Contenimento del Consumo di Suolo

La legge regionale 6 giugno 2017, n. 14, pubblicata sul BUR del 9 giugno 2017, ed entrata in vigore il 24 giugno 2017, promuove un processo di revisione sostanziale della disciplina urbanistica ispirata ad una nuova coscienza delle risorse territoriali ed ambientali; in particolare la nuova disciplina mira a ridurre progressivamente il consumo di suolo non ancora urbanizzato, in coerenza con l'obiettivo europeo di azzerarlo entro il 2050.

La legge regionale mette in atto le azioni per un contenimento di consumo di suolo, stabilendo che tale obiettivo sarà gradualmente raggiunto nel corso del tempo e sarà soggetto a programmazione regionale e comunale.

Particolare rilievo nell’impianto normativo della legge rivestono le previsioni volte alla riqualificazione edilizia ed ambientale e alla rigenerazione urbana, che prevedono forme ed azioni quali la demolizione di opere incongrue o di elementi di degrado, il recupero, la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e lo sviluppo di tipologie edilizie urbane a basso impatto energetico e ambientale. A tal fine viene istituito un fondo regionale per la rigenerazione urbana e per le spese di progettazione e demolizione delle opere incongrue.

Attuazione
Provvedimenti attuativi

Monitoraggio
Stato di attuazione della LR14/2017

Criteri di utilizzo della quantità di “riserva” del suolo regionale consumabile
di cui alla DGR n. 1911 del 17 dicembre 2019

Bandi Finanziamento 
Demolizione opere incongrue - elementi di degrado e rinaturalizzazione dei suolo  
Usi temporanei - art. 8

Riassegnazione della quantità di consumo di suolo
per i Comuni ai quali era stata assegnata la quantità di consumo di suolo pari ai valori medi dell’ASO di appartenenza | Allegato D "Determinazioni e procedure applicative” alla DGR n. 668 del 2018

Scheda informativa - art. 4 | Testo storico

Per maggiori informazioni: Direzione Pianificazione Territoriale



Data ultimo aggiornamento: 09 settembre 2022