Pianificazione di Bacino

Adozione del Progetto di Variante al “Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino idrografico del fiume Po (PAI Po) - Modifiche agli artt. 1 e 18 dell’Elaborato 7, recante Norme di Attuazione”» Il Comitato Istituzionale Permanente dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po con propria Deliberazione n. 6 del 20 dicembre 2021 ha adottato il citato Progetto di piano. Delibera e Progetto sono stati pubblicati nella sezione dedicata agli Atti Istituzionali dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po ( https://cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/ur1DE001.sto?DB_NAME=n1232263) il 20/01/2022, nella G.U. del 29/01/52022 e nel BURV n. 8 del 21 gennaio 2021. Nei 90 giorni successivi alla pubblicazione sul Bollettino regionale del Veneto non sono arrivate osservazioni relative alla parte Veneta del Progetto di piano né alla Regione del Veneto né all’Autorità di bacino. Eventuali nuove osservazioni possono essere presentate all’indirizzo di posta certificata difesasuolo@pec.regione.veneto.it entro il 22 luglio, esclusivamente dai soggetti pubblici, anche a nome di soggetti privati (i privati faranno riferimento al Comune territorialmente competente), utilizzando l’ allegato modulo.
La Giunta Regionale del Veneto con DGR 135 del 15 febbraio 2022 ha approvato le linee guida per l’aggiornamento e ridefinizione della pericolosità da valanga . L’adozione di queste linee guida permette di ridefinire la pericolosità da valanga secondo i più aggiornati metodi tecnici e scientifici. Le linee guida nascono dall’esigenza di indicare ai soggetti pubblici e privati i contenuti tecnici necessari per aggiornare la pericolosità da valanga nei Piani di Assetto idrogeologici - PAI che interessano il territorio regionale, secondo le procedure previste nelle norme di attuazione del PAI nel Distretto delle Alpi Orientali. Le linee guida definiscono e regolamentano, inoltre, le attività in capo alla Direzione regionale Difesa del Suolo e della Costa e ad ARPAV – Centro valanghe di Arabba e i reciproci rapporti in tema di pericolosità da valanga. In particolare stabiliscono che alla presentazione di una domanda di revisione del PAI, Arpav esprima su richiesta della Direzione Difesa del Suolo e della Costa, un parere tecnico sul tema nivometeorologico e valanghivo che divene parte integrante di quello regionale.
DGR n. 1337 del 05 ottobre 2021. Convocazione della Conferenza Programmatica ai sensi dell’art. 68, c. 3, del D.Lgs. n. 152/2006, relativa al Progetto di 3^ Variante e relative misure di salvaguardia - Pericolosità geologica nella zona omogenea Valle dell'Adige - Monte Baldo e pericolosità da valanga. 
Il Progetto di 3^ Variante del PAI è caratterizzato da un approfondimento conoscitivo ed un aggiornamento della pericolosità geologica per l’area della Val d’Adige, con individuazione e perimetrazione di ulteriori aree soggette a pericolosità geologica; inoltre è costituito da un’integrazione delle previsioni del PAI con l'individuazione e la perimetrazione delle aree soggette a pericolosità valanghiva con un adeguamento delle previsioni delle Norme di Attuazione del piano rispetto a questa disciplina.
Eventuali osservazioni potranno essere presentate esclusivamente dai soggetti pubblici, anche a nome di soggetti privati (i privati faranno riferimento al Comune territorialmente competente), utilizzando l’allegato modulo, da trasmettere entro 30 giorni  alla casella di posta elettronica certificata  difesasuolo@pec.regione.veneto.it.

Il territorio della Regione del Veneto ricade nell’ambito di competenza delle Autorità di bacino distrettuali delle Alpi orientali e del bacino del fiume Po istituite con l’art. 64 del D.lgs 152/2006 che ha accorpato le precedenti Autorità di bacino di livello Interregionale e regionale a quelle di livello nazionale istituite con Legge 183/89, ora abrogata, nel seguente modo:

Autorità di bacino distrettuale delle Alpi orientali  (http://www.alpiorientali.it/)

  • Autorità di Bacino Nazionale dei Fiumi dell'Alto Adriatico
  • Autorità di Bacino Nazionale del Fiume Adige
  • Autorità di Bacino Interregionale del Fiume Lemene
  • Autorità di Bacino Regionale del Sile e della Pianura tra Piave e Livenza
  • Autorità di Bacino Scolante nella Laguna di Venezia

 
Autorità di bacino distrettuale del fiume Po (https://adbpo.gov.it/)

  • Autorità di Bacino Nazionale del Po
  • Autorità di Bacino Interregionale del Fiume Fissero-Tartaro-Canalbianco 

Le competenza delle Regioni nell’attività di pianificazione di bacino distrettuale sono individuate dal D.lgs 152/2006 all’art 61 rispettivamente alle: 

  • lettera a ) “collaborano nel rilevamento e nell'elaborazione dei piani di bacino dei distretti idrografici secondo le direttive assunte dalla Conferenza istituzionale permanente di cui all'articolo 63, comma 4, ed adottano gli atti di competenza “
  • lettera b) “formulano proposte per la formazione dei programmi e per la redazione di studi e di progetti relativi ai distretti idrografici”
  • lettera d) “per la parte di propria competenza, dispongono la redazione e provvedono all'approvazione e all'esecuzione dei progetti, degli interventi e delle opere da realizzare nei distretti idrografici, istituendo, ove occorra, gestioni comuni” 

Negli effetti, quindi, l’attività pianificatoria dell’ Autorità di bacino distrettuale si attua nel seguente modo:

  • Aggiornando gli stralci funzionali dei piani di bacino adottati dalle Autorità precedenti: 
    • Piani di Assetto Idrogeologico (PAI)
       
  • Sviluppando e coordinando le attività per i Piani disposti da Direttive comunitarie quali:
    • Piano di Gestione delle acque disposto con la Direttiva Quadro Acque 2000/60/CE e del Piano del Bilancio Idrico 
    • Piano di Gestione del Rischio alluvioni disposto con la Direttiva Alluvioni 2007/60/CE

 

Struttura di riferimento

  • Per i Piani di Assetto Idrogeologico (PAI) e i Piani di Gestione del Rischio Alluvioni (PGRA):

Area Tutela e Sicurezza del Territorio
Direzione Difesa Suolo e della Costa
Segreteria: tel. 041 279 2130 - 2357 - fax. 041 279 2234 - email: difesasuolo@regione.veneto.it - PEC: difesasuolo@pec.regione.veneto.it

  • Per il Piano di Gestione delle Acque (PdG):

Area Tutela e Sicurezza del Territorio
Direzione Ambiente
Segreteria: tel. 041 279 2143 - 2357 - fax. 041 279 2445 - email: ambiente@regione.veneto.it - PEC: ambiente@pec.regione.veneto.it

 

 



Data ultimo aggiornamento: 13 luglio 2022