Pianificazione di Bacino

La legge 183/89 istituisce le Autorità di Bacino le cui attività vengono svolte nell'ambito dei limiti dei bacini idrografici.

La legge definisce il bacino idrografico come: "il territorio dal quale le acque pluviali o di fusione delle nevi e dei ghiacciai, defluendo in superficie, si raccolgono in un determinato corso d'acqua direttamente o a mezzo di affluenti, nonché il territorio che può essere allagato dalle acque del medesimo corso d'acqua, ivi compresi i suoi rami terminali con le foci in mare ed il litorale marittimo prospiciente; qualora un territorio possa essere allagato dalle acque di più corsi d'acqua, esso si intende ricadente nel bacino idrografico il cui bacino imbrifero montano ha la superficie maggiore.

Nel territorio della Regione del Veneto sono state individuate le seguenti Autorità di Bacino:

  • Autorità di Bacino Nazionale del Po
  • Autorità di Bacino Nazionale dei Fiumi dell'Alto Adriatico
  • Autorità di Bacino Nazionale del Fiume Adige
  • Autorità di Bacino Interregionale del Fiume Fissero-Tartaro-Canalbianco
  • Autorità di Bacino Interregionale del Fiume Lemene
  • Autorità di Bacino Regionale del Sile e della Pianura tra Piave e Livenza
  • Bacino Scolante nella Laguna di Venezia

 

 

Struttura di riferimento

Area Tutela e sviluppo del Territorio
Direzione Difesa Suolo
Segreteria: tel. 041 279 2130 - 2357 - fax. 041 279 2234 - email: difesasuolo@regione.veneto.it - PEC: difesasuolo@pec.regione.veneto.it



Data ultimo aggiornamento: 24 agosto 2020