Organizzazioni di volontariato

All'interno di questa scheda puoi trovare le seguenti voci:


Ai sensi dell'art.32, decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117, le Organizzazioni di volontariato sono enti del Terzo settore costituiti in forma di associazione, riconosciuta o non riconosciuta, da un numero non inferiore a sette persone fisiche o a tre organizzazioni di volontariato, per lo svolgimento prevalentemente in favore di terzi di una o piu' attivita' di cui all'articolo 5, avvalendosi in modo prevalente delle prestazioni dei volontari associati.


 REGISTRO UNICO NAZIONALE DEL TERZO SETTORE (RUNTS)

Il nuovo Codice del Terzo Settore, in vigore dal 2 agosto 2017 (decreto legislativo del 3 luglio 2017, n. 117) prevede l’istituzione del RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore).
Per rientrare tra gli Enti del Terzo Settore (ETS) ed usufruire delle agevolazioni fiscali e della legislazione di favore, le organizzazioni dovranno iscriversi al RUNTS ed appartenere ad una delle seguenti categorie :

ODV (Organizzazione di Volontariato)
– APS (Associazione di Promozione Sociale)
– Enti filantropici
– Imprese Sociali (incluse le cooperative sociali)
– Reti Associative
– Società di Mutuo Soccorso
– Associazioni riconosciute e non
– Fondazioni e altri enti di carattere privato

Il Registro unico è nazionale, istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ma gestito su base territoriale da ciascuna Regione e Provincia autonoma.
Gli attuali registri delle Organizzazioni di volontariato (ODV) e di Promozione Sociale (APS) confluiranno nel RUNTS, ma fino a quando il Registro unico non sarà operativo e non sarà quindi possibile iscriversi, gli enti del Terzo settore potranno far valere la loro iscrizione ad uno dei registri attualmente previsti.
La Legge n. 58 del 28/06/2019 proroga i termini per gli adeguamenti statutari delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale a30.06.2020.
L’Ente verrà automaticamente iscritto, decorsi 60 giorni dalla presentazione della domanda, sempre che gli uffici non rilevino la non iscrivibilità; ogni ente iscritto al Registro sarà sottoposto ad una revisione d’ufficio a cadenza triennale volta a verificare la permanenza dei requisiti.
Con l’entrata in funzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) la qualifica di Onlus esce dall’ordinamento.
Le
Organizzazioni di volontariato già iscritte nel registro regionale, per apportare le modifiche statutarie inderogabili e derogabili individuate dalla Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 20 del 27/12/18, possono consultare e utilizzare lo schema indicato nella pagina web
Per informazioni : Direzione Servizi Sociali – U.O. Dipendenze, Terzo Settore, Nuove Marginalità e Inclusione Sociale - Tel. 041 2791381 - 1364-1375  - 
e-mail 
sito web 
http://www.regione.veneto.it/web/sociale/terzo-settore

Fino a quando non diventerà operativo il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, si continuano ad applicare le norme previgenti ai fini e per gli effetti derivanti dall'iscrizione degli enti nei Registri Onlus, Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di promozione sociale.
(torna ad inizio pagina)

 

Consultazione Registro Regionale delle Organizzazioni di volontariato

Nel sito regionale si può consultare l’elenco delle organizzazioni iscritte.
Per comunicare eventuali correzioni ai dati riportati scrivere alla Direzione Servizi Sociali - Dorsoduro, 3493 – Rio Nuovo – 30123 Venezia - Telefono: 041-279.1381-1364 -1375
e-mail servizi.sociali@regione.veneto.it  - sito web
(torna ad inizio pagina)

Finanziamenti, contributi e obbligo di pubblicità

Con l’iscrizione al Registro regionale, l’organizzazione di volontariato può accedere ai contributi pubblici , stipulare convenzioni con Enti pubblici e acquisire il 5 per mille delle imposte sui redditi delle persone fisiche.
Per partecipare ai bandi regionali consulta la sezione bandi
(torna ad inizio pagina)

Registro regionale delle persone giuridiche

Le organizzazioni di volontariato possono chiedere il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato. In questo caso l’ente iscritto nel Registro regionale delle organizzazioni di volontariato dovrà iscriversi al Registro Regionale delle Persone giuridiche di diritto privato.
Con il riconoscimento della personalità giuridica, l’Ente acquista una “autonomia patrimoniale perfetta“, e gli amministratori cessano di essere personalmente responsabili, anche con il proprio patrimonio personale, per le obbligazioni assunte dallo stesso Ente.
La modulistica da presentare è disponibile negli allegati alla delibera regionale n.134 del 14/02/17
Contatti presso la Direzione Enti locali e strumentali – tel. 041 279 5738 - 5961
e-mail entilocaliservizielettorali@regione.veneto.it 
(torna ad inizio pagina)
 

  Centri di Servizio Volontariato Provinciali

 La Regione del Veneto con la Legge Regionale n.40 del 30 agosto 1993 agli artt. 14 e seguenti ha disciplinato i Centri di Servizio per il Volontariato, presenti in ogni capoluogo di Provincia, che oltre ad offrire consulenza ed assistenza qualificata a favore delle organizzazioni di volontariato iscritte e non iscritte nei registri regionali, inoltrano le pratiche di richiesta e di conferma dell’iscrizione al Registro Regionale del Volontariato con le modalità previste nell’ allegato B della Dgr n. 4314 del 29 dicembre 2009.

(torna ad inizio pagina)

Registri Provinciali e Comunali

Le organizzazioni possono iscriversi ai registri tenuti dalle Province e dai Comuni in cui operano.
Per informazioni rivolgersi alle Province e ai Comuni della Regione del Veneto.
(torna ad inizio pagina)

5 per mille

Gli enti del volontariato possono accedere al beneficio del 5 per mille delle imposte sui redditi, presentando la domanda d’iscrizione all’Agenzia delle Entrate.
La domanda va trasmessa in via telematica direttamente dai soggetti interessati, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.).
Per ulteriori informazioni consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate

(torna ad inizio pagina)


Esenzione bollo auto

La L.R. n. 44 del 14/04/18 prevede che anche per l'anno 2019,  le organizzazioni di volontariato iscritte al  registro regionale, siano esentate dal pagamento della tassa automobilistica per i veicoli di proprietà delle stesse, adibiti al trasporto dei disabili e degli anziani.
P
er usufruire di tale esenzione, occorre utilizzare il modello che si trova cliccando qui e trasmetterlo entro il 31 dicembre di ogni anno, alla Direzione Servizi Sociali -  Dorsoduro, 3493 – Rio Nuovo – 30123 Venezia - Telefono: 041-279.1420 - 1421
e-mail PEC area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it -  sito web 

(torna ad inizio pagina)

 


 



Data ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2019