Il logo dell'Osservatorio regionale per il Paesaggio - Design Fabio Mattiuzzo

L'istituzione

Con la legge regionale 26 maggio 2011, n. 10 la Regione del Veneto ha integrato la legge sul governo del territorio inserendo il titolo V bis “Paesaggio” che individua le competenze della Regione, delle province, dei comuni e degli enti parco ed istituisce, con l'art. 9, l’Osservatorio regionale per il paesaggio.

Il “Manifesto” di Verona

Il documento "10 punti per il Manifesto dell'Osservatorio Regionale per il Paesaggio", presentato il 17 novembre 2011 alla rassegna Geo-Oikos di Verona, rappresenta la prima individuazione delle attività fondamentali dell'osservatorio regionale.

Il Manifesto dell'Osservatorio del Paesaggio - Realizzazione Fabio Mattiuzzo

L'attivazione dell'osservatorio

Con ledeliberazioni di Giunta regionale n. 824 del 15 maggio 2012 e n. 1320 del 28 luglio 2014, la Regione del Veneto ha disciplinato la composizione ed il funzionamento dell’Osservatorio regionale per il paesaggio.

Con successiva deliberazione n. 352 del 22 marzo 2017 [PDF -  261Kb] la Giunta regionale ha approvato l'aggiornamento della disciplina per la composizione e il funzionamento dell’Osservatorio regionale per il paesaggio.
L’osservatorio è istituito presso la Direzione Pianificazione Territoriale ed è composto dal Direttore, dal Coordinatore, dal Comitato scientifico e dalla Segreteria tecnico-scientifica.

Il Comitato scientifico dell'osservatorio

Il Comitato scientifico è presieduto dal Direttore Unità Organizzativa Promozione e valorizzazione
culturale, ed è composto dai Direttori delle strutture regionali competenti in materia di paesaggio.
Compongono inoltre il Comitato scientifico il Direttore del Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Veneto, nonché i rappresentanti delle università del Veneto.

Possono essere invitati a partecipare alle sedute del Comitato, con funzioni di supporto culturale e scientifico, enti, fondazioni, associazioni, ordini professionali.

Le attività dell'osservatorio

Al fine che tutto il territorio-paesaggio sia adeguatamente conosciuto, salvaguardato e correttamente gestito in ragione dei valori espressi dai diversi contesti che lo costituiscono, l’Osservatorio regionale per il paesaggio promuove prioritariamente le seguenti attività propositive e di monitoraggio:

  • raccolta e valutazione delle istanze provenienti dalle popolazioni anche attraverso gli Osservatori locali e promozione delle relative azioni;
  • raccolta e divulgazione di dati e informazioni sui valori, sullo stato del paesaggio del Veneto, anche attraverso il sito web dedicato e i Quaderni dell’Osservatorio regionale per il paesaggio;
  • formazione e aggiornamento in materia paesaggistica, ai sensi dell’art. 45 ter, comma 6 lett. i) della L.R. 23.4.2004, n. 11 e successive modifiche e integrazioni;
  • conoscenza dei paesaggi del Veneto, delle dinamiche che li hanno originati e che li trasformano;
  • promozione di iniziative per la tutela, valorizzazione e promozione del paesaggio veneto;
  • predisposizione di linee guida e criteri operativi, per una corretta gestione e governo del paesaggio;
  • promozione di azioni dirette al recupero e riqualificazione dei paesaggi compromessi o degradati;
  • coordinamento delle attività degli Osservatori locali aderenti alla Rete regionale degli Osservatori locali per il paesaggio;
  • decisione in ordine alle richieste di adesione alla Rete regionale degli Osservatori locali per il paesaggio.
  • assegnazione del “Premio per il paesaggio veneto per le attività realizzate per la tutela e valorizzazione del paesaggio;
  • creazione di un archivio per la raccolta dei dati relativi al paesaggio;
  • creazione di un sistema di monitoraggio sulle dinamiche di trasformazione dei paesaggi;
  • segnalazione dei casi di particolare rilevanza nel settore della salvaguardia, della valorizzazione e della gestione dei paesaggi veneti da proporre all’Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio, per la selezione della candidatura italiana al “Premio del paesaggio del Consiglio d’Europa”.

Una tra le prime attività avviate dall’osservatorio regionale è la pubblicazione del quaderno n. 1 “Prontuario tecnico per il paesaggio” [sfoglia | scarica pdf 2,3 Mb] sulla verifica di compatibilità paesaggistica, relativamente ai miglioramenti fondiari, interventi colturali e manutenzioni.

Corso regionale di formazione sul paesaggio

L'organizzazine del corso di formazione è una delle attività più importanti dell'osservatorio regionale. Il corso, organizzato con le Università del Veneto (Università degli Studi dfi Padova, Università Ca' Foscari di Venezia, Università IUAV di Venezia e Università degli Studi di Verona) e in collaborazione con le Federazioni regionali degli ordini professionali degli Ingegneri, Architetti/Pianificatori, Agronomi/Forestali e Geologi, è rivolto ai professionisti iscritti ai suddetti ordini professionali e ai tecnici della Pubblica Amministrazione.




Come raggiungere l'Osservatorio regionale per il paesaggio da Piazzale Roma


Visualizzazione ingrandita della mappa



Data ultimo aggiornamento: 11/04/2017