Semplificazione amministrativa

La Giunta regionale vuole ridurre i costi della burocrazia per cittadini e imprese, nella consapevolezza che gli oneri amministrativi costituiscono un ingiusto aggravio economico e di tempo, con rilevanti ripercussioni che si riflettono negativamente sullo sviluppo della Regione.

Per perseguire questo scopo, con deliberazione n. 1599 del 11 ottobre 2011 è stato avviato il Progetto della semplificazione delle procedure regionali, uno strumento per recepire i contributi di innovazione provenienti dall’esterno.

Ogni soggetto, pubblico o privato, può infatti formulare proposte di semplificazione, che consentano di far emergere le criticità esistenti e proporre soluzioni condivise e quindi più efficaci.

Nel periodo ottobre 2011 – luglio 2012 sono state presentate, da soggetti pubblici e privati, 868 proposte di semplificazione che interessano molteplici ambiti di competenza della Regione.

Sulla base delle proposte pervenute, ritenute tecnicamente realizzabili, è stata approvata la Programmazione dell’attività di semplificazione regionale con deliberazione n. 1419 del 31 luglio 2012.

La realizzazione di tali proposte è affidata a 95 Gruppi Tecnici di Semplificazione, distinti per materia.










 

Data ultimo aggiornamento: 17/09/2015