Area Operatori

Questa sezione è dedicata agli operatori delle strutture ricettive turistiche e contiene indicazioni relative ai seguenti argomenti:



     

CLASSIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE

Con la Deliberazione n. 807 del 27 maggio 2014, la Giunta Regionale ha definito il quadro complessivo dei requisiti strutturali e di servizio per la classificazione delle strutture ricettive alberghiere.L'allegato A) alla Deliberazione contiene le disposizioni per la classificazione, denominazione e identificazione delle strutture ricettive alberghiere ai sensi della L.R. 11/2013. 

 Torna all'indice
 

    

LOCAZIONI TURISTICHE

Con la Deliberazione n. 881 del 13 luglio 2015 la Giunta Regionale ha approvato la prima definizione delle condizioni operative e delle procedure per la comunicazione dei dati turistici degli alloggi dati in locazione turistica.
Sono pubblicate le risposte a domande frequenti nella pagina dedicata alle FAQ


Il Decreto di approvazione del modello di comunicazione di locazione turistica è pubblicato nel BUR n. 80 del 18 agosto 2015   -   visualizza il modello .

Torna all'indice

    

RILEVAZIONE STATISTICA

La Legge regionale n. 11/2013 ha reso obbligatoria la registrazione dei dati di movimentazione turistica per via telematica (art. 13, comma 5); gli operatori delle strutture ricettive possono accedere alla procedura informatica previo accreditamento.
Modalità e termini di accreditamento sono indicati nella DGR n. 66/2014 pubblicata nel B.U.R. del 21 febbraio 2014 - consultare le pagine del BURV. 

     

UTILIZZO DELLE PROCEDURE REGIONALI

 

Accreditamento alle procedure regionali - Modalità e termini

Per le strutture ricettive non classificate (ai sensi della L.R. n. 33/2002):
Termine: entro due mesi dalla classificazione.

Le strutture ricettive non classificate, fino alla classificazione e all’accreditamento telematico possono continuare a trasmettere i moduli cartacei con le modalità già concordate con gli Uffici provinciali.

Le strutture ricettive ubicate in aree territoriali che non hanno copertura con banda larga, possono continuare a comunicare i dati con modalità cartacea sino alla disponibilità di rete. 

     

DATI STATISTICI PUBBLICATI

Per la consultazione dinamica degli archivi contenenti i dati statistici di movimentazione turistica nel Veneto accedere alle pagine della Sezione Sistema Statistico.

 

Sistema Informativo Regionale del Turismo - Disposizioni

La Giunta Regionale con delibera n. 2794 del 7 ottobre 2008 ha adottato il manuale operativo per fornire agli operatori, alle province e agli altri enti locali interessati, le norme, le procedure e le indicazioni per l'invio dei dati turistici.

Torna all'indice

    

MODULISTICA PER COMUNICAZIONI alle Province e ai Comuni

In questa sezione l'operatore turistico può trovare la modulistica relativa alle comunicazioni da effettuare alla propria Provincia o al proprio Comune relative alla gestione dell'attività:

    

MODULISTICA SUAP  (Sportello Unico Attività Produttive)

 

         (Modelli L.r. 11/2013) - I decreti di approvazione della modulistica sono consultabili alla pagina dedicata all'area  normativa


 

La Giunta regionale del Veneto con deliberazione n. 1575 dell'8 giugno 2010, pubblicata sul BURV n. 53 del 29 giugno 2010, nell'ambito delle iniziative regionali di sviluppo del sistema congressuale veneto, ha istituito una anagrafica regionale delle sedi che svolgono attività di meeting e congressi.La deliberazione prevede che le sedi congressuali possano essere suddivise nelle seguenti tipologie: centri congressi, sedi congressuali alberghiere e dimore storiche.Le sedi congressuali devono avere i seguenti requisiti:I soggetti interessati possono registrarsi all'anagrafe regionale delle strutture congressuali, mediante la presentazione di apposita domanda all'amministrazione provinciale nel cui ambito territoriale è ubicata la struttura congressuale.Si rendono disponibili i moduli di domanda per ciascun ambito provinciale:

  • i locali utilizzati devono essere indipendenti dai luoghi riservati ad altre attività ed offrire un ambiente idoneo al congresso;

  • l'accesso ai locali non deve essere soggetto ad alcuna costrizione di partecipazione ad altre attività della struttura;

  • l'accesso ai locali e ai servizi comuni deve essere consentito ai portatori di handicap;

  • devono essere rispettate tutte le norme vigenti in materia di prevenzione incendi, uscite di sicurezza, impianti elettrici, somministrazione di alimenti e bevande, ecc..



Data ultimo aggiornamento: 23/08/2016