LAVORO A IMPATTO SOCIALE - LIS

Bando non competitivo per l’inserimento lavorativo temporaneo di soggetti svantaggiati - Anno 2018


Il nuovo bando LIS, incardinato nel POR FSE Asse II - Inclusione sociale, intende sostenere i cittadini maggiormente in difficoltà e a rischio di povertà attraverso la realizzazione di esperienze di lavoro presso gli Uffici giudiziari del Veneto correlate ad azioni di orientamento, formazione, accompagnamento e ricerca attiva di lavoro al fine di favorirne l’inclusione attiva.
Il bando, non competitivo, si propone un triplice obiettivo: assicurare un sostegno a persone particolarmente bisognose attraverso il lavoro; generare un intervento produttivo capace di mantenere attivi nel mercato del lavoro individui che attualmente ne sono esclusi, favorendone la rioccupazione; rinforzare i servizi pubblici degli Uffici giudiziari migliorandone così l’efficienza.
Per raggiungere gli obiettivi posti il presente provvedimento mette a disposizione risorse per la copertura del costo del lavoro, una quota variabile per i servizi di politica attiva del lavoro e il riconoscimento di alcune spese per la gestione dell’intervento. Lo stanziamento complessivo è pari a Euro 1.000.000,00. Le risorse finanziare sono attribuite e ripartite per singolo Comune capoluogo di provincia Amministrazione comunale in considerazione del numero di Uffici giudiziari della specifica circoscrizione territoriale.
Le esperienze di lavoro consistono in 6 mesi di contratto a tempo determinato, a tempo parziale (20 ore settimanali). Le politiche attive del lavoro (al massimo 64 ore per persona tra orientamento, formazione, accompagnamento e ricerca attiva di lavoro), rappresentano sia una forma di garanzia per l’efficace svolgimento dell’esperienza di lavoro, ma, soprattutto, anche una forma di volano per un futuro di migliore occupazione e dignità sociale.
Il coinvolgimento e la responsabilità, in prima persona, delle Amministrazioni comunali, chiamate ad operare insieme ad un partenariato coerente e attivo sul campo, garantisce e realizza il forte aggancio con le realtà territoriali e le situazioni di sviluppo ad esse correlate.
I progetti avranno la durata di un anno e potranno coinvolgere circa 100 destinatari finali, impiegati a favore dei principali Uffici giudiziari del Veneto.

Documenti utili

DGR n. 662 del 15 maggio 2018
DGR n. 662 del 15 maggio 2018 - Allegato A - Avviso
DGR n. 662 del 15 maggio 2018 - Allegato B - Direttiva

DDR n. 486 del 6 giugno 2018 di approvazione modulistica avvio e gestione progetti
DDR n. 486 del 6 giugno 2018 - Modulistica

DDR n.528 del 18 giugno 2018 di nomina del nucleo di valutazione per l'istruttoria di ammissibilità e valutazione dei progetti

DDR n. 565 del 2 luglio 2018 di proroga dei termini per la presentazione delle domande di ammissione a finanziamento

 DDR n. 846 del 10 ottobre 2018 - approvazione risultanze istruttoria (pubblicato su web il 10 ottobre 2018)
DDR n. 846 del 10 ottobre 2018 - Allegato A - Progetti ammissibili
DDR n. 846 del 10 ottobre 2018 - Allegato B - Progetti finanziati

Domande frequenti - FAQ

D.: È ammissibile che un Ente accreditato ai Servizi per il lavoro, Partner operativo obbligatorio dei progetti di cui alla Dgr n. 662/2018 - LIS, che la Direttiva incarica esplicitamente, tra le altre funzioni, della parte di attività dei servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro, si candidi anche per essere Partner operativo incaricato dell’assunzione dei destinatari?

R.: Per questo provvedimento, in analogia con gli altri provvedimenti analoghi già promossi e in parte realizzati (rif. Dgr 311/2017 e Dgr. 624/2018) si precisa che le Società cooperative sociali di cui a pag. 9/26 della Direttiva, All. B alla Dgr n. 622/18, paragrafo 5. “Soggetti proponenti”, a cui affidare esclusivamente la gestione dei contratti di lavoro, qualora risultino anche iscritte nell’elenco dei Soggetti accreditati dalla Regione del Veneto per i Servizi al lavoro, secondo la Dgr n. 2238/2011 “Approvazione del sistema di accreditamento allo svolgimento dei Servizi per il lavoro nel territorio della Regione Veneto (art. 25 L.R. n. 3/2009), possono risultare ammissibili, oltre che come Partner operativi per la gestione dei contratti di lavoro, anche come Partner operativi per i servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro.



 

Recapiti

Ufficio Programmazione e Politiche Attive del Lavoro
Direzione Lavoro
E-mail: programmazione.lavoro@regione.veneto.it
Tel. 041 279 5305 - 5807
Fax 041 279 5948 - 5237



Data ultimo aggiornamento: 29/11/2018

In Evidenza
siti tematici

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Italia Lavoro
Veneto Lavoro

Consigliera di parità



Data ultimo aggiornamento: 08/02/2016