Messaggio agli operatori: precisazione integrazioni Comunicazione Nitrati

In ottemperanza al DDR n. 74 del 16 maggio 2017, si ricorda che la procedura individuata per la gestione amministrativa dell’Elenco integrazioni acquisizioni e/o cessioni di effluenti prevede che anche gli allegati (accordi di cessione digestati/effluenti, documento di trasporto, eccetera) siano integrati nell’architettura del sistema informativo regionale esistente - A58-web Nitrati- disponibile nel portale PIAVe.

 


  
Il terzo Programma d'Azione Nitrati

Con DGR n. 1835 del 25 novembre 2016  la Giunta Regionale ha approvato il Terzo Programma d'Azione NitratiI, in ottemperanza a quanto previsto dalla direttiva comunitaria 91/676/CEE e dal DM 5046 del 25 febbraio 2016. Tale documento, a seguito delle osservazioni e proposte pervenute durante la fase di consultazione pubblica, seguita all’adozione della proposta di Programma avvenuta con Dgr 1200/2016, recepisce integralmente LE prescrizioni espresse dal parere n. 213 del 17/11/2016 della Commissione VAS Regionale, ed approva i documenti tecnici richiesti dalle norme nazionali e regionali in materia, aggiornando completamente la disciplina regionale in materia di utilizzo agronomico degli effluenti di allevamento, concimi azotati e acque reflue.

Di seguito è possibile scaricare gli allegati alla DGR 1835/2016:

  • l’allegato A, “Disciplina per la distribuzione agronomica degli effluenti di allevamento, dei materiali digestati e delle acque reflue, comprensiva del programma d’azione per le zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola del Veneto”, che contiene le disposizioni concernenti la disciplina dell’attività di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento; (Struttura Terzo programma d'azione)
  • l’allegato B , “Rapporto Ambientale”;
  • l’allegato C , “Relazione tecnica di non assoggettabilità alla VINCA” del Terzo Programma d’Azione, comprensiva della “Dichiarazione di non necessità di Valutazione di Incidenza”;
  • l’allegato D “Sintesi non tecnica”
  • l’allegato E , “Dichiarazione di sintesi”;
  • l'allegato F , "VAS Nitrati - Schema complessivo delle osservazioni pervenute".


Si ricorda che sono state mantenute inalterate le Zone Vulnerabili ai Nitrati di Origine Agricola vigenti in Veneto.

Riferimenti normativi



 NOVITA'

 

 

APP Nitrati per lo spandimento effluenti, digestati e concimi azotati

 

È disponibile la nuova applicazione per dispositivi smartphone, iPhone e tablet, sviluppata nell’ambito dell’Accordo di collaborazione tra Regione del Veneto e ARPAV.Scaricando la APP “ARPAV Nitrati”, si può consultare in via immediata una versione semplificata del Bollettino “Agrometeo Nitrati”. scarica la APP dal sito di ARPAV, oppure direttamente da Google PlayAppleStoreWindowsMarketplace)

La APP segnala la possibilità o il divieto di spandimento tramite il “segnale verde” o il “segnale rosso”, per il giorno stesso di emissione del bollettino ed il giorno successivo. Per il terzo e quarto giorno viene indicata una previsione tendenziale (in colore verde chiaro o rosa) da confermare sulla base dei bollettini successivi.

(collegati al bollettino)

AVVERTENZA. Le indicazioni fornite tramite le modalità anzidette non esauriscono le possibili congiunture in cui può essere emanato un divieto temporaneo di spandimento dei liquami zootecnici, quando stabilito con le Ordinanze dei singoli Comuni in applicazione dell’Accordo Bacino Padano per la tutela dell’atmosfera dall’inquinamento da PM10.


Contenuti di azoto delle biomasse per la digestione anaerobica.

È stato approvato il DDR n. 104 del 4 luglio 2017, con il quale si opera la parziale revisione e integrazione della tabella, precedentemente approvata con il DDR n. 31 del 10 marzo 2017, con cui vengono definiti i contenuti di azoto delle matrici e delle sostanze in ingresso nell'impianto di digestione anaerobica. I valori in tal modo individuati sono resi disponibili agli utenti nell'ambito dell'Applicativo Nitrati A58-WEB, rendendo possibile la predisposizione dei calcoli automatizzati dei contenuti di azoto da inserire nella Comunicazione per lo spandimento ai fini agronomici di effluenti di allevamento e digestati. 


 

Modelli di cessione digestato o effluenti

Con il DDR n. 74 del 16 maggio 2017 sono stati approvati i Modelli di cessione da utilizzare nel caso di trasferimento, dal produttore del materiale al destinatario che ne fa l'uso agronomico diretto (in conformità alla DGR n. 1835/2016), di un effluente di allevamento o di un digestato.
Sono qui resi disponibili in formato editabile gli allegati al decreto:
A - Documento di cessione digestato;
B - Documento di cessione effluenti di allevamento.


 

  



Altre novità



 

Novità introdotte con il Terzo Programma d'Azione Nitrati

Vai alla pagina 
 

Disposizioni confermate con il Terzo Programma d'Azione Nitrati

Vai alla pagina
 

Struttura del Terzo Programma d'Azione Nitrati

Vai alla pagina


 

Riferimenti Normativi 

  • Direttiva 91/676/CEE, del 12 dicembre 1991, concernente la protezione delle acque dall'inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole;

  • Direttiva 2001/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 giugno 2001, concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente;

  • D. Lgs. n. 3 aprile 2006, n. 152, e sue successive modifiche ed integrazioni;

  • Decreto ministeriale 25 febbraio 2016, che stabilisce i criteri e le norme tecniche generali per la disciplina regionale sull’utilizzazione degli effluenti di allevamento e del digestato, e che sostituisce e abroga il DM 7 aprile 2006;

  • DGR 31 marzo 2009, n. 791, “Adeguamento delle procedure di valutazione ambientale strategica a seguito della modifica alla parte seconda del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, cosi detto ‘Codice dell’ambiente’, approvata dal D. Lgs. n. 16 gennaio 2008, n. 4. Indicazioni metodologiche e procedurali” e smi;

  • DGR 29 agosto 2017, n. 1400, “Nuove disposizioni relative all'attuazione della direttiva comunitaria 92/43/Cee e D.P.R. 357/1997 e ss.mm.ii. Approvazione della nuova "Guida metodologica per la valutazione di incidenza. Procedure e modalità operative.", nonché di altri sussidi operativi e revoca della D.G.R. n. 2299 del 9.12.2014;

  • DCR n. 107/2009, “Piano regionale di Tutela delle Acque” della Regione del Veneto;

  • Parere n. 213, del 17 novembre 2016, della Commissione VAS regionale;


Torna su

 

 



Data ultimo aggiornamento: 12/01/2018

Siti tematici


Data ultimo aggiornamento: 11/10/2017

Contenuto Html