Lavoro: opportunità lavorative e formative per persone disoccupate con più di 30 anni

 

 

E’ prevista un’offerta di interventi regionali per favorire l'accesso al lavoro delle persone  disoccupate con un’età superiore ai 30 anni, come di seguito indicato:

 

GOL - PAR (Piano Attuativo Regionale)

Al fine di promuovere e rafforzare l’ integrazione tra le politiche del lavoro, della formazione e dell’inclusione sociale, è stato approvato il Piano Attuativo Regionale (PAR) di GOL (Programma Nazionale Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori ) nell'ambito del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Le azioni del PAR sono definite a partire dalle iniziative già realizzate, quali ad esempio l’Assegno per il lavoro, le Azioni integrate di coesione territoriale (AICT) ed i progetti di ricollocazione dei lavoratori interessati da situazioni di crisi aziendali.

Il PAR prevede servizi personalizzati al fine di offrire adeguati percorsi formativi e di inserimento lavorativo.

Sono previsti 5 percorsi :
1) Reinserimento lavorativo
2) Aggiornamento (upskilling)
3) Riqualificazione (reskilling)
4) Lavoro e inclusione
5) Ricollocazione collettiva

Destinatari degli interventi sono :

- i percettori di ammortizzatori sociali e di sostegno al reddito ed i lavoratori più vulnerabili: donne, disoccupati di lunga durata, persone con disabilità, giovani che non studiano e non lavorano (NEET) con un’età inferiore ai 30 anni e lavoratori con un’età superiore ai 55 anni.

Per usufruire dei suesposti servizi è necessario rivolgersi al Centro per l'impiego del proprio territorio .

Referente regionale: Direzione Lavoro - e-mail: lavoro@regione.veneto.it   pagina web 

Normativa:

-deliberazione regionale n.248/22 Adozione del Piano di Attuazione Regionale (PAR) del Veneto

-Adozione del Programma nazionale per la garanzia di occupabilita' dei lavoratori (GOL)

-Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

(torna ad inizio pagina)

Next Generation -Work Experience (WE)

Percorsi per il rafforzamento delle competenze e per l'inserimento occupazionale -Next Generation WE- Work Experience -(Anni 2022-23) - dgr n. 1321 del 25 ottobre 2022 

Si tratta di percorsi formativi gratuiti per rafforzare i profili professionali delle persone disoccupate ai fini di accedere al mercato del lavoro.

L'iniziativa prevede delle attività di formazione e di  tirocinio, organizzate  in due specifiche linee d’intervento, una dedicata ai giovani disoccupati di età inferiore ai 30 anni e l'altra ai disoccupati di oltre 30 anni di età, come di seguito specificato:

- Linea 1 Adulti (disoccupati over 30) che si pone in continuità con gli interventi di Work Experience promossi nell’ambito della precedente programmazione 2014-20;

- Linea 2 Giovani (disoccupati under 30) che prevede, oltre ai corsi di Work Experience (WE) per l’ingresso nella professione, anche una tipologia di WE che in linea con il Next Generation dell'Unione Europea (NGEU), intende promuovere interventi  nell'ambito della sostenibilità ambientale (green jobs)  e della transizione digitale. Questa misura è dedicata alle “professioni del futuro”, al fine di  acquisire e potenziare  le competenze relative a profili professionali innovativi.
I tirocini nell’ambito di questa tipologia di WE si svolgeranno presso realtà produttive venete, privilegiando le start-up che puntano sull’innovazione.

Per i destinatari dell’iniziativa è prevista l’erogazione di un’indennità mensile, esclusivamente per l’attività di tirocinio, pari a 450 euro mensili.

Referente regionale: Direzione Lavoro -Ufficio Programmazione e politiche attive per il lavoro  - e-mail: programmazione.lavoro@regione.veneto.it -  sito web regionale 

(torna ad inizio pagina)

Lavoro a impatto sociale per le persone in difficoltà (LIS)

Lavoro a Impatto Sociale - LIS. Interventi per l'inserimento lavorativo temporaneo di soggetti svantaggiati presso gli Uffici Giudiziari del Veneto - Anno 2021 (scaduto il 23/7/21)

L’iniziativa mira a  coinvolgere le persone disoccupate, in esperienze lavorative presso gli Uffici giudiziari del Veneto.

I destinatari  dell’intervento sono:  

-disoccupati di lunga durata: soggetti disoccupati, privi o sprovvisti della copertura degli

ammortizzatori sociali, così come di trattamento pensionistico, iscritti al Centro per l'impiego, alla ricerca di nuova occupazione da più di 12 mesi;

−disoccupati svantaggiati: soggetti maggiormente vulnerabili e a rischio di discriminazione o di esclusione sociale e povertà.

Le esperienze professionali negli Uffici Giudiziari del territorio possono prevedere: servizio di informazione ai cittadini, consegna e ritiro della documentazione amministrativa, sorveglianza e custodia di cose e persone, così come di locali e uffici.

Per informazioni sulle modalità di presentazione della domanda rivolgersi al  proprio Comune di residenza.

Referente regionale: Direzione Lavoro mail attivazionesociale.lavoro@regione.veneto.it ,  sito web regionale  oppure​ il sito cliclavoroveneto

(torna ad inizio pagina)

Lavori di Pubblica utilità (LPU) e Cittadinanza Attiva

Lavori di Pubblica Utilità e Cittadinanza Attiva. Progetti per l'inserimento lavorativo temporaneo di disoccupati privi di tutele - Anno 2022  (scadenza 12/12/2022)- dgr n.1320 del 25/10/22

La Regione finanzia i progetti proposti dai Comuni in collaborazione con gli enti accreditati per i Servizi al Lavoro al fine di favorire l’occupabilità di soggetti  svantaggiati nel mercato del lavoro e di contrastare la disoccupazione di lunga durata

I destinatari dell’intervento sono le persone  disoccupate di lunga durata, non percettori di ammortizzatori sociali, sprovvisti di trattamento pensionistico e  i disoccupati svantaggiati e a rischio di esclusione sociale e povertà, residenti o domiciliati in Veneto, con più di 30 anni di età.

Tale iniziativa prevede:

- un’esperienza di lavoro di pubblica utilità  attinente a servizi di competenza comunale o comunque individuati dal Comune a beneficio della collettività,  individuati tra i seguenti: servizi bibliotecari e museali, valorizzazione di beni culturali ed artistici, attività di abbellimento urbano e rurale, servizi ambientali e di sviluppo del verde, custodia e vigilanza di impianti e attrezzature sportive, centri sociali, centri socio-assistenziali, educativi e culturali, luoghi pubblici, assistenza anziani, supporto scolastico, controllo del territorio, ai fini della garanzia della salute pubblica, la tutela dell’ambiente con particolare riguardo alla componente faunistica, sanificazione di superfici e ambienti interni non sanitari per la prevenzione della diffusione dell’infezione COVID-19, altri servizi di interesse pubblico, con carattere di straordinarietà e temporaneità.

- un insieme di servizi individuali di orientamento, di accompagnamento  e ricerca attiva del lavoro.

Si riconosce ai destinatari non percettori di alcun reddito, un’indennità di partecipazione pari a Euro 6,00 all’ora per la frequenza delle seguenti misure: servizi di orientamento e servizi di accompagnamento.

Per informazioni sulle modalità di partecipazione rivolgersi ai proprio Comune di residenza

Referente regionale : Direzione Lavoro -Ufficio Progetti e interventi di attivazione sociale  e-mail: attivazionesociale.lavoro@regione.veneto.it  -  sito web regionale 

(torna ad inizio pagina) 

Progetti di inclusione sociale –Bando AICT (Azioni Integrate di Coesione Territoriale)

Le AICT sono attività finalizzate al reinserimento lavorativo di persone che si trovano in condizione di fragilità a rischio esclusione sociale.

I destinatari degli interventi sono: i giovani (18-35), donne, adulti (over50), i disoccupati e non, i residenti o domiciliati in Veneto che possiedono determinati requisiti, tra cui:

- non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;

- non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;

- essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico;

- appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un'occupazione stabile.

Sono previste attività di orientamento/accompagnamento, formazione, tirocinio e supporto che favoriscano il reinserimento lavorativo e l'inclusione sociale attiva della persona .

Per i soggetti destinatari dell'iniziativa che non percepiscono alcun sostegno al reddito, è prevista l'erogazione di:

- una borsa di tirocinio pari a euro 450,00 lordi/mese;

- un'indennità di partecipazione  pari a 3 euro all’ora; tale indennità sarà pari a 6 euro all’ora nel caso in cui il destinatario presenti un'attestazione ISEE ≤ 20.000 euro

Referente regionale : Direzione Lavoro - Ufficio Progetti e interventi di attivazione sociale - e-mail: attivazionesociale.lavoro@regione.veneto.it ,  sito web regionale   oppure il sito di cliclavoroveneto

(torna ad inizio pagina)

Assegno per il Lavoro (AXL)

La sperimentazione dell'Assegno per il Lavoro è stata prorogata fino  al 15 maggio 2022  come indicato nella delibera regionale n. n. 278 del 22 marzo 2022 , a partire da tale data non è più possibile farne richiesta online o presso i Centri per l'impiego del Veneto.

Si trattava di un’iniziativa che riconosceva al cittadino il diritto a ricevere servizi di assistenza alla collocazione/ricollocazione al lavoro, erogati da soggetti accreditati ai servizi per il lavoro.

L'AXL consisteva in un bonus, spendibile  presso i Servizi per l’impiego accreditati in cambio di servizi personalizzati di assistenza alla ricollocazione, destinati a persone di età superiore ai 30 anni, disoccupati da almeno 120 giorni, beneficiari e non di prestazioni di sostegno al reddito,  residenti o domiciliate in Veneto.

Referente regionale : Direzione Lavoro - e-mail: assegnolavoro@regione.veneto.it sito web regionale oppure  sito di cliclavoroveneto

(torna ad inizio pagina)

 

ULTERIORI INIZIATIVE FORMATIVE  SONO DISPONIBILI COLLEGANDOSI ALLA SCHEDA : OPPORTUNITA' FORMATIVE PROMOSSE DALLA REGIONE DEL VENETO

E' consigliabile rivolgersi anche all' Informagiovani  del Comune di residenza o iscriversi alla newsletter.



Data ultimo aggiornamento: 07 dicembre 2022