Navigazione Navigazione

contatti contatti

informazioni utili informazioni utili

casa: alcune iniziative a livello locale casa: alcune iniziative a livello locale

 

CASA

 

Fondo affitti

Fondo morosità incolpevole

Sostegno all'abitare (SoA)

Emergenza Coronavirus - Contributo straordinario per l'affitto (FSA-Covid)

Contributi regionali per l'acquisto o la ristrutturazione di una casa per giovani coppie

 

FONDO AFFITTI

L'articolo 11 della Legge 431 del 1998 ha istituito il "Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione" al fine di assicurare un sostegno economico alle famiglie meno abbienti in difficoltà nel pagamento del canone di locazione.
Il suddetto Fondo è finanziato dallo Stato ogni anno e ripartito dal Ministero delle Infrastrutture tra le Regioni, per la successiva distribuzione tra i Comuni interessati
La Regione del Veneto ha approvato i criteri per la ripartizione tra i Comuni veneti delle risorse del Fondo per il sostegno alle abitazioni in locazione per l’anno 2019, finalizzate all'assegnazione di contributi a cittadini titolari di contratti di affitto. A causa dell'esiguità delle risorse disponibili, il procedimento viene riservato ai Comuni che si impegnano a cofinanziare il Fondo per un importo non inferiore al minimo previsto.
Le persone interessate al contributo dovranno rivolgersi ai Comuni di residenza che hanno il compito di pubblicare il bando e definire i tempi e le modalità di raccolta delle domande.

Criteri per la ripartizione - anno 2019
La D.G.R. n.1643 del 5 novembre 2019 ha fissato i criteri per la ripartizione del Fondo per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione per l'anno 2019 e, al punto 2 dell'Allegato B ha elencato i requisiti necessari per essere ammessi al contributo.
Sono interessati i Comuni, individuati nell'Allegato A,  che hanno una popolazione superiore a 10.000 abitanti (dati ISTAT 2017) e che si impegnano a cofinanziare il Fondo secondo quanto riportato nella suddetta Deliberazione. 

 


Per ulteriori informazioni consulta la pagina del sito regionale o rivolgiti alla
Unità Organizzativa Edilizia 
P.O. Osservatorio Casa, coordinamento FSA, piani di vendita, affari economici
Referente : Dott.ssa Doni Reiana - Tel. 041/279.2462
e-mail: edilizia@regione.veneto.it

(torna ad inizio pagina)

 

 

FONDO MOROSITA' INCOLPEVOLE

L'art. 6, comma 5 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102 convertito, con modificazioni, dalla Legge 28 ottobre 2013, n. 124 istituisce un Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli.
Si definisce morosità incolpevole la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, le cui cause sono individuate nel Decreto ministeriale 14 maggio 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 161 del 14/07/2014.

Le persone interessate devono rivolgersi ai Comuni di residenza che hanno il compito di definire i tempi e le modalità di raccolta delle domande e la successiva erogazione dei contributi.

Per ulteriori informazioni consulta la pagina del sito regionale o rivolgiti alla :

Unità Organizzativa Edilizia
P.O. Osservatorio Casa, coordinamento FSA, piani di vendita, affari economici
Referente : Dott.ssa Doni Reiana
Tel. 041/279.2462
e-mail: edilizia@regione.veneto.it


(torna ad inizio pagina)

 

 

SOSTEGNO ALL'ABITARE (SoA)

Approvato con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1546 del 22.10.2018, e confermato con la Deliberazione di Giunta Regionale n. 442 del 7.4.2020, è un contributo rivolto al sostegno di persone o famiglie in condizioni di fragilità socio economica  in carico ai servizi sociali comunali e per i quali sia già attivo o in corso di attivazione un progetto personalizzato. Possono inoltre accedere al SoA  anche le persone/famiglie colpite dalle conseguenze del COVID-19 (es. piccoli lavoratori stagionali, operai agricoli, badanti, lavoratori dello spettacolo e fiere, ambulanti, le piccole partita IVA, artigiani, gestori e persone che lavorano nell’ambito delle palestre/attività sportive, commessi, etc.. ), ovvero coloro che, a seguito dell’emergenza Covid-19, non hanno visto rinnovato il proprio contratto di lavoro o hanno dovuto subire una conseguente forte riduzione dell’attività lavorativa e siano sprovvisti di ammortizzatori sociali adeguati. Per queste situazioni è possibile, in considerazione della particolare situazione di necessità valutata dai servizi sociali, erogare dei contributi economici, pur in assenza di un’adesione ad un progetto personalizzato. 
Gli interventi per i quali può essere richiesto il contributo sono, ad esempio: 
- situazioni di morosità nel pagamento del canone di locazione riferite ad alloggi privati ma anche di edilizia residenziale pubblica; 
- situazioni di nuclei proprietari di alloggio, gravato da mutuo, che documentino di non averne onorato il pagamento da almeno tre mensilità, causa perdita involontaria del lavoro; 
- situazioni in cui viene documentato un arretrato delle spese condominiali, sia per edilizia privata sia per edilizia pubblica ( L. n. 431/1998 e L.R. n. 39/2017), che producono atto di sollecito da parte dell’amministratore; 
- sostegno nel pagamento di depositi cauzionali per nuovi alloggi;
- sostegno nel rimborso di spese sostenute per affitto/mutuo/ spese condominiali a fronte di rendicontazione;
- anticipo di mensilità di affitto/mutuo/spese condominiali;costruzione della rete per l’attivazione nel territorio di interventi congiunti per il sostegno all’abitare (agenzie immobiliari, Terzo Settore, cooperative ecc…);
- costruzione della rete per l’attivazione nel territorio di interventi congiunti per il sostegno all’abitare (agenzie immobiliari, Terzo Settore, cooperative ecc…);
- affiancamento di personale socio-educativo ad esempio per: accompagnamento alla ricerca di alloggio, sostegno per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica, orientamento alle politiche attive per il lavoro, formazione per la gestione del budget familiare, educazione al risparmio, eventuale accesso a servizi specialistici nel caso di dipendenze anche dal gioco d’azzardo patologico. 

Competente ad attivare il SoA è il Comune di residenza della persona o del nucleo familiare presi in carico. 

Per ogni utente/nucleo familiare è previsto un contributo massimo pari a € 2.500,00 che può essere erogato in un'unica soluzione o a tranches mensili, nelle modalità concordate all'interno del progetto personalizzato  e in proporzione alla durata dello stesso, che non deve essere inferiore a 6 mesi.

Le persone interessate al contributo devono rivolgersi al Comune di residenza. 

ContattiDirezione Servizi Sociali - U.O. Dipendenze, Terzo Settore, Nuove Marginalità e Inclusione Sociale 
Tel. 041 2791421 - E-mail: servizi.sociali@regione.veneto.it  PEC: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

(torna ad inizio pagina)

 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS - CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER L'AFFITTO (FSA-COVID)

Approvato con Deliberazione della Giunta Regionale n. 622 del 19.5.2020, è un contributo straordinario, pari a € 400,00 una tantum, rivolto alle famiglie in difficoltà con il pagamento dell'affitto a causa dell'emergenza Coronavirus. Tra i requisiti richiesti per accedere al beneficio, è necessario essere residenti in Veneto, aver avuto una riduzione del reddito pari almeno al 50%, non disporre di altri alloggi di proprietà, non avere risparmi accantonati superiori a € 20.000,00 e non aver usufruito di altre forme di sostegno per il canone di affitto.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente on line, sul sito FSA-Covid, dal 15 giugno alle ore 23:59 del 5 luglio 2020.  Allo stesso indirizzo, visibile dal 1 giugno 2020, saranno disponibili informazioni utili sul procedimento. 

Per ulteriori informazioni consulta la pagina dedicata del sito regionale.  

 

Contatti: Direzione Lavori pubblici ed Edilizia - U.O. Edilizia
Tel. 
041 2792401 - 2402 - E-mail: e-mail: edilizia@regione.veneto.it  PEC: LLPPedilizia@pec.regione.veneto.it

(torna a inizio pagina)

 

 

CONTRIBUTI REGIONALI PER L'ACQUISTO O LA RISTRUTTURAZIONE DI UNA CASA PER LE GIOVANI COPPIE

Attualmente non sono previsti contributi regionali per l'acquisto e/o la ristrutturazione della prima casa per le giovani coppie.

 

 



Data ultimo aggiornamento: 30 luglio 2020