CASA

In questa scheda si possono trovare informazioni utili relative alla casa:

Fondo affitti

Fondo morosità incolpevole

Sostegno all'abitare (SoA)

Emergenza Coronavirus - Contributo straordinario per l'affitto (FSA-Covid)

Contributi regionali per l'acquisto o la ristrutturazione di una casa per giovani coppie

Contributi per gli emigrati veneti: acquisto, costruzione e ristrutturazione 

Bandi  Edilizia Residenziale Pubblica (E.R.P.) - Nuovo Portale

 

 

FONDO AFFITTI

L'articolo 11 della Legge 431 del 1998 ha istituito il "Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione" al fine di assicurare un sostegno economico alle famiglie meno abbienti in difficoltà nel pagamento del canone di locazione.
Il suddetto Fondo è finanziato dallo Stato ogni anno e ripartito dal Ministero delle Infrastrutture tra le Regioni, per la successiva distribuzione tra i Comuni interessati
La Regione del Veneto ha approvato i criteri per la ripartizione tra i Comuni veneti delle risorse del Fondo per il sostegno alle abitazioni in locazione per gli anni 2019 e 2020, finalizzate all'assegnazione di contributi a cittadini titolari di contratti di affitto. 

(torna ad inizio pagina)

 

Requisiti per la partecipazione al bando per i contributi al pagamento dei canoni di locazione relativi agli anni 2018 - 2019

Può partecipare al bando e ha diritto a richiedere il contributo per il proprio nucleo familiare il conduttore (locatario, erede, assegnatario dell’alloggio per sentenza di separazione) che, alla data di presentazione della domanda:

A. sia residente nel Comune

B. occupava, negli anni 2018 e/o 2019, l’alloggio a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi dell’art. 11 commi 1 e 2 della legge n. 431/98;

C. presenti una attestazione ISEE (standard o ordinaria) in corso di validità (D.P.C.M. 159/2013 e successive integrazioni e variazioni) da cui risulti un ISEE non superiore a 15.000,00;

D. i canoni siano relativi ad alloggi di categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11;

E. il richiedente cittadino extracomunitario deve essere in possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo; Carta Blu UE; permesso di soggiorno in corso di validità oppure istanza di rinnovo entro i termini prescritti e non ricorrano le condizioni previste dall’art. 5 commi 5, 5-bis e 5-ter del d.lgs. 25 luglio 1998 n. 286 e successive modifiche e integrazioni;

F. il richiedente cittadino non italiano (comunitario o extracomunitario), non deve essere destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale.

Le persone interessate al contributo dovranno rivolgersi ai Comuni di residenza che hanno il compito di pubblicare il bando e definire i tempi e le modalità di raccolta delle domande che potranno essere caricate nel sito web dedicato entro il prossimo 11 dicembre 2020.

 

Per ulteriori informazioni consulta la pagina del sito regionale o rivolgiti alla
Unità Organizzativa Edilizia 
P.O. Osservatorio Casa, coordinamento FSA, piani di vendita, affari economici
Referente : Dott.ssa Doni Reiana - Tel. 041/279.2462
e-mail: edilizia@regione.veneto.it


(torna ad inizio pagina)

 

 

FONDO MOROSITA' INCOLPEVOLE

L'art. 6, comma 5 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102 convertito, con modificazioni, dalla Legge 28 ottobre 2013, n. 124 istituisce un Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli.
Si definisce morosità incolpevole la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, le cui cause sono individuate nel Decreto ministeriale 14 maggio 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 161 del 14/07/2014.

Le persone interessate devono rivolgersi ai Comuni di residenza che hanno il compito di definire i tempi e le modalità di raccolta delle domande e la successiva erogazione dei contributi.

Per ulteriori informazioni consulta la pagina del sito regionale o rivolgiti alla :

Unità Organizzativa Edilizia
P.O. Osservatorio Casa, coordinamento FSA, piani di vendita, affari economici
Referente : Dott.ssa Doni Reiana
Tel. 041/279.2462
e-mail: edilizia@regione.veneto.it


(torna ad inizio pagina)

 

 

SOSTEGNO ALL'ABITARE (SoA)

Approvato con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1546 del 22.10.2018, e confermato con la Deliberazione di Giunta Regionale n. 442 del 7.4.2020, è un contributo rivolto al sostegno di persone o famiglie in condizioni di fragilità socio economica  in carico ai servizi sociali comunali e per i quali sia già attivo o in corso di attivazione un progetto personalizzato. Possono inoltre accedere al SoA  anche le persone/famiglie colpite dalle conseguenze del COVID-19 (es. piccoli lavoratori stagionali, operai agricoli, badanti, lavoratori dello spettacolo e fiere, ambulanti, le piccole partita IVA, artigiani, gestori e persone che lavorano nell’ambito delle palestre/attività sportive, commessi, etc.. ), ovvero coloro che, a seguito dell’emergenza Covid-19, non hanno visto rinnovato il proprio contratto di lavoro o hanno dovuto subire una conseguente forte riduzione dell’attività lavorativa e siano sprovvisti di ammortizzatori sociali adeguati. Per queste situazioni è possibile, in considerazione della particolare situazione di necessità valutata dai servizi sociali, erogare dei contributi economici, pur in assenza di un’adesione ad un progetto personalizzato. 
Gli interventi per i quali può essere richiesto il contributo sono, ad esempio: 
- situazioni di morosità nel pagamento del canone di locazione riferite ad alloggi privati ma anche di edilizia residenziale pubblica; 
- situazioni di nuclei proprietari di alloggio, gravato da mutuo, che documentino di non averne onorato il pagamento da almeno tre mensilità, causa perdita involontaria del lavoro; 
- situazioni in cui viene documentato un arretrato delle spese condominiali, sia per edilizia privata sia per edilizia pubblica ( L. n. 431/1998 e L.R. n. 39/2017), che producono atto di sollecito da parte dell’amministratore; 
- sostegno nel pagamento di depositi cauzionali per nuovi alloggi;
- sostegno nel rimborso di spese sostenute per affitto/mutuo/ spese condominiali a fronte di rendicontazione;
- anticipo di mensilità di affitto/mutuo/spese condominiali;costruzione della rete per l’attivazione nel territorio di interventi congiunti per il sostegno all’abitare (agenzie immobiliari, Terzo Settore, cooperative ecc…);
- costruzione della rete per l’attivazione nel territorio di interventi congiunti per il sostegno all’abitare (agenzie immobiliari, Terzo Settore, cooperative ecc…);
- affiancamento di personale socio-educativo ad esempio per: accompagnamento alla ricerca di alloggio, sostegno per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica, orientamento alle politiche attive per il lavoro, formazione per la gestione del budget familiare, educazione al risparmio, eventuale accesso a servizi specialistici nel caso di dipendenze anche dal gioco d’azzardo patologico. 

Competente ad attivare il SoA è il Comune di residenza della persona o del nucleo familiare presi in carico. 

Per ogni utente/nucleo familiare è previsto un contributo massimo pari a € 2.500,00 che può essere erogato in un'unica soluzione o a tranches mensili, nelle modalità concordate all'interno del progetto personalizzato  e in proporzione alla durata dello stesso, che non deve essere inferiore a 6 mesi.

Le persone interessate al contributo devono rivolgersi al Comune di residenza. 

ContattiDirezione Servizi Sociali - U.O. Dipendenze, Terzo Settore, Nuove Marginalità e Inclusione Sociale 
Tel. 041 2791421 - E-mail: servizi.sociali@regione.veneto.it  PEC: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

(torna ad inizio pagina)

 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS - CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER L'AFFITTO (FSA-COVID)

Con Deliberazione della Giunta regionale n. 1150 del 17 agosto 2021 si approvano i criteri e le procedure per l'erogazione di contributi a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione dell'abitazione principale a causa del confinamento per l'emergenza Covid-19, nell'ambito del procedimento denominato "FSA-covid 3". I requisiti di accesso, i criteri e le procedure per l'assegnazione delle risorse in argomento sono specificati nell' Allegato A della delibera.

Il periodo concesso per la presentazione della domanda sarà individuato con apposito provvedimento e pubblicizzato tramite i mezzi di informazione. La domanda dovrà essere compilata e trasmessa esclusivamente on line tramite il servizio WEB dedicato.

Con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 622 del 19.5.2020, è stato avviato un procedimento regionale c.d. “FSA -covid” per erogare contributi a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione dell’abitazione a causa dell'emergenza Coronavirus.

Con successiva Deliberazione di Giunta n. 1286 del 8 settembre 2020, la Regione del Veneto ha provveduto a integrare i fondi destinati a tale finalità, individuando i criteri per l’erogazione dei contributi, nell’ambito del nuovo procedimento denominato “FSA- Covid 2. Per accedere a questa seconda fase (avviata con  DDR n. 197 del 3 dicembre 2020) si poteva  fare richiesta di contributo  esclusivamente on line  tramite il sito:  https://veneto.welfaregov.it/clesius/isee/#/dashboard/aplugin

I requisiti di accesso e le istruzioni per la compilazione della domanda erano specificati al seguente  link: 

 https://veneto.welfaregov.it/landing_pages/fsa_covid/index.html

 

Per ulteriori informazioni consulta la pagina dedicata del sito regionale.

 

Contatti: Direzione Lavori pubblici ed Edilizia - U.O. Edilizia

Tel. 041 2792401 - 2402 - E-mail: e-mail: edilizia@regione.veneto.it  PEC: LLPPedilizia@pec.regione.veneto.it

 

(torna a inizio pagina)

 

CONTRIBUTI REGIONALI PER L'ACQUISTO O LA RISTRUTTURAZIONE DI UNA CASA PER LE GIOVANI COPPIE

Attualmente non sono previsti contributi regionali per l'acquisto e/o la ristrutturazione della prima casa per le giovani coppie.

 

 

CONTRIBUTI PER GLI EMIGRATI VENETI: acquisto, costruzione e ristrutturazione

Gli emigrati veneti all'estero e i loro discendenti che rientrano in Veneto possono richiedere alla Regione del Veneto un contributo a fondo perduto per acquistare, costruire o recuperare una casa.
Possono accedere al finanziamento regionale i seguenti soggetti:
- cittadini italiani emigrati, nati nel Veneto o che, per almeno tre anni prima dell'espatrio, abbiano avuto residenza in uno dei comuni del Veneto, e che abbiano altresì maturato un periodo di permanenza all'estero per almeno cinque anni consecutivi;
- il coniuge superstite e i discendenti fino alla terza generazione dei soggetti di cui al precedente punto.
I richiedenti devono essere residenti in Veneto, al momento della domanda, da non più di quattro anni, con provenienza diretta dall’estero.
I termini e le modalità di presentazione delle relative domande sono stabiliti con Deliberazione della Giunta Regionale.

Per saperne di più consulta il sito internet regionale alla pagina “Contributi per la casa” della sezione Veneti nel Mondo

Contatti UO Flussi Migratori 
Tel. 041 2794137 - E-mail: flussimigratori@regione.veneto.it
E-mail Direzione Servizi Socialiservizi.sociali@regione.veneto.it 
PEC: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

(torna ad inizio pagina)

 



Data ultimo aggiornamento: 08 settembre 2021