BANDO PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE START-UP INNOVATIVE 

IL BANDO IN BREVE

PR Veneto FESR 2021-2027  

Priorità 1: Un’Europa più competitiva e intelligente attraverso la promozione di una trasformazione economica innovativa e intelligente e della connettività regionale alle TIC
Obiettivo Specifico 1.1: "Sviluppare e rafforzare le capacità di ricerca e di innovazione e l'introduzione di tecnologie avanzate"
Azione 1.1.3 "Sostegno agli investimenti e alle attività di ricerca e di innovazione delle PMI" - SUB B "Sostegno alle attività di ricerca e di innovazione delle PMI"

DGR n. 492 del 26 aprile 2023

Link al bando

Il bando in dettaglio alla pagina Bandi e Avvisi 

Struttura responsabile: Direzione Ricerca Innovazione e Competitività Energetica

Dettagli bando: Sono ammissibili al sostegno gli interventi volti al consolidamento della start-up innovativa nella fase “early stage”, per l’accesso alla successiva fase “early growth” propedeutica all’accesso al mercato.
Il progetto di consolidamento dovrà far riferimento al modello di “Investment Readiness Level” (IRL) ed essere funzionale alla start-up innovativa per il completamento di almeno di uno dei seguenti livelli di IRL:
- Validazione del prodotto/servizio, “market fit” in ambiente simulato o reale tramite coinvolgimento di un campione di utenti (IRL 5);
- Validazione delle proposte di valore “Value proposition” del Modello di Business (Business Model Canvas), delle relazioni con i clienti “Customer relationships”, dei canali di distribuzione “Channels”, dei segmenti di clientela “Customer segments” (IRL6);
- Validazione dell’efficacia del prototipo di prodotto/servizio con dimostrazione su larga scala, in ambiente operativo reale, ossia con il coinvolgimento di un’ampia selezione di utenti finali (IRL 7).

Chi sono i beneficiari: Start up innovative costituite in data antecedente alla pubblicazione del bando sul BUR (ossia entro il 27/04/2023) e comunque da non più di 60 mesi (tale limite non deve già essere stato raggiunto al momento della presentazione della domanda di sostegno), dotate di un’unità operativa attiva in Veneto nella quale realizzare il progetto, con avvenuta iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese dedicata alle start-upinnovative della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio.

Dotazione finanziaria:  4.000.000,00 Euro

Spese ammesse:

a) Investimenti
a1) Beni strumentali materiali: acquisto di macchinari, strumenti, attrezzature strettamente funzionali all’attività d’impresa e agli obiettivi definiti nel progetto. Devono essere “nuovi di fabbrica” e presentare autonomia funzionale.
a2) Beni strumentali immateriali: acquisizione di brevetti, licenze di sfruttamento o di know how, licenze di software specifici, in ogni caso beni immateriali di stretta pertinenza con l’attività d’impresa e con gli obiettivi di progetto.
b) Utilizzo di beni strumentali e beni immobili: canoni di locazione, o noleggio o di leasing di beni strumentali necessari per la realizzazione del progetto. Sono ammissibili i canoni di locazione relativi all’unità operativa in cui è svolto il progetto.
c) Consulenze specialistiche e servizi esterni
c1) di carattere tecnico-scientifico: consulenze e servizi per la progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo e certificazione di soluzioni innovative, prove di laboratorio, test e servizi di prototipazione, compresi i costi per l’utilizzo di laboratori di ricerca o di prova, servizi ICT per la digitalizzazione, prove di laboratorio, test e servizi di prototipazione;
c2) di validazione del Modello di Business: validazione delle proposte di valore, delle relazioni con i clienti, dei canali di distribuzione, dei segmenti di clientela, la validazione del prodotto/servizio (market fit) in ambiente simulato o reale tramite coinvolgimento di un campione di utenti, la validazione dell’efficacia del prototipo di prodotto/servizio con dimostrazione su larga scala, in ambiente operativo reale, ossia con il coinvolgimento di un’ampia selezione di utenti finali;
c3) di accompagnamento alla brevettazione e alla tutela deli asset immateriali.
d) Spese per garanzie fornite da una banca, da società di assicurazione o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi per la garanzia fideiussoria necessaria per la richiesta dell’anticipo del sostegno concesso.
e) Spese di personale calcolate con un tasso forfettario del 20% della somma dei costi di cui alle precedenti categorie di spesa a), b), c), d) in conformità con quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1060 del 24 giugno 2021, articolo 55, comma 1.
f) Spese generali calcolate con un tasso forfettario del 7% della somma dei costi di cui alle precedenti categorie di spesa a), b), c), d), e) in conformità con quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1060 del 24 giugno 2021, articolo 54, lett. a), per il finanziamento a tasso forfettario dei costi indiretti di progetto.

Scadenze:

Data di apertura: 16/05/2023 ore 10:00
Data di chiusura: 20/07/2023 ore 17:00

Dettagli sul tipo di sostegno:

Tipo

Sovvenzione a fondo perduto ai sensi dell’art. 22 del Reg. (UE) n. 651/2014

Intensità

60% del totale dei costi ammissibili di progetto

Sostegno massimo concedibile

- nel limite massimo di euro 150.000,00 corrispondenti ad una spesa ammessa a sostegno pari o superiore ad euro 250.000,00;
- nel limite minimo di euro 30.000,00 corrispondenti a una spesa ammessa a sostegno pari a euro 50.000,00.
Non sono ammesse le domande di sostegno i cui progetti comportino spese ritenute ammissibili inferiori a euro 50.000,00.

Durata del progetto

Il progetto deve essere concluso, con domanda di saldo, entro il 04/03/2025

Modalità di pagamento
- Erogazione di un anticipo pari al 40% del contributo concesso su presentazione di idonea polizza fideiussoria entro 120 giorni dalla
pubblicazione sul BUR del decreto di concessione del sostegno;
- Saldo a conclusione dell’istruttoria della domanda di pagamento del saldo presentata.

Dettagli sulla domanda di ammissione: La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato per la Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, la cui pagina dedicata è raggiungibile al seguente link:
https://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/siu

Contatti:
Informazioni e chiarimenti, con esclusione di qualsiasi valutazione di ammissibilità del progetto per il quale si chiede il sostegno, potranno essere richiesti:
a) nella fase di domanda di partecipazione al bando:
- per chiedere assistenza sulle modalità informatiche di accreditamento e inserimento dei dati, contattando il call center regionale alla mail call.center@regione.veneto.it oppure al numero verde 800-914708 e consultando la pagina:

https://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/siu;

- per chiedere informazioni e chiarimenti sulle disposizioni del bando, contattando l’Agenzia AVEPA al numero 049 7708711 o a mezzo e-mail al seguente indirizzo: gestione.fesr@avepa.it;
b) nella fase successiva all’ammissione, contattando l’Agenzia AVEPA al  numero 049 7708711 o a mezzo e-mail al seguente indirizzo:  gestione.fesr@avepa.it.

 

Scarica la scheda sintetica del bando [file pdf 2,7MB]

 

La presente scheda ha lo scopo di fornire una sintesi del bando. Per accedere ai documenti ufficiali, gli unici che fanno fede, collegarsi alla pagina Bandi e avvisi al link presente nel riquadro “Link al bando”



Data ultimo aggiornamento: 25 luglio 2023