Re-START – Interventi per l’occupabilità e l’inclusione sociale attiva di persone in esecuzione penale

Con DGR n. 738 del 9 giugno 2020 (pubblicata nel BURV n. 94 del 26.6.20) è stata approvata la Direttiva "Re-START – Interventi per l’occupabilità e l’inclusione sociale attiva di persone in esecuzione penale”  per la presentazione di interventi per l’occupabilità e l’inclusione sociale attiva di persone in esecuzione penale. Il provvedimento intende promuovere interventi volti a favorire l’inclusione lavorativa e sociale di persone in esecuzione penale presenti nella Regione Veneto attraverso la realizzazione di una gamma di azioni atte a rispondere alla multidimensionalità del loro bisogno.

Il progetto prevede l’avvio di un’azione di sistema, finora mai realizzata in Regione Veneto, con un raccordo tra le politiche occupazionali e sociali.

Gli interventi approvati e realizzati sulla base della Direttiva, si rivolgono a persone disoccupate maggiorenni percettori e non percettori di sostegno al reddito sia detenute negli istituti penitenziari del Veneto, sia in esecuzione penale esterna in carico ai competenti UEPE locali (Uffici Esecuzione Penale Esterna) e al locale USSM (Ufficio Servizio Sociale Minorenni) in esecuzione di misure cautelari non detentive, in messa alla prova, in misure alternative alla detenzione e in misure penali di comunità per misure alternative alla detenzione (affidamento in prova al servizio sociale, detenzione domiciliare, semilibertà, ed altre sanzioni penali non detentive), compresi i cittadini extracomunitari anche senza permesso di soggiorno (Circolare del Ministero dell’Interno del 4.09.2002 oppure che abbiano terminato la misura restrittiva (reclusione oppure, misure alternative alla detenzione) da non più di 12 mesi al momento dell’avvio dell’intervento (ex L. 381/91).

Nel dettaglio, la struttura generale del progetto “Re-START – Interventi per l’occupabilità e l’inclusione sociale attiva di persone in esecuzione penale” prevede la realizzazione di 3 linee di intervento:

  1. Linea di intervento 1 – Misure per l’occupabilità finalizzate al potenziamento di percorsi di inclusione sociale attraverso il cofinanziamento di programma di reinserimento socio-lavorativo. La linea è gestita dalla Direzione Lavoro e le risorse destinate sono pari a euro 350.006,00;
  2. Linea di intervento 2 – Misure per la cittadinanza attiva ed inclusione sociale finalizzate al rafforzamento di programmi di assistenza ai detenuti presenti negli istituti penitenziari del Veneto e alle persone sottoposte a misure e sanzioni di comunità e alle loro famiglie attraverso iniziative di mediazione, educative, teatrali, culturali, musicali, sportive, ricreative, di sostegno all’abitare e di integrazione sociale-cittadinanza attiva. . La linea è gestita dalla Direzione Servizi sociali e le risorse destinate sono pari a euro 300.020,00;
  3. Linea di intervento 3 – Giustizia riparativa, finalizzata alla realizzazione di programmi per lo sviluppo di servizi pubblici per il sostegno alle vittime di reato e percorsi di giustizia riparativa e mediazione penale. . La linea è gestita dalla Direzione Servizi sociali e le risorse destinate sono pari a euro 39.000,00.

Per quanto riguarda la linea di intervento 1 “Misure per l’occupabilità” possono presentare progetti i soggetti accreditati per l'ambito della Formazione superiore o i soggetti non iscritti nel predetto elenco, purché abbiano già presentato istanza di accreditamento (DGR n. 2120/2015) e i soggetti accreditati ai Servizi Lavoro o soggetti non iscritti nel predetto elenco, purché abbiano già presentato istanza di accreditamento (DGR n. 2238/11), in partenariato obbligatorio con gli UEPE e i soggetti del terzo settore, ai sensi dell’Art. 4 del Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo Settore”, iscritti negli appositi registri regionali o nazionali attualmente in vigore, avente sede operativa in Regione del Veneto.
Sarà approvato n. 1 progetto per ciascuna sede UEPE (Padova-Rovigo, Venezia-Belluno, Treviso e Verona, Vicenza) per un totale di n. 5 progetti.

Per quanto riguarda le linee di intervento 2 “Misure per la cittadinanza attiva ed inclusione sociale” e 3 “Giustizia riparativa” possono presentare progetti i soggetti del terzo settore, ai sensi dell’Art. 4 del Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo Settore”, iscritti negli appositi registri regionali o nazionali attualmente in vigore, avente sede operativa in Regione del Veneto e che abbia finalità statutarie coerenti con le finalità del progetto ed esperienza documentata, almeno biennale, alla data di presentazione del progetto, nelle attività a favore di soggetti svantaggiati e in esecuzione penale, nella collaborazione con i servizi della giustizia e altri soggetti non presenti tra quelli sopra elencati qualora ritenuti coinvolgibili funzionalmente agli obiettivi progettuali, con particolare riferimento ai Comuni, sentito anche il parere del PRAP e dei Direttori delle Carceri. Saranno approvati n. 1 progetto per ciascuna sede UEPE (Padova-Rovigo, Venezia-Belluno, Treviso e Verona, Vicenza) per un totale di n. 5 progetti riguardo la linea di intervento 2 e n. 1 progetto a carattere regionale riguardo la linea di intervento 3. 

 

Documenti utili

Documenti di interesse comune

DGR n. 738 del 9 giugno 2020

DGR n. 738 de 9 giugno 2020 - Allegato A - Avviso

DGR n. 738 de 9 giugno 2020 - Allegato B - Direttiva

DDR n.673 del 14 settembre 2020 di apertura straordinaria termini presentazione domande

DDR n. 18 del 12 gennaio 2021 - Nomina dei componenti della Cabina di Regia regionale di moitoraggio

 Scheda monitoraggio intermedio (aggiornata il  30 giugno 2021)

FAQ - Domande frequenti

 

Documenti Linea 1

Decreto Direttore Direzione Lavoro n. 542 del 6 luglio 2020 - Approvazione Guida alla progettazione e modulistica

Allegati (Guida alla progettazione e modulistica)

DDR n. 631 del 20 agosto 2020 di nomina del nucleo di valutazione progetti

DDR n. 668 del 10 settembre 2020 dia pprovazione dell'istruttoria (Pubblicato il 14 settembre 2020)
DDR n. 668 del 10 settembre - Allegato A - Ammissibili
DDR n. 668 del 10 settembre - Allegato B - Finanziati
DDR n. 668 del 10 settembre - Allegato C - Non finanziati

DDR n. 719 del 01 ottobre 2020 di approvazione modulistica per gestione progetti Linea 1 - Misure per l'occupabilità

DDR n. 832 del 12 novembre 2020 - Assunzione impegno di spesa e accertamento per progetto Linea 1 “Misure per l’occupabilità” area territoriale di Treviso

DDR n. 854 del 16 novembre 2020 - Approvazione modulo dichiarazione avvio attività Linea 1 “Misure per l’occupabilità”

 

Documenti Linee 2 e 3

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE n. 33 del 09 luglio 2020 Guida alla progettazione Direzione Servizi Sociali

Decreto del Direttore dell'Unità organizzativa Dipendenze, Terzo settore, Nuove Marginalità e Inclusione sociale n. 43 del 20 agosto 2020 di nomina del nucleo di valutazione dei progetti.

DDR n. 48 del 11 settembre 2020 del DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE di riparto, assegnazione e relativo impegno di spesa per il finanziamento di progettualità, presentate ai sensi della DGR n. 738/2020 .

DDR n. 54 del 27 ottobre 2020 del DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE di approvazione modulistica per la gestione dei progetti della Linea 2 Misure per la cittadinanza attiva ed inclusione sociale, e della Linea 3 Giustizia riparativa.
DDR n. 65 del 27 novembre 2020 del DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE di LINEA 2 - assegnazione ed impegno di spesa.

Recapiti

Ufficio Progetti ed interventi di attivazione sociale
Direzione Lavoro
E-mail: attivazionesociale.lavoro@regione.veneto.it
Tel. 041 279 4150 - 5326



Data ultimo aggiornamento: 29 giugno 2021

Elenco con filtri di ricerca configurabili Elenco con filtri di ricerca configurabili

Nessun risultato