Inserimento al lavoro

La Regione ha il compito di promuovere l’occupazione in particolare di coloro che per condizioni personali o legate alla crisi economica hanno difficoltà nel trovare o a mantenere il lavoro.

Da alcuni anni la Regione, raccogliendo l’invito europeo, per i lavoratori che si trovano in condizione di svantaggio sociale e occupazionale promuove politiche di inclusione sociale che vanno oltre il “semplice” inserimento lavorativo. L’intento è coinvolgere queste persone in attività integrate che vedano operare in rete i servizi locali di assistenza sociale, i servizi per il lavoro e le imprese.

Gli interventi principali sostenuti dalla Regione vanno in direzione di sostenere attività da realizzarsi in partenariato tra più enti territoriali. E’ il caso del cofinanziamento regionale a progetti di pubblica utilità promossi da pubbliche amministrazioni per lavoratori sprovvisti di ammortizzatori sociali e delle Azioni di Coesione Integrate Territoriale, progetti che prevedono attività personalizzate per fasce di popolazione in difficoltà unite ad iniziative di welfare locale e interventi imprenditoriali che valorizzino le vocazioni locali e allo stesso tempo creino occupazione.

In modo particolare la Regione promuove l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità; utilizzando le risorse del Fondo regionale per l’occupazione dei disabili viene finanziato lo svolgimento di politiche attive del lavoro. anche con il supporto dei Centri per l’Impiego, dei Servizi di integrazione Lavorativa (SIL) delle ULSS e dei soggetti accreditati ai servizi per il lavoro e alla formazione.

Recapiti

Ufficio di Segreteria
Sezione Lavoro
E-mail: lavoro@regione.veneto.it
Tel. 0412795924
Fax 0412795948-5237



Data ultimo aggiornamento: 09 gennaio 2020