Logo Osservatorio regionale del Paesaggio del Veneto

Programma delle attività 2021

“Corso di formazione sul paesaggio veneto” – 5^ Edizione | settembre - novembre 2021

A cura dell'Università IUAV di Venezia | Il corso di formazione sul paesaggio è rivolto ai tecnici professionisti (ingegneri, architetti/pianificatori, agronomi/forestali e geometri) e ai tecnici della pubblica amministrazione. Il corso, di 60 ore complessive (lezioni, seminari ed esercitazioni), si svolge in parte in presenza e in parte a distanza. Qualora l’emergenza sanitaria Covid-19 lo richieda, tutte le attività potranno essere svolte a distanza. Il numero di partecipanti al corso, qualunque sia la modalità di svolgimento (in presenza oppure a distanza), va da un minimo di 25 ad un massimo di 50 iscritti. 
In questa edizione del corso si affronta il tema delle complesse interazioni fra paesaggio e turismo: il turismo ha bisogno del paesaggio nel dispiegarsi di diverse attività; il paesaggio si "adatta" e si "piega" alle esigenze del turismo.
Le domande di iscrizione al corso dovranno essere presentate entro il 6 settembre 2021, ore 12:00.
Vai al modulo d'iscrizione

“Dialoghi con gli agricoltori, produttori di paesaggio” | settembre - ottobre 2021

A cura dell'Università IUAV di Venezia | Con l'iniziativa si propone, in un'ottica di sensibilizzazione e responsabilizzazione, di coinvolgere una componente importante nella produzione di paesaggio, quella degli agricoltori. Dal punto di vista organizzativo i "Dialoghi" vedono il coinvolgimento delle associazioni di categoria (Associazione Giovani di Confagricoltura, Associazione Giovani Imprenditori CIA e Associazione Coldiretti) e sono articolati in 3 incontri, in presenza di due ore ciascuno, in 3 diverse località della Regione: Azienda Agricola Villa Spinosa di Negrar di Valpolicella (VR), Agriturismo Vegano - Ortodidattico "Il profumo della freschezza" a Lusia (RO) e Consorzio di Bonifica di San Donà di Piave (VE). Qualora l’emergenza sanitaria Covid-19 lo richieda, le attività potranno essere svolte a distanza (Webinar) e in tal caso il numero minimo di iscritti dovrà essere 25 e il massimo 200. 
Le domande di iscrizione al corso dovranno essere presentate entro il 6 settembre 2021, ore 12:00.
Vai al modulo d'iscrizione

Attività di sensibilizzazione per le scuole | autunno 2021

A cura dell'Università di Padova | L’attività di sensibilizzazione degli studenti delle scuole e di formazione degli insegnanti avverrà attraverso azioni da svolgersi in presenza oppure a distanza. Il numero di partecipanti alle attività formative, qualunque sia la modalità di svolgimento (in presenza oppure a distanza), va da un minimo di 25 ad un massimo di 200 iscritti. 
A tutti gli iscritti che avranno partecipato ad almeno 80% delle ore previste, verrà consegnato l’Attestato di partecipazione.
In particolare le attività didattiche e formative previste sono:
a) pubblicazione di alcuni dei materiali (mappe dei paesaggi ed altro) che verranno caricati nel sito web www.in20amoilpaesaggio.it nel corso dell’anno scolastico 2020-21, nell’ambito del progetto “In20Amo il Paesaggio”. La pubblicazione verrà realizzata attraverso la raccolta, redazione e organizzazione dei materiali, impaginazione grafica e stampa a colori;
b) premiazione delle classi partecipanti al progetto “In20Amo il Paesaggio”, attraverso la realizzazione e consegna delle targhe “Scuola amica del paesaggio” ad ogni scuola e di una copia cartacea della pubblicazione ad ogni classe partecipante. Qualora l’emergenza sanitaria Covid-19 lo richieda, le targhe e le pubblicazioni verranno inviate alle Scuole partecipanti;
c) aggiornamento e implementazione della piattaforma web, al fine di poter svolgere ulteriori attività didattiche e formative con gli insegnanti delle scuole primarie oppure delle secondarie di II grado, non coinvolte nel progetto avviato lo scorso anno;
d) realizzazione del progetto formativo rivolto agli insegnanti delle scuole primarie oppure delle secondarie di II grado, attraverso incontri formativi e attività di tutoraggio nelle attività didattiche;
e) incontri di aggiornamento rivolti agli insegnanti che hanno già svolto attività formative negli anni scorsi.

5. Pubblicazione degli atti del Convegno “Vent’anni di Convenzione europea del paesaggio” | autunno 2021

A cura dell'Università Ca’ Foscari Venezia | Nei giorni 29, 30 e 31 ottobre 2020 è stato organizzato un Convegno dedicato alla “Convenzione europea del paesaggio”, che ha visto la partecipazione, in qualità di relatori, di numerosi studiosi ed esperti italiani ed europei. Visto il successo dell’iniziativa si pubblicano gli atti del Convegno.

Attivazione di processi partecipativi, a livello locale, propedeutici alla definizione di buone prassi per l’attività di concertazione nella redazione del piano paesaggistico | autunno 2021

A cura degli Osservatori locali per il paesaggio aderenti alla Rete regionale | Si propone agli Osservatori locali di realizzare un’attività sperimentale tesa ad individuare quei processi partecipativi ritenuti necessari nell’attivazione dell’iter di realizzazione del Piano paesaggistico della Regione del Veneto. L’attività in parola dovrà realizzarsi in stretto rapporto con gli Uffici della Direzione Pianificazione territoriale della Regione, con il supporto scientifico fornito da una Cabina di regia individuata in seno al Comitato scientifico dell’Osservatorio regionale per il paesaggio. Le proposte dovranno avere come scopo la definizione di una metodologia concertativa utile alla costruzione del processo cognitivo, valutativo e decisionale del futuro Piano paesaggistico regionale entro cui l’Osservatorio locale possa esercitare una funzione attiva. Fermo restando che lo scopo dell’iniziativa sarà quella di mettere in luce una buona prassi utile a sperimentare un procedimento di concertazione sul tema paesaggistico, si riportano di seguito alcune attività che obbligatoriamente dovranno essere contemplate nella proposta progettuale: a) identificazione dell’ambito di studio, con scala almeno comunale o di interesse sovracomunale, che sia significativo per l’Osservatorio locale; b) lettura delle trasformazioni del paesaggio all’interno dell’ambito identificato; c) evidenziazione - con il contributo di specifici processi partecipativi - dei valori paesaggistici e delle situazioni di degrado percepiti nell’ambito identificato, anche con riferimento alle aree soggette a vincolo paesaggistico. 



Data ultimo aggiornamento: 23 settembre 2021