Tirocini  extracurriculari

Il tirocinio è un’esperienza formativa che si svolge in un ambiente di lavoro.
Per la validità del tirocinio vi deve essere la contemporanea presenza, oltre del tirocinante, del soggetto ospitante che mette a disposizione un ambiente di lavoro per la realizzazione dell’esperienza e la presenza del soggetto promotore del tirocinio che svolge la funzione di garante dell’esperienza formativa, del fatto che l’esperienza sia utile ai fini del conseguimento di apprendimenti professionali.
Sono regolate 3 diverse tipologie di tirocinio che si distinguono sulla base delle caratteristiche proprie del tirocinante e correlativamente del soggetto che può svolgere la funzione di soggetto promotore:

  • Tirocinio formativo e di orientamento destinato a soggetti che hanno concluso un ciclo di studi da non più di 12 mesi
  • Tirocinio di inserimento/reinserimento lavorativo destinato a persone in età lavorativa
  • Tirocini estivi di orientamento destinato a studenti

Per attivare un tirocinio, il primo adempimento è la sottoscrizione tra il soggetto ospitante e soggetto promotore di una convenzione nella quale i due soggetti si comunicano il possesso dei requisiti per svolgere la propria funzione, si richiamano i reciproci obblighi e si assumono i relativi impegni.
Successivamente occorre predisporre un progetto formativo individuale con la collaborazione del tirocinante, nel quale si precisano tutti gli elementi propri dell’esperienza, copertura assicurativa, indennità di partecipazione e soprattutto obiettivi e contenuti formativi.
Il progetto formativo, come pure la comunicazione di avvio del tirocinio devono essere caricate sul sistema delle comunicazioni obbligatorie.
Il soggetto ospitante è tenuto a predisporre, per ogni tirocinante, un dossier delle evidenze, un fascicolo nel quale raccoglie ogni documentazione utile per la valutazione del percorso di tirocinio.
Al termine del tirocinio il soggetto promotore e il soggetto ospitante rilasciano al tirocinante un’attestazione finale di tirocinio che, sulla base di quanto previsto sul progetto formativo e quanto presente nel dossier, si comunicano le attività che il tirocinante ha svolto nel periodo e le competenze eventualmente acquisite.
Il tirocinio può prevedere una durata massima di 6 mesi, salvo deroghe particolari. Il soggetto promotore è chiamato però a valutare la congruità del periodo di tirocinio con gli obiettivi formativi.
Importanti novità sulla disciplina dei tirocini sono state introdotte dalla Giunta regionale con la DGR 1816 del 7 novembre 2017, in ottemperanza all’impegno assunto in sede di Conferenza Stato regioni e Province autonome con la sottoscrizione dell’accordo del 25 maggio 2017 “Linee guida in materia di tirocini”, in tema di limiti numerici, ripetibilità del tirocinio, orario minimo, tutorato, indennità di partecipazione e controlli e sanzioni.
Non sono disciplinati dalla Regione i tirocini curriculari, i tirocini per l’accesso alle professioni, mentre sono disciplinati con altra deliberazione i tirocini di inclusione sociale(DGR 1406/2016) e i tirocini per migranti extracomunitari (DGR 1150/2013).

Note per la compilazione del progetto formativo

Per la compilazione degli obiettivi e contenuti formativi del tirocinio da inserire nel progetto occorre seguire i seguenti passaggi:

  1. scegliere il settore economico professionale (sep)
  2. con il numero corrispondente del SEP ricercare l’ADA (area di attività) che agirà il tirocinante. È possibile scegliere fino a 2 ADA.
  3. con il codice ADA, di seguito, si trovano le attività specifiche che svolgerà il tirocinante nel periodo formativo di tirocinio

SEP: (settori economico professionali)
 ADA: (Aree di attività)
Attività: riconducibili a ciascuna ADA
 

 

Documenti

DGR n. 1816 del 7 novembre 2017 - Nuove disposizioni in materia di tirocini
DGR n. 1816 del 7 novembre 2017 - Nuove disposizioni in materia di tirocini - Allegato A
Modello di convenzione
Modello di progetto formativo
Modello di dossier delle evidenze modificabile
Modello di attestazione finale di tirocinio
Fascicolo del tirocinante (facoltativo)
 

Documenti relativi alla "vecchia" disciplina

DGR 1324/13 - Disciplina tirocini
DGR 1324/13 - Allegato A - Disciplina tirocini
CONVENZIONE DI TIROCINIO (Modello)
PROGETTO FORMATIVO (Modello)
LR 3/2009 - Disposizioni mercato lavoro
Format dichiarazione competenze tirocini inserimento reinserimento lavorativo

Recapiti

Servizio Occupazione e Servizi per l’impiego
Tel. 041279 5044 oppure 5313
e-mail: tirocini-lavoro@regione.veneto.it



Data ultimo aggiornamento: 02/08/2018

SITI COLLEGATI

Cliclavoroveneto.it


Comunicazioni Obbligatorie



Data ultimo aggiornamento: 24/02/2017