Progetti di cooperazione internazionale e transnazionale per la ricerca

  • KEEN Regions - Knowledge and Excellence in European Nanotechnology Regions. Progetto transnazionale per l'accelerazione e il miglioramento del processo di innovazione e lo sviluppo delle nanotecnologie attraverso la creazione di forme di collaborazione stabili e sinergiche fra i principali cluster nanotecnologici europei, fra i quali Veneto Nanotech/CRACA (Italia), Minatec (Rhòne-Alps-Francia) e GAIA (Paesi Baschi-Spagna) che insieme controllano più di 200 milioni di euro in investimenti pubblici, 2000 ricercatori e 200 laboratori, per massimizzare l'uso delle infrastrutture dedicate alla ricerca. La Regione del Veneto ę Lead Partner, tramite l'U.P. Ricerca e Innovazione. Gli altri partner sono: Veneto Innovazione, Ville de Grenoble, CEA-LET, Minalogic, Sociedad para la Promociòn y la Reconversiòn Industrial SPRI, Minalogic, NanoGUNE, CIDTEC, GAIA.

Per ulteriori informazioni accedi al sito http://keen-regions.venetoinnovazione.it/

  • PERIA: Partnership on European Regional Innovation Agencies. Progetto di cooperazione e partenariato finanziato nell'ambito del programma europeo Interreg IVC che mira all'implementazione delle politiche regionali per l'innovazione, attraverso il collegamento tra Autorità regionali ed Agenzie regionali per l'innovazione. Intende favorire le collaborazioni tra attori locali e regionali per accrescere l'impiego efficace dei fondi per la R,S&I, identificando le buone pratiche per migliorare le politiche regionali di innovazione e lo sviluppo di metodologie e linee guida, così da perfezionare la gestione del sistema regionale per l'innovazione. La Regione del Veneto, tramite l'U.P. Ricerca e Innovazione, è partner del progetto con Veneto Innovazione Spa, CARINNA Ardenne e INNOVALIS Aquitaine (FR); Development Bank of Saxony-Anhalt (DE); e E'szak-Alfold Regional Development Agency, Regional Development Council e INNOVA E'szak-Alfold Regional Innovation Agency (HU), IMPIVA e Polytechnic City of Innovation Foundation, Valencia (ES).

Per ulteriori informazioni accedi al sito http://www.peria.eu/

  • EURONANOMED: progetto comunitario che consorzia 24 partner di 18 diversi Stati/Regioni in un network transnazionale e ha per capofila l'Atomic Energy Commission (CEA) francese. Supporta la cooperazione transnazionale e la ricerca tra il mondo industriale, accademico e clinico nel campo della salute per colmare il gap fra risultati della ricerca accademica e loro applicazioni industriali e cliniche, a vantaggio del paziente. SI inquadra nel sostegno europeo ai progetti transnazionali di ricerca e sviluppo tecnologico e vuole coordinare in modo efficace i programmi a finanziamento pubblico nazionali o regionali per la nanomedicina. Ha per obiettivi lo sviluppo della diagnostica e di terapie innovative, lo sviluppo del settore per far confluire insieme realtà accademiche, sanitarie pubbliche/private e industriali, aumentare la competitività dell'industria sanitaria europea e incentivare le collaborazioni transnazionali tra i migliori gruppi di ricerca nanomedicali. Con DGR n. 178 22/02/2011 la Regione ha aderito alla 3^ joint call del Network transnazionale e approvato il II° bando veneto per la nanomedicina, rivolto alle progettualità venete. Il 15/4/2011 si ę conclusa la 2° fase di presentazione delle domande che ha visto 6 progetti veneti ammessi a valutazione tecnico/scientifica internazionale. I beneficiari sono PMI e grandi imprese, Università e Istituti di scuola superiore, Centri di ricerca pubblici e privati, Organismi di ricerca, Aziende Sanitarie Locali e cliniche private.

Per ulteriori informazioni accedi al sito http://www.venetonanotech.it

Scarica la modulistica necessaria alla rendicontazione del progetto 

  • NEREUS: Network of European Regions Using Space Technologies: rete insediata presso la Regione del Veneto, sede di Bruxelles, che promuove e incoraggia il ruolo delle Regioni europee stimolandole a fornire infrastrutture e applicazioni concrete e supportando progetti comuni tra i suoi membri in ambito aerospaziale. Conta fra i suoi associati  26 regioni europee in qualità di membri titolari e 24 membri associati, altri attori pubblici e privati diversi dalle Regioni, quali Università, imprese, altre reti, ecc con competenze, conoscenze e interessi concomitanti agli obiettivi perseguiti dall'associazione. Il network ę finanziato con quote di adesione degli associati, il cui segretariato permanente ha sede a Bruxelles. Vi aderiscono, oltre al Veneto: Azzorre (PT), Basilicata, Lombardia e Molise; Baviera, Brandenburgo, Brema e Assia (DE), Mozavia (PL), Midi-Pyrenees (FR), Wallonia (BE).

Per ulteriori informazioni accedi al sito http://www.nereus-regions.eu/

  • KNOW US: progetto strategico di cui la Regione del Veneto ę capofila, cofinanziato con bando pubblico n. 01/2009 -2 dal Programma Italia-Slovenia, con 16 partner provenienti dalla Slovenia, dalle Regioni Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, oltre a: Consorzio per l'AREA di Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste, Università di Ferrara, Dipartimento di Economia e Direzione Aziendale dell'Università Ca' Foscari di Venezia, POLINS - Polo Innovazione Strategica Srl; Camera di Commercio di Venezia; Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica - Università di Udine, Camera di Commercio di Udine. Ha per obiettivo la ccoperazione tra PMI ed Università nell'ambito dell'innovazione strategica e della ridefinizione dei modelli di business aziendali e intende favorire la generazione di conoscenza tra le Università e il sistema delle PMI, tramite la progettazione e sperimentazione di efficaci metodologie a supporto dello sviluppo di piani strategici aziendali e l'avvio di una scuola transfrontaliera d'innovazione aziendale. Prevede di sviluppare la promozione dell'innovazione nelle PMI e il collegamento con le reti della conoscenza sul territorio e la crescita dimensionale delle imprese, così da rafforzare in maniera significativa il tessuto economico dell'area coinvolta.

Valore finanziario del progetto: € 2.831.000.
Durata complessiva del progetto è di 42 mesi, luglio 2010/febbraio 2014.


Per ulteriori informazioni accedi al sito http://www.ita-slo.eu/ita/

  • IP SMEs (Programma MED) progetto cui la Regione partecipa come partner e di cui la Camera di Commercio di Venezia  ę Lead partner. Altri sono la Professionals' chamber of Thessaloniki e l'Ufficio trasferimento tecnologico del National Hellenic Research Foundation (greci), la Camera di Commercio di Marseille (Francia), l'Università di Alicante e la Camera di Commercio, industria e navigazione di Alicante (Spagna). L'obiettivo del progetto ę migliorare l'accesso agli strumenti di difesa e valorizzazione della proprietà intellettuale alle PMI, attraverso la formulazione di piani di azioni congiunte tra i partner. In particolare, facilitare la competitività delle PMI dei settori della pelle, dell'arredamento, della calzatura, del tessile e dell'agroalimentare, agevolandone l'accesso agli strumenti di protezione IPR con servizi innovativi messi a disposizione dagli intermediari istituzionali.

Per ulteriori informazioni accedi ai siti www.programmemed.eu e http://www.ip-smes.eu

  • SIINN - ERA-NET: Safe Implementation of Innovative Nanoscience and Nanotechnology progetto per la creazione di un consorzio di soggetti interessati alla nanotossicologia e agli impatti di nanoparticelle e nano oggetti sulla salute umana. L'obiettivo generale dell'iniziativa ę seguire gli sviluppi della nanotossicologia a livello internazionale, orientandone governance e normative e promuovendo progetti finalizzati attraverso la creazione di almeno due joint call transnazionali. Attualmente si è nella fase di negoziazione antecedente all'approvazione del progetto da parte della Commissione europea.

Per ulteriori informazioni accedi ai siti http://cordis.europa.eu/fp7/home_en.html e http://www.siinn.eu/en/

  • RAPID OI: Rapid Open Innovation-Speeding time to market - Progetto co-finanziato nell’ambito del programma europeo Interreg IV Italia-Austria. Obiettivo del progetto è il miglioramento della competitività e della capacità di innovazione delle PMI dell’intera area di confine tra Italia e Austria, grazie ad un approccio transfrontaliero aperto all’innovazione. Il processo di miglioramento avviato nelle aziende con il progetto, genererà un beneficio sull’economia delle zone di confine. Di conseguenza, il progetto ha non solo l’obiettivo di rafforzare e sostenere le PMI locali, ma anche di incrementare l’attrattività della zona di confine e di contribuire a formare le strategie politiche per i prossimi anni. La Regione Veneto - U.P Ricerca e Innovazione, partecipa come partner con Treviso Tecnologia – Azienda Speciale per l’Innovazione della Camera di Commercio di Treviso, Lead partner, e con Fraunhofer Italia Research- Innovation Engineer Center, Certottica scarl, Transidee Centro di trasferimento tecnologico Università di Innsbruck (AT), Innovations und Technologietransfer Salzburg GmbH (AT) e la Camera di Commercio del Tirolo (AT).
Valore finanziario del progetto: € 717.000.
Durata complessiva del progetto di 30 mesi, settembre 2012/febbraio 2015. 

Visualizza l'opuscolo introduttivo alla Piattaforma online 

  • FIDIAS: Innovative Financial Instruments for sustainable development in Alpine Space - Progetto co-finanziato dal programma europeo di cooperazione territoriale ALPINE SPACE. Obiettivo principale del progetto è la crescita sostenibile del territorio tramite la promozione dell’eco-innovation, attraverso servizi innovativi e tecnologie “green” al fine di aumentare la competitività e l’occupazione nell’area coinvolta. Questo fine verrà raggiunto attraverso un aumento della conoscenza e studio di nuovi strumenti finanziari quali fonte di finanziamento pubblico e privato a supporto di iniziative imprenditoriali eco-innovative. Obiettivo sarà il rafforzamento della cooperazione internazionale tra le PMI in area “green” per usufruire di risorse e capitali, attraverso la creazione di un network di operatori finanziari capaci di rispondere alle nuove esigenze delle PMI nello spazio alpino e incrementare gli investimenti locali. La Regione Veneto - U.P. Ricerca e Innovazione, è partner del progetto di cui la Camera di Commercio di Venezia è Lead partner. Partecipano al progetto come partner anche Finlombarda, Chambre de Commerce e d'Industrie Marseille Provence (FR), Agence Régionale du Développement et de l'Innovation Rhône-Alpes (FR), Association Européenne des élus de Montagne (FR), Styrian Business Promotion Agency (AT), Austria Wirtschaftsservice GmbH (AT), MCI Management Center Innsbruck - Internationale Hochschule GmbH (AT), MFG Innovation Agency for ICT and Media Baden-Württemberg (DE), Institut “Jožef Stefan” (SLO).
Valore finanziario del progetto: € 2.419.000.
Durata complessiva del progetto di 36 mesi, luglio 2012/giugno 2015.
  • FIREMED: Financial instruments to support SMEs innovation in the field of renewable energy and energy efficiency in Mediterranean region - Progetto co-finanziato nell’ambito del programma MED. Obiettivo generale del progetto è il rafforzamento della posizione delle PMI dell’area mediterranea nel settore dell’energia e l’aumento del loro potenziale a livello transnazionale tramite l’offerta di strumenti finanziari innovativi a supporto dell’innovazione tecnologica e non. La Regione Veneto - U.P. Ricerca e Innovazione, è Lead partner del progetto il cui partenariato è costituito dalla Camera di Commercio di Venezia, Finlombarda, Chambre de Commerce e d'Industrie Marseille Provence (FR), Agence Régionale du Développement et de l'Innovation Rhône-Alpes (FR), Andalusian Agency for Innovation and Development (ES), Regional Council of Chamber of Commerce of Andalusian (ES), Association of the Mediterranean Chambers of Commerce (ES), Regional Council of Chamber of Commerce of Valencian Communidad (ES), Region of Pelopennese (EL) Cyclades Chamber of Commerce (EL), Cyprus Chamber of Commerce (CY), Institut “Jožef Stefan” (SI), Region of Istria (HR), Podgorica Secretariat for entrepreneurship development (ME).
Valore finanziario del progetto: € 1.919.181.
Durata complessiva del progetto è di 26 mesi, maggio 2013/30 giugno 2015.
  • EVLIA - Making full value of good ideas by leveraging intellectual assets for financing SMEs in South East Europe, (SEE PROGRAMME – www.programmesee.eu). Progetto transazionale che ha come obiettivo contribuire al rafforzamento del processo di innovazione delle aziende, favorendo il supporto finanziario da parte di enti pubblici e privati (Banche, Intermediari finanziari, Venture&Seed Capital, etc). Per raggiungere questo obiettivo, il Progetto si propone di incrementare l’accesso al credito delle PMI, agendo sulla leva della valutazione economico e finanziaria degli asset intangibili (asset intellettuali, brevetti, brand, capitale umano, economia della conoscenza, ecc.) delle imprese. La Regione del Veneto, tramite l'U.P. Ricerca e Innovazione, è partner del progetto con la Camera di Commercio di Venezia, Lead partner, e con l’Università Ca’ Foscari, Austria Wirtschaftsservice (A), ECONOMICA - Institute of Economic Research (A), UEFISCDI – Romania (RO), Lucian Blaga University of Sibiu (RO), Jozef Stefan Institute (SLO), Pubblic Agency for Technology of the Rep. of Slovenia (SLO), University of Pécs (H), Chamber of Commerce and Industry of Pécs-Baranya (H), Euro Perspectives Foundation (BG), Athens Chamber of Commerce and Industry (GR), Belgrade Chamber of Commerce (SRB), Croatian Institute of Technology (HR)
Per ulteriori informazioni accedi al sito http://www.evlia.eu/
 
Valore finanziario del progetto: € 107.300,00
Durata complessiva del progetto: 24 mesi, novembre 2012 - ottobre 2014


Data ultimo aggiornamento: 21/05/2015