Protocollo Soil Gas

E' disponibile il verbale della Conferenza dei Servizi Decisoria convocata a Roma il 12/03/2014 relativo al PROTOCOLLO SOIL GAS "Attuazione art.5, comma 1, lettera f) dell'Accordo di Programma per la bonifica e la riqualificazione ambientale del Sito di Interesse Nazionale di Venezia - Porto Marghera e aree limitrofe, sottoscritto il 16/04/2012. Documento di valutazione del rischio sanitario basato su misurazioni delle effettive emissioni in atmosfera di inquinanti presenti nei suoli e nelle acque di falda", trasmesso dalla Regione del Veneto in data 25/09/2013.
SCARICA LA DOCUMENTAZIONE PROTOCOLLO SOIL GAS - FORMATO ZIP 6,17 Mb

Accordo di Programma per le Bonifiche di Porto Marghera - 16 aprile 2012

A seguito di riflessioni in merito alla farraginosità amministrativa, sottolineata come una delle principali criticità nell’ambito delle bonifiche, si è giunti recentemente ad un fondamentale atto amministrativo che si pone come punto di ripartenza nelle procedure di recupero di Porto Marghera: il 16 Aprile 2012 è stato firmato un Accordo di Programma per la bonifica e la riqualificazione ambientale del Sito di Interesse Nazionale di Venezia – Porto Marghera e aree limitrofe, sottoscritto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, dal Ministero delle Infrastrutture (Magistrato alle Acque di Venezia), dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Venezia, dal Comune di  Venezia, dall’Autorità Portuale di Venezia.

L’Accordo di Programma sottoscritto ha due obbiettivi fondamentali e condivisi dai sottoscrittori:

  • accelerare e semplificare  le procedure di bonifica dell’area Sito di Interesse Nazionale di Venezia – Porto Marghera, supportando le Imprese nell’accesso al credito per la realizzazione degli interventi
  • definire un primo elenco di nuove progettualità da realizzare nell’area con procedure semplificate, aperto ad  ulteriori adesioni.

Costituisce il primo esempio, a livello nazionale, di azione concertata fra Enti e Imprese per la riconversione e il rilancio di un’area produttiva strategica per l’economia dell’area veneziana e del Veneto.

L’Accordo non deroga alle norme ambientali vigenti, ma ne costituisce l’applicazione in tempi certi e definiti. Allo scopo di incentivare la bonifica delle aree comprese nel Bacino Scolante in Laguna, comprensivo del Sito di interesse nazionale di Porto Marghera – e conseguentemente gli investimenti per attività economiche - la Regione del Veneto ha costituito un apposito fondo di rotazione, in favore delle piccole e medie imprese, disciplinato con norma regionale, avvalendosi di somme messe a disposizione dalla Legge Speciale per Venezia (art. 43 della legge Finanziaria 2012), con una dotazione iniziale di 20 milioni di euro.

Con l’Accordo di Programma si individua un primo nucleo di progettualità (per un importo il cui valore complessivamente ammonta a circa 3 miliardi di euro di investimenti pubblici e a circa 2 miliardi e 700 milioni di euro di investimenti privati) che fanno parte del programma complessivo attuale degli interventi a Porto Marghera.

Protocolli operativi dell'Accordo di Programma sulle bonifiche del 16 Aprile 2012

Il 24 novembre 2012 è stato convocato il Tavolo Permanente per Porto Marghera, nel corso del quale sono stati illustrati i Protocolli Operativi che danno attuazione all’Accordo di Programma sulle bonifiche sottoscritto lo scorso 16 aprile.

Fondamentale è stato il ruolo di coordinamento della Regione del Veneto, che ha permesso di realizzare importanti risultati attraverso una modalità di lavoro condiviso, al quale hanno partecipato i sottoscrittori dell’Accordo di Programma di Aprile, i rappresentanti delle Associazioni Economiche locali e che ha visto la fattiva collaborazione dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’ISPRA e dell’ARPAV, finalizzato all’elaborazione dei documenti attuativi dell’art.5 dell’Accordo di Programma.

Lo scorso 15 novembre 2012, attraverso una Conferenza dei Servizi Decisoria sono stati approvati 14 progetti di bonifica, a dimostrazione di quanto sia efficiente la modalità introdotta dall’Accordo di Programma, in termini sostanziali di compressione dei tempi del procedimento amministrativo, ridotto a circa 4 mes.
In questo, le proposte della Regione sono state in pieno recepite e approvate dal Ministero, cui spetta ora il compito di emanare i decreti che chiudono definitivamente l’iter amministrativo dei progetti di bonifica, sia per i progetti approvati nella Conferenza dei Servizi del 15 novembre, sia per quelli che andranno ad approvazione entro fine anno.

Il 21 gennaio 2013, a Venezia, il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini ha firmato i protocolli operativi dell'A.d.P. 16 aprile - leggi il comunicato stampa

Download

Accordo di Programma 16 aprile 2012 (file PDF 82,8 kb)

Sintesi dei Protocolli Operativi A.d.P. 16 aprile (file PDF 16,5 kb)

Protocolli Operativi definitivi, firmati dal Ministro Clini il 21 gennaio 2013 (CARTELLA ZIP 14,5 MB)



Data ultimo aggiornamento: 29/04/2015