Consultori Familiari Socio Educativi 

  

 Con DGR n. 1349 del 22 agosto 2017 è stato approvato il documento dei requisiti per una nuova unità di offerta denominata Consultorio Familiare Socio Educativo (CFSE), elaborato dal Gruppo di Lavoro rappresentativo dei già Consultori Familiari Privati autorizzati/accreditati ex L.R. n. 22 del 2002, classificati in prima istanza quali strutture sanitarie ex DGR 2501/2004 e successivamente quali strutture socio-sanitarie (SS) ex DGR 2067/2007 contenente le procedure per l'applicazione della DGR n. 84/2007 “Approvazione dei requisiti e degli standard, degli indicatori di attività e di risultato, degli oneri per l'accreditamento e della tempistica di applicazione, per le strutture sociosanitarie e sociali".

La necessità di definire la nuova unità di offerta CFSE nasce dalla verifica effettuata rispetto alle attività rese dai Consultori suddetti all’utenza, che ha evidenziato come le stesse hanno riguardato soprattutto l’area socio-educativa più che quella sanitaria, ragion per cui la già Agenzia Regionale Socio- Sanitaria, aveva disposto una deroga rispetto ad un set di requisiti relativi all’area sanitaria, per l’ottenimento dell’autorizzazione all’esercizio e dell’accreditamento.

La nuova unità di offerta CFSE andrà ad integrare le unità di offerta inserite nell’Allegato B della DGR n. 84/2007, non soggette ad autorizzazione all'esercizio ma che fanno parte del sistema dei servizi previsti dal Piano socio-sanitario regionale, per i quali l'erogazione del servizio è soggetta all'obbligo di comunicazione di avvio dell'attività.

 

Iscrizione all'elenco dei CFSE

Per iscriversi all'elenco dei CFSE, è necessario presentare la comunicazione di avvio delle attività al Comune dove il CFSE richiedente ha sede, dando evidenza, al momento della comunicazione di avvio, del possesso dei requisiti di cui all'allegato A del provvedimento in oggetto.

La comunicazione al Comune dove ha sede andrà inviata, per conoscenza, anche alla Regione del Veneto – Direzione Servizi Sociali  area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it. 

Di seguito, si riporta lo schema tipo di comunicazione (Allegato B DGR n. 1349 del 22 agosto 2017):

Schema tipo, editabile, da presentare al Comune per l'avvio e il rinnovo di CFSE.

La Regione del Veneto – Direzione Servizi Sociali istituisce ed aggiorna l’Elenco dei Consultori Familiari Socio Educativi operanti nella Regione del Veneto.

L’avvio di un CFSE e l’inserimento dello stesso nell’Elenco dei Consultori Familiari Socio Educativi operanti nel territorio regionale non preclude la possibilità, per gli enti interessati, di richiedere ed ottenere l’autorizzazione all’esercizio e l’accreditamento istituzionale in qualità di Consultorio Familiare socio-sanitario, qualora in possesso dei requisiti così come previsti dalla normativa regionale vigente.

 

Richiesta di contributi

La Regione del Veneto, con la legge 28/1977, ha previsto la possibilità di concedere contributi ai consultori familiari pubblici e privati che realizzano servizi di consulenza ed assistenza al singolo, alla coppia e alla famiglia.

La richiesta di contributi può essere presentata dai CFSE che siano iscritti all'elenco dei Consultori Familiari Socio Educativi operanti nel territorio regionale da almeno 1 anno, sulla base delle attività svolte nell'anno precedente.

La domanda va presentata entro il 31 di gennaio di ogni anno (a pena di decadenza), tramite inoltro alla casella pec area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it e deve essere redatta utilizzando il modulo approvato con decreto numero 30 del 18 dicembre 2019:

Modulo istanza di contributo per CFSE.


E' disponibile il Report CFSE 2019, riferito ai dati relativi all'utenza, le attività ed il personale per l'anno 2019.

Elenco consultori Familiari Socio Educativi  aggiornato a luglio 2020 con  DDR n. 11 del  9 luglio 2020 [BUR n. 110 del 24 luglio 2020]

 

Torna all'area Famiglia



Data ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2021