Influenza

 

L’influenza è una malattia virale acuta provocata da Orthomyxovirus di tre tipi antigenici A, B e C. I tipi A e B sono in grado di causare la malattia epidemica.

L’influenza può diffondersi in forma pandemica (rara), epidemica (almeno annuale), con focolai localizzati e con casi sporadici. Nelle zone a clima temperato, le epidemie tendono a verificarsi durante l’inverno, nelle regioni tropicali invece nella stagione delle piogge anche se epidemie o casi sporadici possono verificarsi nel corso dell’anno.

È possibile che l’infezione abbia un decorso asintomatico, ma nella maggior parte dei casi i sintomi più comuni includono: febbre, tosse, mal di gola, congestione nasale, congiuntivite, dolori muscolari e delle articolazioni, cefalea e malessere generale, mancanza di appetito. Soprattutto nei bambini, si possono manifestare anche sintomi a carico dell’apparato gastro-intestinale (nausea, vomito, diarrea). Nei casi non complicati, i sintomi si risolvono spontaneamente entro una settimana dall’esordio.

Le complicanze dell’influenza vanno dalle polmoniti batteriche, alla disidratazione, al peggioramento di malattie preesistenti (es. diabete, malattie immunitarie o cardiovascolari e respiratorie croniche), alle sinusiti e alle otiti (queste ultime soprattutto nei bambini). Sono più frequenti nei soggetti al di sopra dei 65 anni di età e con condizioni di rischio, nei bambini  molto piccoli e nelle donne incinte. Tuttavia, casi gravi di influenza si possono verificare anche in persone sane che non rientrano in alcuna delle categorie sopra citate.

 

(…CONTINUA E STAMPA)

 

RIFERIMENTI GIURIDICO/AMMINISTRATIVI

 

Nazionali

 

Conferenza Stato-Regioni atto n. 144 del 01.08.2019: Accordo, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Si precisa che laddove gli atti non rimandino a link ufficiali (G.U., Bur, siti istituzionali) non costituiscono testi ufficiali, per i quali si deve fare riferimento agli atti originali pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto o eventualmente depositati presso le strutture competenti.



Data ultimo aggiornamento: 08 gennaio 2020