Navigazione Navigazione

Contatti Contatti

Informazioni utili Informazioni utili

Tatuatore e piercer

 

Per esercitare l’attività di tatuatore e piercer è necessario aver compiuto i 18 anni e aver frequentato un corso di formazione finalizzato all’acquisizione delle necessarie competenze igienico-sanitarie secondo le indicazioni riportate nelle Linee Guida del Ministero della Sanità.

Il corso di formazione ha una durata di 90 ore e il superamento dell’esame finale (link a Linee guida esami), consistente in una prova scritta e in colloquio, consente il rilascio dell’idoneità soggettiva all’esercizio della professione come previsto dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 11 del 9 gennaio 2013, all. A.

Le attestazioni rilasciate da altre Regioni vengono riconosciute purché i percorsi formativi siano stati effettuati conformemente alle indicazioni contenute nelle Linee Guida e per un monte ore non inferiore a quello previsto nella Regione del Veneto.
 

Percorsi formativi

 I percorsi formativi nella Regione del Veneto  sono disciplinati dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 355 del 24 marzo.2016, come integrata dal Decreto Dirigenziale n. 1286 del del 9 novembre 2022

Per essere ammessi ai corsi occorre aver compiuto i 18 anni ed aver conseguito un diploma di scuola secondaria di 2° grado oppure avere una qualifica professionale almeno triennale.
Per titoli di studio conseguiti all'estero è necessario presentare: 
- la Dichiarazione di Valore o l'attestato di comparabilità rilasciato da CIMEA nel caso di titoli di studio analoghi a titoli di diploma di scuola secondaria di secondo grado e diploma di laurea italiani;
- la Dichiarazione di Valore nel caso di titoli di studio analoghi al diploma di scuola secondaria di primo grado italiano. 
Sono esonerati dalla presentazione della suddetta documentazione, i citttadini stranieri in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: 
- diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) e diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguiti in Italia;
- attestato di qualifica professionale conseguito in Italia a seguito di percorso triennale di IeFP;
- diploma di tecnico superiore, di laurea o di dottorato di ricerca conseguito in Italia. 

 

Crediti formativi: a chi è in possesso della qualifica di estetista è riconosciuto un credito formativo di 20 ore, che deve essere richiesto ad inizio corso all’ente di formazione.

Studenti stranieri:  possono partecipare ai corsi anche i cittadini stranieri, previa verifica di un adeguato livello di conoscenza della lingua italiana attestabile attraverso il possesso di un titolo di studio italiano o, in sua assenza, della certificazione di competenza linguistica di livello B2 standard da parte di uno degli enti certificatori riconosciuti (Società Dante Alighieri, Università degli Studi Roma Tre, Università per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena).

 

 

Per conoscere gli Organismi di Formazione accreditati alla Regione del Veneto e autorizzati all’organizzazione dei corsi clicca qui.

Per informazioni di carattere generale sui corsi di formazione contattare gli Uffici Relazioni con il Pubblico - URP.

 

Apertura attività

Per avviare l’attività di tatuaggio e piercing, previo  possesso dei requisiti igienico sanitari stabiliti dalla DGR n. 11 del 9.1.2013, è necessario registrare la nuova impresa su STARWEB Sportello Telematico Artigiani e Registro Imprese, il servizio on-line per la predisposizione di pratiche di Comunicazione Unica.

Attraverso questo servizio, è sufficiente inviare con un'unica procedura la documentazione prevista per l’iscrizione al Registro delle Imprese e per gli adempimenti di competenza di  INPS, INAIL,  Agenzia delle Entrate e SUAP.  

Per ogni sede dell’impresa dove è esercitata l’attività di tatuaggio e piercing deve essere designato almeno un responsabile tecnico che sia in possesso dei  requisiti soggettivi e che deve garantire la propria presenza durante lo svolgimento dell’attività.

E’ vietato svolgere l’attività in forma ambulante o al di fuori dei luoghi indicati nella SCIA.
 
 

Contatti: Direzione Industria artigianato commercio e servizi e internazionalizzazione delle imprese
 Tel. 041 279 4250 - 4251
E-mail: industriartigianatocommercioservizi@regione.veneto.it
PEC: industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it

 



Normativa

- Linee guida del Ministero della Sanità;
- Deliberazione della Giunta Regionale n. 11 del 9 gennaio 2013;
- Deliberazione della Giunta Regionale 355 del 24 marzo 2016;
- Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 1286 del 9 novembre 2022



Data ultimo aggiornamento: 23 novembre 2023