Mobilità Sostenibile ed integrazione tariffaria 

Attività principali

La Posizione organizzativa Mobilità Sostenibile ed integrazione tariffaria (ex " servizi ferroviari") si occupa di attività collegate a differenti aspetti della mobilità sostenibile.

Ferroviario

Gestione dei rapporti con la società regionale Infrastrutture Venete Srl, alla quale, con L.R. n. 40/2018 e successiva DGR n. 1854/2019, sono state delegate dalla Regione del Veneto alcune funzioni in materia ferroviaria. Maggiori informazioni sulla società sono presenti al seguente link. La Regione del Veneto mantiene compiti di programmazione, verifica, coordinamento con il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, con la Conferenza Stato Regioni, con le altre Regioni e Province Autonome.
Assegnazione di finanziamenti per l’acquisto di nuovo materiale rotabile ferroviario e gestione dei rapporti con lo Stato.
Raccolta e trattazione delle segnalazioni dell’utenza alla Regione del Veneto per disservizi o proposte sui servizi ferroviari. Le modalità di segnalazione sono riportate al seguente link.
Relazione annuale ex art. 7 del Reg. UE 1370/2007 sui servizi erogati.
Maggiori informazioni sugli aspetti ferroviari sono riportati nella pagina dedicata.

Integrazione tariffaria

Supporto sviluppo delle politiche regionali in materia di integrazione tariffaria: programmazione, progettazione, sperimentazione di iniziative volte all’introduzione sul territorio regionale del Veneto del c.d. “biglietto unico”. Maggiori informazioni sulle attività sono presenti al seguente link.

Mobilità ciclistica

Supporto Gestione dei progetti su ciclabili di rilevanza nazionale.

Responsabile:
ing. Fabio Boaretto
telefono: 041/2792342
e-mail: fabio.boaretto@regione.veneto.it 

Referenti:

Sede uffici:
Palazzo Linetti - Cannaregio, 99 - 30121 VE