Attività della Consigliera - anno 2016

 

PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO "L'OCCUPAZIONE MASCHILE E FEMMINILE IN VENETO"

Dicembre 2016

E’ stato pubblicato il volume “L’Occupazione Maschile e Femminile in Veneto”, elaborato dai dati del biennio 2014/2015 contenuti nel Rapporto sulla situazione del personale maschile e femminile per le aziende pubbliche e private che occupano oltre cento dipendenti, previsto dalla legge n. 125/1991 (“Azioni positive per la realizzazione della parità uomo donna nel lavoro”) e dal decreto legislativo n. 198/2006 (“Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”).

La pubblicazione ha visto la collaborazione della Consigliera di Parità regionale Sandra Miotto con la U.O. Sistema Statistico regionale e la Direzione regionale ICT e Agenda Digitale.
Per riceverne copia, si può contattare l’Ufficio della Consigliera di Parità ai seguenti recapiti: telefono 0412794410 e consigliera.parita@regione.veneto.it

 

L'INCONTRO "UNA SOLLECITAZIONE DALL'EUROPA PER LA RIPRESA E LO SVILUPPO DELL'OCCUPAZIONE FEMMINILE"

16 dicembre 2016

La Consigliera regionale di Parità Sandra Miotto ha partecipato all’evento: “Una sollecitazione dall’Europa per la ripresa e lo sviluppo dell’occupazione femminile” che ha avuto luogo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di Roma.

L’incontro è stato organizzato dalla Consigliera Nazionale di Parità Francesca Bagni Cipriani per divulgare la recente Risoluzione del Parlamento Europeo relativa alla “Creazione di condizioni del mercato del lavoro favorevoli all’equilibrio tra vita privata e vita professionale”, ripresa anche dalla Commissione Europea. Hanno partecipato esponenti del Governo e del Parlamento Italiano, del Parlamento europeo ed esperti del settore.

 

RIUNIONE DELLA COMMISSIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLE PARI OPPORTUNITà TRA UOMO E DONNA

 

25 novembre 2016

La Commissione per la Realizzazione delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna della Regione del Veneto, costituita con DPGR 88/2016, si è riunita a Verona presso Job&Orienta, la 26a Mostra Convegno Nazionale di Orientamento Scuola Formazione Lavoro.

La Commissione è un organo consultivo nelle iniziative riguardanti le politiche di genere, per l'effettiva attuazione del principio di parità e di pari opportunità sancito dalla Costituzione e dallo Statuto regionale. La Presidente nominata è Elena Traverso, Vice Presidente Vicario è Loredana Daniela Zanella, Vice Presidente è Alessandro Giglio.




CONVEGNO SUI CENTRI ANTIVIOLENZA. PROSPETTIVE NAZIONALI E REALTà LOCALI

24 novembre 2016

La Consigliera Sandra Miotto ha relazionato al convegno organizzato in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto.                                                                                                      

                                
                                
                                
 

DONNE E DIRITTI: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA.
Rafforzare le iniziative a sostegno del piano straordinario contro la violenza sessuale e di genere.

23 novembre 2016 - Roma, Presidenza del Consiglio dei Ministri Palazzo Chigi

Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne a Palazzo Chigi è intervenuta la Ministra per le Riforme, con delega per le pari opportunità, Maria Elena Boschi: “Appena ieri, in conferenza Stato Regioni, è stato approvato un nuovo decreto che dà nuove risorse ai centri antiviolenza: 31 milioni di euro nel prossimo biennio”.

Così ha dichiarato Maria Elena Boschi in occasione della firma di alcuni protocolli con Istat, Polizia, Carabinieri, Poste e Ferrovie dello Stato per contrastare il fenomeno della violenza di genere.

"Per questo motivo ora partirà una campagna di comunicazione che verrà trasmessa in TV, ma un aiuto determinante arriverà anche da “Poste e Fs, perché spesso le donne riescono a venire a conoscenza dell’esistenza del numero 1522 solo attraverso la pubblicità”.

Il piano, secondo Boschi, deve seguire il “modello delle 4 P: prevenzione, perseguimento dei reati, protezione delle vittime e politiche integrate.


    

 

BILANCIO DI GENERE. PER UNA POLITICA PIU' ATTENTA AI BISOGNI DEI CITTADINI E DELLE DONNE IN PARTICOLARE

17 Ottobre 2016

Alle 16.30 nella Sala Stucchi della sede del Comune di Vicenza, si è svolto il convegno “Bilancio di Genere. Per una politica più attenta ai bisogni dei cittadini e delle donne in particolare” organizzato dal Comune di Vicenza, ente capofila in Veneto nell’adozione del bilancio di genere e AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda) delegazione Veneto Trentino Alto Adige.

Il convegno segue la prima sperimentazione, che si avvale dell’attività di un gruppo di lavoro trasversale ai vari settori comunali, del Bilancio di Genere. Il documento deve essere predisposto, ai sensi del D. Lgs. n. 150/2009, a cura delle amministrazioni pubbliche entro il 30 giugno di ogni anno.

Interventi di Michela Cavalieri, assessore alle risorse economiche, Isabella Chiodi , presidente AIDDA delegazione Veneto Trentino Alto Adige, Giovanna Badalassi, economista, Gabriella Cioni, dirigente U.I. Programmazione e controlli del Comune di Bologna, Francesca Corrado, economista ricercatrice e presidente Play Res. Moderatore degli interventi il Consigliere delegato alle pari opportunità, Everardo Dal Maso.

  

 

COMITATO UNICO DI GARANZIA. UNO STRUMENTO A SUPPORTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELLE PARI OPPORTUNITA' CONTRO LE DISCRIMINAZIONI

5 Ottobre 2016

Presso la sala consiliare di Palazzo Celio in Rovigo, si è svolto il seminario “Comitato Unico di Garanzia. Uno strumento a supporto del benessere organizzativo delle pari opportunità contro le discriminazioni” promosso dalla ex Provincia di Rovigo.

Interventi di: Consigliera di Parità di Rovigo Anna Maria Barbierato, vice presidente della Provincia Vinicio Piasentini, consigliere con delega alle Pari Opportunità, Rosa Maria Amorevole, consigliera di Parità della Regione Emilia Romagna, Francesca Cortese, presidente uscente Cug Regione Veneto, Monica Zanforlin, dirigente area Personale e Lavoro, presidente del Cug di Palazzo Celio, Laura Bolognini, esperta di comunicazione e di gestione delle risorse umane dell’associazione Liberamente insieme.

Il contributo della Consigliera di Parità della Regione Veneto Sandra Miotto ha avuto come titolo “Il ruolo e le funzioni dei Cug nell’ambito delle pubbliche amministrazioni”. Le slide proiettate sono le seguenti:
c/document_library/get_file

 

                                                         
  

 

WORKSHOP "WELFARENET: RETI IN RETE"

5 Ottobre 2016 – Padova, Centro Conferenze della Camera di Commercio di Padova

L’evento, organizzato da Ascom Servizi di Padova, è incentrato su un progetto maturato sulla base delle recenti esperienze maturate dai quattro progetti approvati dalla Regione Veneto sulla Conciliazione vita/lavoro nell’ambito della DGR 448/2014.
Il workshop, focalizzato sulle misure di conciliazione vita/lavoro, necessarie per una occupazione sostenibile e di qualità, ha mirato alla creazione di una rete regionale di servizi di welfare per mezzo delle valorizzazione di reti e servizi già attivi nel territorio, alla creazione di nuovi reti e servizi rispondenti alle esigenze di conciliazione dei lavoratori coinvolti in Piani di Welfare Aziendale e dei loro familiari.
La giornata ha previsto anche uno spazio dedicato alla progettazione partecipata e alla presentazione degli esiti dei lavori di gruppo pomeridiani.
Interventi di Santo Romano, Direttore dell’Area Capiate Umano e Cultura, Antonella Marsala, Italia Lavoro, Diego Paciello, esperto di Welfare fiscale, Lorenzo Bandera ricercatore “percorsi di Secondo Welfare”, Marco Palazzo, Ente Bilaterale del Veneto e Elena Donazzan, Assessore della Regione Veneto.


 

RIUNIONE DEL COMINTATI PER LA BIOETICA

19 Settembre 2016 - Padova, via degli Scrovegni.

Istituito con D.G.R. n. 4049/2004 e attivo dal 22 giugno 2016, il Comitato Regionale per la Bioetica si è riunito presso la sede dell’Azienda ULSS 16 ci Padova.
La Consigliera di Parità del Veneto Sandra Miotto ha partecipato.

  


 

70 ANNI DAL PRIMO VOTO ALLE DONNE. LA REPUBBLICA DELLE ITALIANE
Il ruolo delle italiane nella nascita della repubblica

15 Settembre 2016 - Roma Palazzo Montecitorio.

Il 2 giugno del 1946, con il doppio voto per il referendum monarchia-repubblica e le elezioni politiche, quasi 13 milioni di donne, uno in più degli uomini, contribuirono a cambiare il volto di un’Italia che usciva da una guerra contro la quale proprio le donne si erano espresse in prima persona anche con la partecipazione e il sostegno alla guerra di Liberazione.
Il 2 giugno è la festa della Repubblica ma anche l’anniversario del voto alle donne, avvenimento a cui è stata dedicata la giornata.
 



 

RIUNIONE DELLA ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE

14 Settembre 2016 – Commissione Donne e Parità. Roma - Palazzo della Cooperazione.

La Consigliera di Parità del Veneto Sandra Miotto ha partecipato all’incontro della neo costituita Commissione.
Riunione dedicata all'operatività della Commissione e che ha previsto, oltre alle comunicazioni della Presidente, la nomina delle componenti del Comitato Esecutivo e la costituzione formale dei gruppi di lavoro tematici con indicazione dell'ambito di attività e dei risultati attesi. Valutate proposte sulla legge di stabilità, sullo Statuto dell’Alleanza e per la riunione plenaria del Gender Equality Committee prevista per il 10 ottobre a Quebec City.
 

RIUNIONE DEL NUOVO COMITATO PER LA BIOETICA 

26 Luglio 2016 - Padova, via degli Scrovegni

Istituito con D.G.R. n. 4049/2004, dal 22/6/2016, il Comitato Regionale per la Bioetica sarà presieduto per tre anni dal professor Massimo Rugge, responsabile del Registro regionale Tumori.
Il Piano Socio Sanitario Regionale riconosce al Comitato un ruolo strategico - garantito da una qualificata componente multi professionale - e di supporto alla programmazione regionale; inoltre fornisce pareri sulle implicazioni etiche delle scelte sociosanitarie anche in collegamento con la rete dei Comitati Etici Aziendali.
La Consigliera di Parità Sandra Miotto è componente per l’Area non sanitaria. Il Comitato è preposto all’approfondimento degli aspetti bioetici connessi alle attività sanitaria e socio-sanitaria e alla ricerca, ai principi di programmazione e organizzativi del servizio socio-sanitario regionale, all’allocazione e uso delle risorse, al controllo della qualità dei servizi con riferimento ai processi di umanizzazione della medicina e dell’assistenza. In particolare: formula pareri, promuove la diffusione della cultura bioetica sul territorio, coordina e supporta la rete dei Comitati Etici per la Sperimentazione Clinica e dei Comitati Etici per la Pratica Clinica, elabora proposte per la formazione degli operatori sanitari e dei componenti dei Comitati etici, rafforza i rapporti con il Comitato Nazionale per la Bioetica e i Comitati di Bioetica di altre Regioni.

                                                 
 


INCONTRO "MATERNITA' LIBERA SCELTA? LAVORI DI CURA: LA STRADA DEL WELFARE AZIENDALE"

14 Luglio 2016 – Roma, Palazzo San Macuto.

Partecipano: la Ministra Maria Elena Boschi, Ettore Rosato, Monica D'Ascenzio, Titti di Salvo, Carlo Dell'Aringa, Riccarda Zezza, Maria Luisa Mirabile, Donata Lenzi.
L’incontro verte sulla presenza femminile nel contesto sociale e lavorativo in genere in cui ha relazionato la Ministra Boschi che ha illustrato il lavoro fatto nell’ultima legislatura in merito alle politiche delle pari opportunità e della famiglia. Rilevato un notevole gap in termini di welfare a favore delle famiglie rispetto ad altri Paesi anche meno sviluppati del nostro, l’ultima legislatura ha approvato interventi in materia fiscale e con l’estensione di incentivi alla contrattazione collettiva decentrata per favorire lo sviluppo del welfare aziendale onde conciliare le esigenze familiari con quelle lavorative.
La Ministra ha sviluppato il proprio intervento iniziando dai risultati di un’inchiesta svolta dalla Camera. L’indagine conferma che numerose donne vorrebbero dei figli, ma la carenza di lavoro stabile e di adeguati sostegni come asili nido e altre forme di welfare non consentono una libera scelta in questo senso. La ricostruzione di opportunità di lavoro stabile è l’obiettivo del jobs act in questo senso innovativo rispetto a quanto fatto nell’ultimo ventennio. Le imprese non devono considerare la maternità e la nascita dei figli solo in termini negativi - dato che questi motivi comportano l’assenza dal lavoro anche per molti mesi - ma anche come una occasione di crescita della lavoratrice in termini di acquisizione di maturazione e di nuove capacità. Lo stesso welfare aziendale è un investimento in termini di immagine ed è necessario per fidelizzare lo stesso lavoratore e per creare un migliore clima all’interno dell’ambiente lavorativo.

                                          

 

RIUNIONE CONGIUNTA DEI GRUPPI DI LAVORO "MENTORING NORD" E "MENTORING CENTRO-SUD"

13 Luglio 2016 - Roma, via Fornovo

Sandra Miotto componente effettiva del Gruppo di Lavoro Nord, creato per la diffusione e lo scambio delle esperienze svolte a livello territoriale, regionale e provinciale. I Gruppi, riconosciuta l’importanza di promuovere e sostenere l'utilizzo della metodologia formativa, valorizzano l’esperienza maturata nella lotta contro le discriminazioni nei luoghi di lavoro delle Consigliere nei rispettivi ambiti territoriali. L’incontro è stato organizzato per promuovere l’avanzamento dell’attività di "mentoring" già avviata a livello locale. I Gruppi si erano già riuniti in data 18 e 22 giugno.
La discussione ha affrontato ulteriori elementi di interesse per l’attività delle Consigliere: le relazioni annuali e relativo schema, il rapporto delle Consigliere con gli enti; i rapporti biennali, rapporto consigliere con le aziende, criticità e rafforzamento figura Consigliera parità, buone prassi, rapporto con gli altri organismi paritari, CPO, CUG, proposte di protocollo al Consiglio Nazionale Forense per l’assistenza legale e la consulenza.
 

                                                         

 

SEMINARIO "WELFARE E RESPONSABILITA' SOCIALE: QUALI ELEMENTI DI COMPETITIVITA' PER LE IMPRESE?"

11 Luglio 2016 - palazzo Grandi Stazioni, Venezia

Hanno partecipato: Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e alle Pari Opportunità, Santo Romano Direttore di area Capitale Umano e Cultura della Regione Veneto, aziende pratiche di welfare e RSI, Andrea Casadei, Università di Bologna e direttore bilanciaRSI, Alessandro Di Paolo, docente e consulente di innovazione sociale e strategica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Romina Noris, CSR manager, Moreno De Angelis, esperto sostenibilità e innovazione sociale, Mariastella Zantedeschi, esperta welfare e reti territoriali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.
La Consigliera di Parità del Veneto ha relazionato al seminario organizzato per sviluppare metodologie in grado di coniugare competitività, innovazione e collaborazioni per lo sviluppo della comunità e del territorio. Queste sono priorità che costituiscono sfide di interesse per la cooperazione, per concretizzare principi e valori, per donare visibilità alla capacità degli impatti sociali, economici, ambientali. Il volontariato d’azienda può contribuire alla crescita del valore dell’impresa e può diventare una componente fondamentale delle attività di CSR; l'impegno e la responsabilità del singolo pertanto diventano sempre più strettamente interconnessi con le attività globali della società.

  

 

RIUNIONE DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE 2014/2020 E 2007/2013

1 Luglio 2016 - Venezia, Palazzo della Regione, Fondamenta Santa Lucia, 23

La Consigliera regionale Sandra Miotto ed altri componenti del Comitato di Sorveglianza POR Veneto hanno partecipato alla seduta del Comitato che si è riunito per la presentazione dei nuovi bandi di interesse sociale approvati e dell’avanzamento delle azioni promosse dalla regione Veneto nell’ambito del Programma.
Il Programma Operativo Regionale è lo strumento attraverso cui la Regione del Veneto, grazie ai circa 600 milioni di euro messi a disposizione dall’Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione stessa, sta sviluppando il proprio piano, valido fino al 2020, di crescita sociale ed economica che interessa ricerca, innovazione, agenda digitale, politiche industriali, energetiche e di tutela ambientale.



 

CHIUSURA DELLA SECONDA ANNUALITA' DEL PROGETTO DI SOSTEGNO TECNICO A COORDINAMENTO DEGLI ORGANISMI DI PARITA' VENETI:
"Le relazioni e le reti: conoscere, condividere, realizzare attività congiunte" 

23 Giugno 2016 - Venezia, Palazzo Linetti

L’incontro conclude il percorso di formazione sulle reti territoriali. L’attività del “Progetto di sostegno e coordinamento per gli Organismi di Parità Veneti” è stata promossa e realizzata dalla Regione del Veneto in collaborazione con il Centro di Produttività Veneto della Camera di Commercio di Vicenza.
Partecipano: Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e alle Pari Opportunità, dott. Diego Vecchiato, direttore regionale del Veneto, prof. Giampietro Vecchiato, Mariapaola La Caria, rappresentanti dei Comuni di Gazzo Padovano, Arcugnano, Commissioni Pari Opportunità dei Comuni di Minerbe e Porto Viro, Giorgia Campana di Gender Community della Città Metropolitana di Bologna, Sandra Miotto, consigliera di Parità del Veneto.
Il seminario ha approfondito il tema delle relazioni e delle reti: cosa vuol dire fare rete per le donne? Quali sono i valori da mettere in campo in una partnership? Come le reti di donne possono aiutare le altre donne? Qual è la realtà del rapporto pubblico/privato nelle politiche femminili? E’ stato predisposto un breve vademecum su ciò che si mette in gioco nel momento in cui si decide di costruire una partnership che può poi diventare una rete formale o informale. Esposti case history raccontati dai protagonisti.

  



 

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VENETO LUCA ZAIA HA INSEDIATO IL NUOVO COMITATO DI BIOETICA

22 Giugno 2016 - Venezia, Palazzo Balbi

“Mi trovo di fronte a persone ognuna delle quali è portatrice di conoscenza ed esperienza tali da garantire ogni migliore supporto alle decisioni che vanno prese in un settore delicatissimo come la bioetica - ha detto Zaia parlando al Comitato - in una fase storica dove sono molte le discussioni e anche le polemiche sui temi etici legati alla salute. Siamo nelle vostre mani, siamo in ottime mani”.

La Consigliera di Parità Sandra Miotto è stata nominata Componente effettiva del Comitato per l’Area non sanitaria

  



 

LA CONSIGLIERA DI PARITA' SANDRA MIOTTO HA PARTECIPATO ALLA COMMISSIONE REGIONALE PER LA CONCERTAZIONE TRA LE PARTI SOCIALI (L.R. 3/2009)

21 Giugno 2016 - Mestre, via Ca’ Marcello 67

In sintesi, l’attività ha esaminato: la proposta formulata dalla Sottocommissione Disabili del 18/5/2016 di revisione dei criteri per la formazione delle graduatorie dei disabili; proposta di modifica alle Disposizioni in materia di tirocini; l’informativa sui provvedimenti relativi all’applicazione agli operatori accreditati ai servizi per il lavoro; il provvedimento che avvia l’attività di revisione delle liste di disoccupazione; la mozione n. 23/2015 di alcuni Consiglieri regionali; la risposta del Ministero del lavoro sull’utilizzo del FIS da parte del settore termale.

 

ASSEMBLEA COSTITUENTE DELLA "COMMISSIONE DONNE E PARITA'" DELL'ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE

16 Giugno 2016 - Roma, Palazzo della Cooperazione

Sono intervenuti: Mauro Lusetti, Copresidente dell’Alleanza, Dora Iacobelli che ha assunto il ruolo di Presidente della Commissione e la Vicepresidente del Senato Valeria Fedeli.
La consigliera di Parità regionale Sandra Miotto, quale componente della Commissione, è stata coordinatrice dell’Assemblea Costituente, momento fondamentale per il percorso dell’Alleanza delle Cooperative Italiane che considera le politiche per l’equilibrio di genere un driver strategico della nuova organizzazione.

L’Alleanza da tempo è impegnata nel superamento del gap sull’occupazione femminile e nel ruolo delle donne; pertanto le tre Centrali Cooperative che la costituiscono (Agci, Confcooperative, Legacoop) hanno condiviso l’opportunità di dar vita ad un organismo per le Politiche di genere e di Pari Opportunità, la “Commissione Donne e Parità”, con l’obiettivo di valorizzare e sviluppare il lavoro dei tre preesistenti organismi di parità in due direzioni: la promozione di politiche e strumenti per la conciliazione vita/lavoro, il sostegno ai percorsi di carriera femminile e per l’equilibrio di genere nella governance.

L’Assemblea costituente della Commissione è stata occasione di confronto sul tema del welfare aziendale di grande attualità in relazione anche a quanto previsto dalla Riforma del lavoro. Oggetto di valutazione è stata anche la formula organizzativa prevista in un recente d.d.l. sul lavoro agile o smart work, che incontra le esigenze di conciliazione delle lavoratrici.

È seguita una Tavola Rotonda dal titolo “Il welfare aziendale è di casa in cooperativa” moderata dalla giornalista Mia Ceran, con gli interventi del Ministro del lavoro Giuliano Poletti e della parlamentare europea Alessia Mosca (videomessaggi), della Coordinatrice degli interventi per la Parità e le Pari Opportunità Dipartimento PO Presidenza del Consiglio Monica Parrella, del prof. Emmanuele Pavolini dell’Università di Macerata, di Anna Manca Commissione Donne e Parità Alleanza, di Mauro Lusetti, Copresidente dell’Alleanza.

                                                   

  

                                                

 

PRESENTAZIONE ANALISI "FENOMENO DIMISSIONI NEL PRIMO ANNO DI VITA DEL BAMBINO ANNO 2015” E “FOCUS LABMATERNITA'”

8 Giugno 2016 - Roma sede del Ministero del Lavoro

Partecipano la Consigliera Nazionale di parità, Francesca Bagni Cipriani, il Direttore generale per l'Attività Ispettiva dott. Danilo Papa e le Consigliere di Parità regionali e provinciali.
L’incontro è stato promosso dall’Ufficio della Consigliera Nazionale di Parità in collaborazione con la Direzione Generale per l'Attività Ispettiva, durante il quale si è svolta la presentazione della relazione annuale sulle convalide delle dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri, anno 2015.
Nel corso della giornata sono stati illustrati dal Dott. Papa i dati dell’anno 2015 di monitoraggio delle convalide delle dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri (ex art. 55 del d.lgs. n. 151/2001), effettuato annualmente, a livello nazionale, dalla Direzione Generale per l'Attività Ispettiva, sulla base dei dati trasmessi dalle competenti Strutture territoriali; sono state condivise alcune riflessioni sulle problematiche relative all'applicazione della normativa in materia di parità e pari opportunità tra uomini e donne sul lavoro.
Nel pomeriggio ha avuto luogo il “FocusLab Maternità” incontro promosso per l’elaborazione di proposte di intervento sulla materia; il laboratorio è stato anche occasione di approfondimento seminariale sulle politiche di welfare legate alla problematica dei costi della maternità per le piccole e medie aziende.
Supporto dati costituito dai rapporti annuali di attività predisposti dalle Consigliere di Parità e la ricerca prodotta da Italia Lavoro nell’ambito del Progetto Equipe 2020. I risultati emersi dal progetto di ricerca sono stati illustrati dalla coordinatrice del Progetto, Emanuela Mastropietro, seguita dagli interventi di Antonella Marsala, delle Consigliere di Parità regionali e delle aree metropolitane e di Anna Ponzellini, sociologa e consulente di Italia Lavoro.


 

LETTURA SCENICA DI "DONNE PERDUTE" 

7 Giugno 2016 - sede della Provincia di Rovigo

In occasione del 70° Anniversario del voto alle donne, la sede della Provincia di Rovigo ha ospitato la lettura scenica di “Donne Perdute” adattamento teatrale di Daria Martelli (Teatro Nexus, regia di Giorgia Forno) ispirato alle "lettere di case chiuse" pubblicate nel 1955 da Lina Merlin e Carla Barberis.
L'iniziativa è stata promossa per richiamare l'attenzione sulla condizione femminile nelle case chiuse, abolite con la legge 75/1958, sulle varie forme di discriminazione e sulle pari opportunità.



 

RIUNIONE DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE 2014/2020 E 2007/2013

27 Maggio 2016 - Venezia, Palazzo della Regione, Fondamenta Santa Lucia, 23

La Consigliera regionale Sandra Miotto ed altri componenti del Comitato di Sorveglianza POR Veneto hanno partecipato alla seduta del Comitato. In tale occasione è stato preso atto dell’entità del lavoro svolto dalla Regione del Veneto nel 2015 con l’esposizione dei risultati conseguiti nell’anno nell’attuazione finanziaria e procedurale del POR FSE 2014-2020 in relazione all’avanzamento procedurale e finanziario del programma..
È stata riconosciuta la validità delle procedure amministrative avviate con l’adozione di provvedimenti, della programmazione e dell’attuazione dei bandi sui principali temi di interesse sociale (progetti), anche grazie al lavoro di concertazione e confronto con le parti sociali.


 

VISITA DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA POR VENETO 2014-2020, PARTE FSE

26 Maggio 2016

La Consigliera regionale Sandra Miotto ed altri componenti del Comitato di Sorveglianza POR Veneto si sono recati presso il cantiere didattico del giardino di Palazzo Soranzo Capello di Venezia, ove si sta svolgendo il corso regionale Tecnico del Restauro e Beni culturali, finanziato dal POR della Regione Veneto.
Sono state visionate le statue in pietra e le architetture del brolo del Palazzo, attuale sede della Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio di alcune province venete.

  


                   

 

“BOOT CAMP FOR THE JOB INDUSTRIES CREATIVE”

26 Maggio 2016 - Treviso

La Consigliera di Parità del Veneto Sandra Miotto ha partecipato alla giornata dedicata al Boot Camp settoriale Industrie Creative promossa dalla Regione del Veneto nell’ambito del Programma Garanzia Giovani in collaborazione con prestigiosi atenei veneti (Università Ca' Foscari di Venezia, IUAV di Venezia, Università degli Studi di Padova e Verona).

Il Boot Camp For The Job nella filosofia "scendi in campo e metti in mostra il tuo talento" si configura come una metodologia innovativa utile a far incontrare giovani diplomati e laureati alla ricerca di lavoro e aziende in cerca di candidati, i cui fabbisogni professionali sono individuati attraverso specifici Focus group settoriali.

I candidati che, oltre a competenze professionali o formative specifiche, devono possedere abilità quali flessibilità, capacità di problem solving, spirito di adattamento e di collaborazione, doti comunicative, spendibili in attività e settori differenti e per questo definite "trasversali".

Ai Boot Camp For The Job, che consistono in circuiti di outdoor training articolati in diverse prove pratiche come ponte tibetano, stepping, orienteering e altro ancora, ciascun partecipante può far risaltare tali competenze, mettendo alla prova le proprie capacità di orientamento all’obiettivo, pianificazione, gestione del tempo, lavoro in gruppo, gestione dello stress e della fatica fisica. Allo stesso tempo, i responsabili delle aziende possono valutare in prima persona le qualità personali e l’approccio individuale dei candidati, caratteristiche difficilmente osservabili in contesti tradizionali.

Dopo una prima fase di costituzione dei gruppi, in relazione ai profili professionali richiesti, e di socializzazione, gli oltre 100 giovani partecipanti hanno affrontato le varie tappe previste dal circuito mettendo alla prova competenze trasversali quali autocontrollo, lavoro di gruppo, gestione dello stress, collaborazione, determinazione e problem solving, essere valutati dai referenti delle aziende presenti e partecipare a colloqui individuali.

Prima delle premiazioni finali, per l'attività di storytelling è stato chiesto ai partecipanti di narrare un prodotto, un processo o il brand dell'azienda in modo originale e innovativo, attraverso l'utilizzo di strumenti cartacei, multimediali, digitali o teatrali e con l'obiettivo di evidenziare e valorizzare le specificità aziendali.

Il programma per il 2016 prevede altri 3 Boot Camp settoriali:
• Sistema Moda - 18 luglio 2016
• Sistema Casa - 30 settembre 2016
• Manifattura Smart - 20 ottobre 2016

www.youtube.com/watch

 


 

CONCLUSIONE DEL PROGETTO COMUNITARIO "SHE DECIDES, YOU SUCCEED" 

17 maggio 2016

Alla giornata dedicata alla conclusione del progetto comunitario "She Decides, You Succeed" hanno partecipato: Elena Donazzan, Assessore regionale all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità, per l’AIDDA, partner del Progetto, la Presidente Nazionale Franca Audisio Rangoni e la Presidente Regionale Isabella Chiodi, alcune Consigliere Provinciali, aziende private venete, inviati stampa.

La Consigliera regionale di Parità Sandra Miotto ha relazionato sui lavori del Progetto, sviluppato a livello regionale con lo scopo di focalizzare la rappresentazione diseguale delle donne nei consigli di amministrazione e diffondere informazioni sull'importanza e i vantaggi dell’equilibrio di genere nelle posizioni decisionali.

L’attività della Consigliera regionale di Parità ha coinvolto aziende leader operanti in diversi settori. Superata la fase iniziale, volta al monitoraggio delle peculiarità proprie di attività, le direzioni aziendali hanno condiviso l’utilità di azioni necessarie alla diffusione delle buone prassi della parità di genere (qualità del benessere aziendale, responsabilizzazione, flessibilità dell’orario di lavoro, formazione, criteri di assunzione, sensibilizzazione).
Nella giornata conclusiva del Progetto i rappresentanti delle aziende intervenute hanno esposto le buone pratiche applicate a livello organizzativo e decisionale.

 

Per il toolkit utilizzato per il Progetto Comunitario, cliccare qui

 


17 maggio 2016 pomeriggio

Presso la Sala Stampa del Palazzo della Regione, Fondamenta S. Lucia 23, Venezia, la Rete delle Consigliere, a seguito dei lavori cominciati la mattina in sede di Coordinamento di rete, ha partecipato alla videoconferenza in collegamento con la Consigliera Nazionale di Parità Francesca Bagni Cipriani per un confronto su alcuni casi e tematiche di interesse sviluppati a livello locale, sull’ammissibilità di alcuni casi di specie tra gli incarichi del proprio mandato.





 




16 maggio 2016

Partecipazione al convegno “Il ricorso ai voucher: profili delle aziende e dei lavoratori” promosso da Regione del Veneto, Veneto Lavoro e Inps.
Regione del Veneto Palazzo Grandi Stazioni Sala Conferenze

Intervenuti: Elena Donazzan, Assessore all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità della Regione del Veneto, Bruno Anastasia, Dirigente Osservatorio & Ricerca - Veneto Lavoro, per l’INPS: Saverio Bombelli e Tito Boeri.
Il convegno è stato organizzato per approfondire sulla diffusione e le criticità derivanti dall’utilizzo dei voucher nell’ottica dei lavoratori e delle strategie di reclutamento della forza lavoro.
Dopo la visione dei dati dell’ultimo rapporto dell’Osservatorio statistico sul Lavoro accessorio pubblicato dall’Inps, il dibattito ha sviluppato le seguenti tematiche: analisi dello strumento del voucher introdotto dalla legge 30/2003 (Legge Biagi), la diffusione e l’utilizzo a seguito delle modifiche apportate dal Jobs Act, la collocazione nel mercato del lavoro e i profili di committenti e lavoratori interessati dal fenomeno.

www.youtube.com/watch





 


14 maggio 2016

Convegno “Una nuova alleanza per il territorio: dalle Pari Opportunità alle Politiche di sviluppo di comunità”. San Giorgio delle Pertiche, sala della biblioteca comunale.
La consigliera regionale di Parità ha partecipato all’evento, organizzato dagli Assessorati alle Pari Opportunità dei comuni di San Giorgio delle Pertiche, di Camposampiero, di Borgoricco e di Santa Giustina in Colle nell’ambito del progetto “Progetti degli Enti Locali per favorire la nascita e l’attività di Organismi di Parità” avviato nel 2014 e finanziato con dgr 1769 del 29.09.2014: “Approvazione e attuazione del Programma di attività per la promozione delle pari opportunità tra donna e uomo per l’anno 2014.”
Il dibattito ha permesso di condividere gli esiti delle attività progettuali realizzate e dei processi attivati dai quattro comuni promotori del Progetto, la divulgazione delle buone prassi esistenti, analizzare le prospettive future sulle Pari Opportunità, promuovere la creazione di un Comitato Territoriale per la Parità di genere ai referenti delle amministrazioni della Federazione dei Comuni del Camposampierese.









 

10 maggio 2016

Cerimonia conclusiva del percorso formativo "Head of the Board" - 10 maggio 2016 - Palazzo Bonin Longare di Vicenza
La Consigliera di Parità regionale è stata relatrice all’incontro organizzato a Palazzo Bonin Longare di Vicenza in occasione della cerimonia di consegna dei diplomi conclusivi del percorso formativo “Head of the Board” promosso da Niuko Innovation & Knowledge, la società di formazione di Confindustria Vicenza e Confindustria Padova ed organizzato per donne interessate a rivestire ruoli apicali di aziende pubbliche e private.

I relatori si sono confrontati sul tema della parità di genere nella gestione delle aziende e in particolare nelle società quotate e a partecipazione pubblica che hanno, per legge, l’obbligo di riservare una cospicua percentuale di posti a consiglieri donna.

Oltre alla consigliera Sandra Miotto hanno partecipato il segretario generale della Camera di Commercio di Vicenza. Elisabetta Boscolo Mezzopan, la consigliera di parità di Vicenza, Grazia Chisin, il direttore generale di Neafidi, Patrizia Geria, l’amministratrice di Niuko Innovation & Knowledge, Marina Pezzoli, e il referente scientifico di “Head of the board” Marco Vedovato.

I diplomi sono stati consegnati alle 21 imprenditrici e donne manager che hanno completato il percorso di formazione “Head of the Board” superando l’esame finale che certifica le competenze acquisite. Le partecipanti potranno essere inserite nell’Albo regionale volontario di candidate al ruolo di componenti di Cda di società quotate, pubbliche o controllate da enti locali.







 



9 maggio 2016

Convocazione Consiglio Direttivo dell’Associazione Generale Cooperative Italiane Interprovinciale (Padova, Venezia, Verona). Roma via Bogoni 67.

Il coordinamento dopo l’esame del bilancio di esercizio per il 2015, ha affrontato la necessità della valorizzazione del ruolo della donna nei consigli di amministrazione nel mondo della cooperazione. La cooperazione rivela un’alta percentuale di occupazione femminile, le donne però difficilmente raggiungono posizioni di vertice all’interno delle imprese e delle organizzazioni. La valorizzazione della presenza femminile è un tratto valoriale fondamentale nella definizione dell’identità cooperativa.
Il Coordinamento ha verificato i percorsi da attivare a livello formativo e culturale in grado di fare percepire l’utilità di questa evoluzione per le imprese ed organizzazioni, anche alla luce della normativa delle cosiddette “quote rosa”. La necessità che è emersa riguarda la promozione di interventi organici e strutturali che possano rafforzare la partecipazione femminile nel mondo del lavoro che potrà rafforzare lo sviluppo economico d’impresa.






 
 


26 aprile 2016

La Consigliera di parità Sandra Miotto ha relazionato sull’attività svolta nel 2015 in sede di Commissione Regionale per la Concertazione tra le Parti Sociali (ex L.R. 3/2009). Mestre, via Ca’ Marcello 67.
In sintesi, l’attività ha previsto:

  • predisposizione dei rapporti cartacei inviati dalle aziende e il relativo indirizzario ai sensi della l. 125/1991;
  • casi collettivi su svariate tematiche con l’intento di rimuovere le discriminazioni e con il dialogo con le aziende (collaborazione dell’Avvocatura regionale);
  • controllo delle commissioni di concorso negli enti pubblici;
  • avvio del percorso con le associazioni femminili interessate a essere presenti, per fare innanzitutto un’azione informativa e costituire un albo di donne interessate a entrare nei consigli di amministrazione;
  • elaborazione del report è sull’occupazione in collaborazione con la Sezione statistica regionale;
  • rinnovo di tutti i protocolli d’intesa e ne è stato siglato uno nuovo con il Corecom per la tutela dell’immagine femminile.
  • partecipazione agli incontri di rete nazionale e regionale;
  • partecipazioni agli incontri di Commissione regionale di parità;
  • sviluppo del progetto comunitario Afaemme.




 


18 aprile 2016

L’Alleanza delle Cooperative Italiane incontra la Presidente ICA, Monique F. Leroux.
Roma, Foresteria della sede di Confcooperative.
Una delegazione ristretta dell’Alleanza ha incontrato la Presidente Monique F. Leroux, leader canadese del movimento cooperativo mondiale (International Co-operative Alliance).
In tale occasione è stato illustrato il percorso dell’Alleanza delle Cooperative Italiane e i principali indicatori economici della cooperazione in Italia. Sono stati approfonditi diversi dossier cooperativi e in particolare si è discusso di: welfare state, gestione dei beni confiscati alla mafia, della riforma delle BCC e del fenomeno dei workers buyout.
L’Alleanza era rappresentata dal presidente Rosario Altieri, dal copresidente Mauro Lusetti, dal vicesegretario generale di Confcooeprative Marco Venturelli, dai direttori Giancarlo Ferrari di Legacoop e Filippo Turi Agci, dai vicepresidenti di Legacoop Dora Iacobelli, di Confcooperative Giovanna Zago e di Agci Carlo Scarzanella, dal presidente di Federsolidarietà Giuseppe Guerini, Sandra Miotto pari opportunità Agci e dalle responsabili degli uffici relazioni internazionali di Confcooperative Danila Curcio e Stefania Marcone di Legacoop.










 


16 marzo 2016

Partecipazione al dibattito “Una rete di opportunità. Come cambia la vita delle donne. Giustizia, lavoro e pari opportunità” - Auditorium, Provincia di Treviso
Al dibattito sono intervenuti Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso, Franco Conte, senatore della Repubblica, Federica Chiavaroli, sottosegretario del Ministero di Giustizia, Laura Lega, prefetto di Treviso, e Stefania Barbieri, consigliera di Parità della Provincia di Treviso. L’incontro è stato moderato da Cristina Greggio.
Il dibattito ha presentato un confronto sulla condizione delle donne ed ha analizzato come sia mutato il loro ruolo nei contesto di vita nella famiglia, nel mondo del lavoro e nella società. E’ stata rappresentata l’immagine femminile articolata nei contesti degli stereotipi di genere, dell’accesso all’occupazione, dei carichi familiari, della tutela giuridica. La pluralità dei ruoli femminili da come emerge dai risultati conseguiti nell'istruzione e nella cultura, nel rapporto con le tecnologie e col mercato del lavoro, nella divisione dei ruoli, nelle strategie di conciliazione del lavoro e dei tempi di vita, nelle condizioni economiche e di salute.


www.youtube.com/watch
 



 

16 marzo 2016 pomeriggio

Partecipazione al convegno “Le politiche attive dopo il Jobs Act”, Campus Scientifico dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. L’iniziativa è stata organizzata dalla Consulta Regionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro del Veneto in collaborazione con la Fondazione Consulenti per il Lavoro.
Quali opportunità in materia di politiche attive del lavoro si offrono alla Categoria alla luce delle novità apportate dal decreto legislativo n.151/2015? Nel corso del convegno si è parlato delle nuove frontiere delle politiche attive per il lavoro e della modifica del quadro normativo nazionale e regionale, dell’istituzione dell’Anpal, Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro nata per coordinare gli interventi in materia e di gestire i servizi di supporto, consulenza, formazione e collocamento professionale.








 

10 marzo 2016

Convegno “La Parità di Genere come Fattore di Crescita: economia delle donne e legge Golfo.” - Vicenza, Palazzo delle Opere Sociali
La consigliera di Parità del Veneto ha relazionato al convegno di studio “La parità di genere come fattore di crescita: economia delle donne e legge Golfo”. Introducono Marco Poggi, presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza, Fabio Mantovani, presidente Ordine Avvocati di Vicenza, Giustina Destro e Giuliana Teso della Fondazione Marisa Bellisario Delegazione Veneto.
Sono intervenuti anche Lella Golfo, presidente Fondazione Marisa Bellisario, Francesco Giorgino, giornalista conduttore televisivo e docente, Grazia Chisin, Consigliera di Parità per la provincia di Vicenza, Laura Decchino, vice-presidente Unione Triveneta degli Avvocati e Ida Grimaldi, delegata Cassa Forense per il Veneto.
Partecipano alla tavola rotonda con Michela Cavalieri, assessore alle risorse economiche del Comune di Vicenza: Aurelia Barna, coordinatrice Comitati Pari Opportunità Unione Triveneta Avvocati; Micaela Testa, coordinatrice Commissione Triveneta “Parità di genere” della Conferenza Permanente ODCEC delle Tre Venezie e componente Commissione Nazionale Parità di Genere del CNDCEC.








8 marzo 2016 pomeriggio

Incontro "Passione delle Donne” Palazzo Giustiniani Baggio, Vicenza
La Consigliera Regionale di Parità ha partecipato all’incontro promosso dall’Assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e alle Pari Opportunità Elena Donazzan ad oggetto "Passione delle Donne". Partecipano il regista Giancarlo Marinelli e la scrittrice Valeria Slepoj, presidente della Federazione italiana degli psicologi e autrice del libro "La psicologia dell'amore".





 




8 marzo 2016 mattina

Giornata dedicata al dibattito sulla Carta dei diritti universali del lavoro cui ha partecipato Susanna Camusso, Segretaria generale Cgil. L’iniziativa, legata ad una riflessione sulla relazione tra le proposte della Cgil per una nuova Carta dei Diritti del Lavoro ed il contrasto alle discriminazioni oltre alla promozione della conciliazione e delle pari opportunità, si è tenuta a Padova, presso la sede del Centro culturale San Gaetano

La Consigliera ha partecipato alla giornata che ha previsto l'incontro sul tema “Verso la conquista della carta dei diritti universali del lavoro (meno discriminazioni, più conciliazione welfare pari opportunità)” e l’inaugurazione della mostra fotografica “Volti di donna, volti di lavoratrici.”

Interventi di Christian Ferrari (Segretario generale Cgil Padova), Alessandra Stivali (Segreteria confederale Cgil Padova), Rosanna Giaretta (Direttore Direzione Territoriale del Lavoro), Roberta Nunin (Giuslavorista Università degli Studi di Trieste), Elena Di Gregorio (Segretaria generale Cgil Veneto), Roberta Pistorello (Funzione pubblica Cgil Padova), Ivana Fogo (Spi Cgil Padova), Francesca Crivellaro (Flai Cgil Padova), Marquidas Moccia (Filcams Cgil Padova), Gloria Berton (Segreteria confederale Cgil Padova).

 









6 - 10 aprile 2016

La Consigliera Sandra Miotto ha partecipato al Comité Mondial de Femmes Chefs d’Entreprises Mondiales che si è riunito a Praga, Corinthia Towers.

In occasione dell’iniziativa - organizzata a cura della Associazione delle donne imprenditrici e manager Ceche e della Moravia in collaborazione con i locali Ministri degli Affari Esteri, Industria e Commercio e Sviluppo Economico - ha avuto luogo l’incontro tra e la delegazione delle donne imprenditrici intervenute all’evento e il Console italiano di Praga, Aldo Amati, già impegnato nella promozione e sostegno delle aziende nazionali.








 

 

1 marzo 2016

La Consigliera di parità Sandra Miotto ha partecipato alla Commissione Regionale per la Concertazione tra le Parti Sociali (ex L.R. 3/2009). Mestre, via Ca’ Marcello 67.
In tale occasione sono stati: approvato il regolamento della Commissione e i relativi vicepresidenti, designati i quattro membri esperti in materia di politiche del lavoro nel Comitato tecnico scientifico, discusse la proposta di modifica alle disposizioni in materia di tirocini (ex L.R. 3/2009) e la ricostituzione della Commissione regionale per la gestione del Fondo regionale per l’occupazione dei disabili; delegati alla Sottocommissione Disabili per il rilascio del parere sulla disciplina dei tirocini sociali, piano straordinario di assunzioni disabili (DGR n. 2130/2015).
 

 



Marzo 2016

Avvio dei lavori previsti dal Progetto Comunitario “She Decides, You succeed” organizzato da AFAEMME, Association of Organizations of Mediterranean Businesswomen, e da Comissió Dona i Empresa of Foment del Treball con il supporto di organizzazioni europee tra cui AIDDA.

Il progetto – che coinvolge 180 aziende in cinque nazioni europee - ha la finalità di indurre le imprese a promuovere attivamente l'accesso delle donne alle posizioni decisionali, rilevato che le donne nei consigli di amministrazione e nei ruoli dirigenziali rendono le imprese più competitive e solide. Da studi di settore emerge infatti che la presenza di donne in azienda consente un miglioramento di: qualità in scelte decisionali, governance aziendale, mirroring del mercato, produttività e benessere lavorativo.
La Consigliera Regionale di Parità effettuerà sopralluoghi in una selezione di note imprese ve¬nete con oltre 50 dipendenti che, con un totale di circa 1800 occupati (di cui 780 sono donne), contano poche donne presenti ai vertici. La Consigliera, focalizzati i consigli di amministrazione aziendali e diffuse le informazioni sui vantaggi dell’equilibrio di genere nelle posizioni decisionali, affronterà anche la questione delle pari opportunità con un approccio culturale e organico, raccogliendo i dati descrittivi delle realtà aziendali visitate. Strumento di lavoro è un toolkit esplicativo dei benefici della presenza femminile e delle misure definite “buone prassi” aziendali a favore del lavoro femminile.
A conclusione dei lavori verrà promosso un confronto tra aziende venete sulle “buone prassi” di parità adottate.




18 febbraio 2016

Convegno “Pari opportunità e libere professioni. La crescita nelle professioni passa anche attraverso le pari opportunità”, organizzato dal Coordinamento Pari Opportunità Interprofessionale.
Padova, Piccolo Teatro Don Bosco.

La consigliera Sandra Miotto ha partecipato al Convegno che ha visto gli interventi di: Chiara Cattani, Presidente Coordinamento Pari Opportunità Interprofessionale di Padova, Katy Mandurino giornalista, Miriam D’Ascenzo Università di Chieti-Pescara, Maria Lustrì Ministero Sviluppo Economico, Patrizia Gobat Presidente CUP Venezia e Ordine Consulenti del Lavoro di Venezia, Marina Calderone presidente C.U.P. Nazionale, Aurelia Barna Coordinatrice Comitati Pari Opportunità Unione Triveneta Avvocati, Nadia Cario Associazione Toponomastica Femminile, Franca Longo Stati Generali delle Donne, Eleonora Mosco Comune di Padova, Vice Sindaco con delega alle politiche giovanili, Nausicaa Orlandi, Presidente Ordine Interprovinciale Chimici del Veneto, componente Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale dei Chimici, Micaela Testa Coordinatrice Commissione Pari Opportunità Commercialisti del Triveneto, componente Commissione Nazionale Parità di Genere dei Commercialisti, Simonetta Tregnago Regione del Veneto, Presidente Commissione Pari Opportunità.






 


3 febbraio 2016 pomeriggio


Riunione della “Commissione per la Realizzazione delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna della Regione del Veneto”. Venezia, Palazzo Grandi Stazioni, Fondamenta Santa Lucia 23.

Istituita con L.R. 30 dicembre 1987, n. 62 è un organo che ha funzioni consultive nelle iniziative riguardanti le politiche di genere, e di tutela del principio di parità e di pari opportunità sancito dalla Costituzione e dallo Statuto regionale.





 


3 febbraio 2016 mattina

La Consigliera di Parità ha partecipato all’incontro ad oggetto Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020, la cui proposta è stata adottata con deliberazione n. 77/CR del 17/06/2014 dalla Giunta Regionale.
Il POR è stato approvato il 17/8/2015 dalla Commissione Europea con Decisione (CE) C(2015) 5903 di cui è stato preso atto con DGR 1148 del 01/09/2015.
La politica di coesione per il periodo 2014/2020 esercita il proprio ruolo nel perseguire la strategia nell’Europa ed è un elemento essenziale del quadro finanziario pluriennale europeo per il periodo 2014-2020






 



Data ultimo aggiornamento: 24 settembre 2020