Normativa

 

Disposizioni Generali

La normativa della Comunità Europea in materia di artigianato per il periodo di programmazione 2014-2020 è consultabile nella sezione del sito regionale dedicata ai Programmi Comunitari.

Legge n. 443/1985 [file pdf 108 Kb] "Legge-quadro per l'artigianato".

Legge regionale n. 34/2018 "Norme per la tutela, lo sviluppo e la promozione dell'artigianato veneto".

Legge regionale n. 35/1989 "Nuove norme in materia di associazionismo artigiano".

ex Legge regionale n. 67/1987 "Disciplina dell'artigianato" definizione di imprenditore artigiano ed impresa artigiana e s.m.i..

ex Legge regionale n. 18/1993 Interventi regionali sul territorio a favore del settore artigiano.

ex Legge regionale n. 15/2010  [file .pdf 189 kb]: Modifiche alla legge regionale 31 dicembre 1987, n. 67 "Disciplina dell'artigianato" e alla legge regionale 13 aprile 2001, n. 11 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112".

Nota informativa del 16.03.2010 [file .pdf 518 kb] Legge regionale n. 15/2010 disposizioni operative.

 

Decreto-Legge n. 78/2010 (convertito con Legge n 122/2010) Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica.

Il D.L 78/2010 ha riformato l'articolo 19 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni e integrazioni in tema di segnalazione certificata di inizio attività (SCIA); il Ministero dello Sviluppo Economico, con circolare n. 3637/C del 10/08/2010, ha fornito delle prime indicazioni operative con riferimento alle professioni regolamentate artigiane.

Nota informativa del 15.09.2010 [file .pdf 236 kb] Impatto sull'avvio delle attività di acconciatore ed estetista dell' art. 49 comma 4 bis del D.L. 78/2010, convertito con Legge n. 122/2010.

 

PARERI MISE DM 37/2008 - Imprese di installazione Impianti all'interno degli edifici

 

Semplificazione delle procedure per l'avvio di un'impresa artigiana (delibera, decreto ed allegati) in modo telematico. E' possibile dare inizio ad un'attività imprenditoriale soggetta a SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) esclusivamente attraverso invio telematico allo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) gestito dai Comuni o dalle Camere di commercio. 

__________________________________________________________

Normativa suddivisa per materia

  • Autotrasportatore di cose per conto terzi


Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2020