soggiorni per oriundi veneti

Soggiorni culturali e di turismo sociale


L'art. 12 della Legge Regionale 2/2003 e ss.mm.ii. promuove iniziative per l'organizzazione di soggiorni scambi e iniziative di turismo sociale destinate a cittadini italiani emigrati, nati nel Veneto o che, per almeno tre anni prima dell'espatrio abbiano avuto residenza in uno dei comuni del Veneto e che abbiano maturato un periodo di permanenza all'estero per almeno cinque anni consecutivi, coniuge superstite e discendenti fino alla quinta generazione dei predetti soggetti, che intendano mantenere la propria residenza all'estero.

Con DGR n. 535 del 30 aprile 2019, la Giunta regionale ha approvato i termini e le modalità di presentazione delle domande di contributo per la realizzazione di progetti di soggiorni culturali previsti dall’art. 12 della L.R. n. 2/2003 e smi. Sono stati altresì stabiliti modalità e termini di realizzazione e rendicontazione dei progetti (Allegato A).
Tali soggiorni, da realizzarsi in Veneto e di durata compresa tra i 7 e i 14 giorni, sono destinati a emigrati veneti e loro discendenti di età pari o superiore a 65 anni in disagiate condizioni economiche. 

Con Decreto direttoriale n. 57 del 28 giugno 2019 è stata approvata la seguente modulistica da trasmettere all’Unità Organizzativa Flussi Migratori, da parte degli assegnatari del contributo, entro il termine indicato:

  • Atto di adesione (da inviare entro il 31 luglio 2019) - Allegato A;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (da inviare unitamente al rendiconto delle spese sostenute entro il 15 dicembre 2019) - Allegato B.



 




 





 

 



Data ultimo aggiornamento: 05/07/2019