contributi spese rientro

Rimborsi per le spese di rientro

 
L'art. 8 “Interventi socio-assistenziali” della Legge Regionale n. 2/2003 e ss.mm.ii. disciplina la concessione di rimborsi per spese di viaggio, di trasporto oggetti personali, di prima sistemazione e di trasporto salma a favore dei cittadini veneti emigrati che si siano stabiliti in Veneto dopo un periodo di permanenza all’estero per almeno cinque anni consecutivi, nonché a favore del coniuge superstite e dei discendenti entro la 3^ generazione in linea retta (figli, nipoti, pronipoti) dei predetti soggetti, che si siano stabiliti nel territorio regionale.

Con D.G.R. n. 577 del 30 aprile 2018, in attuazione del Programma 2018 degli interventi a favore dei Veneti nel Mondo, sono stati approvati i termini, le modalità di presentazione delle domande e i criteri di concessione del rimborso, anche parziale, delle spese sostenute per il viaggio, il trasporto delle masserizie e la prima sistemazione in Veneto.
A parziale modifica di quanto disposto dalle Direttive approvate con D.G.R. n. 1035/2014, con la suddetta D.G.R. n. 577/2018 si è stabilito che il richiedente il rimborso regionale, deve aver fissato la prima residenza in Veneto con provenienza diretta dall’estero, da almeno sei mesi e da non più di tre anni al momento della presentazione della relativa istanza di finanziamento.

Con decreto direttoriale n. 39 del 2 maggio 2018 è stata approvata la seguente modulistica per la presentazione delle domande di rimborso:

  • Domanda di assegnazione del rimborso delle spese sostenute per il rientro e la prima sistemazione in Veneto - Allegato A;


La domanda e i relativi allegati dovranno pervenire, secondo le modalità indicate nell’Allegato A alla DGR n. 577/2018, all’Unità Organizzativa Flussi Migratori:
- per il primo riparto entro e non oltre le ore 12.00 del 31 luglio 2018;
- per il secondo riparto entro e non oltre le ore 12.00 del 31 ottobre 2018, pena l’esclusione.


 

 

 
 

 



Data ultimo aggiornamento: 04/05/2018