Vaccinazioni

 


All’interno di questa scheda puoi trovare le seguenti voci:

Per maggiori informazioni è possibile contattare la propria AULSS di appartenenza i cui recapiti si possono trovare nella Banca Dati degli Enti.


Vaccinazioni dell'infanzia e dell'adolescenza

La Regione del Veneto con la Legge Regionale n 7 del 23/03/2007 ha deciso di sospendere l’obbligatorietà delle vaccinazioni pediatriche; vengono così meno anche alcune conseguenze tra le quali la segnalazione al tribunale dei minori.
L’offerta delle vaccinazioni rimane, comunque, un’offerta attiva.
La non obbligatorietà delle vaccinazioni non comporta un rifiuto nell’assunzione di responsabilità da parte delle ULSS in caso di danno da vaccino. Le ULSS rimangono responsabili e devono garantire l’indennizzo.
La Legge 210/92  prevedeva l’indennizzo per danni da vaccino per le vaccinazioni obbligatorie, che successivamente venne esteso anche alle vaccinazioni facoltative.
Le vaccinazioni previste dal nuovo calendario vaccinale , pur non essendo obbligatorie, vengono offerte gratuitamente.
L’ULSS competente contatta i genitori e li invita a portare il bambino per essere
sottoposto alle vaccinazioni, come prima dell’entrata in vigore della “non obbligatorietà”, dopo il
primo invito senza risposta o giustificazione, viene inviato un secondo invito, se anche questo
rimane senza risposta, ne viene inviato un terzo con raccomandata. Gli operatori dei servizi
vaccinali attuano le iniziative più appropriate coinvolgendo in ogni caso il pediatra di famiglia.
Le vaccinazioni vengono effettuate secondo i tempi previsti dal calendario vaccinale, predisposto
dalla Regione del Veneto per tutti i bambini, dalla nascita fino al compimento del quindicesimo
anno di età
La Società Italiana d’Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica ha pensato e realizzato il sito”Vaccinarsi.org” dedicato esclusivamente alle vaccinazioni e alla corretta informazione della popolazione. E’ rivolto in particolar modo ai genitori che utilizzano Internet come fonte di informazione aggiuntiva ai consigli dei Pediatri e dei servizi vaccinali. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare alla sede del proprio Distretto Sanitario.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la propria AULSS di appartenenza i cui recapiti si possono trovare nella Banca Dati degli Enti.

(torna ad inizio pagina)

 

Vaccinazioni anti Papilloma Virus

A partire da marzo 2008 ogni ULSS ha iniziato la campagna di vaccinazione Antipapilloma Virus.
Le modalità di accesso sono differenti in base all’età.

  • Per ragazze che compiono 12 anni, la vaccinazione è gratuita, perche’ rientra nel Calendario Regionale delle vaccinazioni. Le dodicenni e i loro genitori riceveranno un invito per la vaccinazione Antipapilloma Virus in cui sarà indicato dove e quando presentarsi. Non è necessaria l’impegnativa, è necessario, invece, presentarsi all’appuntamento con il libretto delle vaccinazioni.
  • Le donne hanno la possibilità di vaccinarsi fino all’età di 45 anni, pagando una tariffa agevolata; hanno questa possibilità anche i maschi che ne fanno richiesta dall’età di 9 anni fino ai 26 anni.


Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla sede vaccinale del proprio Distretto Sanitario o presso i Consultori Familiari.

(torna ad inizio pagina)

 

Vaccinazioni per adulti

Vengono effettuate presso l’ambulatorio di Igiene Pubblica della propia ASL di appartenenza, alcune sono gratuite, altre a pagamento secondo quanto stabilito dal tariffario regionale 

(torna ad inizio pagina)



Vaccinazioni per viaggi all’estero

Per avere informazioni è opportuno rivolgersi agli ambulatori per la prevenzione delle malattie del viaggiatore, presenti in ogni AULSS del Veneto.
La somministrazione delle vaccinazioni e la consulenza sanitaria sono soggette a pagamento, secondo le tariffe della Regione del Veneto.

(torna ad inizio pagina)

 

Vaccinazione antinfluenzale

L’offerta della vaccinazione antinfluenzale è prioritaria per le categorie a rischio, specificate nell’annuale circolare del Ministero della Salute. 
Per informazioni sulla vaccinazione antinfluenzale il primo riferimento sono il medico di famiglia e i servizi vaccinali dell’AULSS. La vaccinazione antinfluenzale viene effettuata sia dai medici di famiglia, che dai servizi vaccinali dell’AULSS.
Agli Operatori sanitari e socio sanitari la vaccinazione gratuita viene offerta direttamente dalle Aziende Sanitarie.
Il periodo più idoneo per il vaccino antinfluenzale è compreso tra il mese di novembre e dicembre.
Per maggiori informazioni clicca qui

(torna ad inizio pagina)

 

Indennizzi per vaccinazioni

I danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a seguito di vaccinazioni hanno la possibilità di ottenere un indennizzo. La procedura si avvia con la richiesta del soggetto danneggiato all’AULSS di residenza (si veda un esempio di modulistica cliccando qui) oppure direttamente al Ministero della Salute (Legge n° 229 del 29/10/2005

Le vaccinazioni sono tra gli interventi preventivi più efficaci a disposizione della sanità pubblica, grazie alle quali è possibile prevenire in modo efficace e sicuro malattie gravi o che possono causare importanti complicanze, sequele invalidanti e morte.
Si può consultare il sito dell’Asl di competenza sulle vaccinazioni per avere informazioni dettagliate su tutte le vaccinazioni.
Per avere maggiori informazioni sui vaccini e sulla loro sicurezza si può consultare il portale di informazione medica scientifica all’indirizzo: www.vaccinarsi.org
Le più aggiornate raccomandazioni in campo vaccinale per neonati, bambini e adulti sono racchiuse nel nuovo ”calendario per la vita 2016”, stilato dalla Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti) con la collaborazione di Fimp (Federazione italiana medici pediatri), Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) e Sip (Società italiana di pediatria).

(torna ad inizio pagina)

 

Esenzione per persone danneggiate in modo irreversibile da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati.

E’ un’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria relativa alle prestazioni specialistiche correlate alla patologia, a favore di persone danneggiate da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni o somministrazioni di emoderivati. L’esenzione riguarda anche la quota fissa sui farmaci di fascia A.
Il codice di esenzione è il 3T1 e può essere utilizzato sia dal medico di Medicina generale, sia dallo specialista.

Normativa
Legge n. 210 del 25.02.1992 

(torna ad inizio pagina)
 
 

 


 



Data ultimo aggiornamento: 28/08/2017

vaccinazioni: alcune iniziative a livello locale
segnala una iniziativa

Compila il form online, dedicato agli Enti del territorio, per poter segnalare iniziative istituzionali rivolte ai cittadini del Veneto che saranno pubblicate e segnalate all'interno di queste pagine.



Data ultimo aggiornamento: 09/12/2015