All'interno di questa scheda puoi trovare le seguenti voci:



La Regione del Veneto interviene a garanzia del diritto costituzionale allo Studio attraverso contributi destinati sia agli Enti sia agli studenti delle Università, delle Accademie di Belle Arti, dei Conservatori di Musica e delle Scuole Superiori per Mediatori Linguistici del Veneto.

  • Borsa di Studio Universitaria consiste in una attribuzione economica agli studenti che abbiano i requisiti di reddito (sulla base del bando emanato dalle singole Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario:ESU di Venezia, ESU di Verona, ESU di Padova) e di merito previsti dalla legge. Lo studente, per la presentazione della domanda, deve essere in possesso della dichiarazione ISEE, rilasciata gratuitamente da qualsiasi CAF in Italia.
  • Prestiti Fiduciari consistono nella erogazioni di mutui concessi agli studenti da istituti di credito convenzionati con l’ESU al fine di sostenere gli stessi negli studi. Il prestito, proposto in forma molto vantaggiosa sia per quanto riguarda il tasso d’interesse praticato che per la formula di restituzione prevista, può consentire allo studente di iniziare ad investire su se stesso gestendo consapevolmente le proprie economie e le proprie spese. (I bandi per l’accesso a tale prestito sono pubblicati dalle singole Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario: ESU di Venezia, ESU di Verona, ESU di Padova).
  • Borsa per la mobilità internazionale consiste nell’assegnazioni di aiuti economici agli studenti per la mobilità internazionale, diretta quindi a garantire il diritto allo studio all'estero (il contributo viene versato secondo procedure concorsuali per il tramite delle singole Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario: ESU di Venezia, ESU di Verona, ESU di Padova).

Contatti presso la Unità Organizzativa Istruzione e Università della Regione del Veneto
Posizione Organizzativa Diritto allo Studio Universitario:
Dott.ssa Elisabetta Pinton e-mail  Tel. 041.279-5025
(torna ad inizio pagina)



Unione Europea: negli Stati Membri le tasse universitarie variano notevolmente da un paese all'altro. Se in alcuni paesi l'ammissione all'istruzione superiore è gratuita, in altri frequentare l'università può essere piuttosto costoso. Anche il sostegno finanziario, sotto forma di borse di studio, sovvenzioni o prestiti, dipende da diversi criteri.

Tuttavia gli studenti residenti nella UE e che frequentano un'università di un altro paese europeo hanno diritto alle stesse Borse di studio dei cittadini del paese ospitante per coprire le tasse universitarie. Se lo studente vive da almeno cinque anni nel paese in cui frequenta l’Università, pur non essendone cittadino, ma essendo cittadino italiano, ha diritto a una borsa di mantenimento alle stesse condizioni previste per chi ha la cittadinanza di quel paese.
(torna ad inizio pagina)



INPS Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP): sostiene annualmente gli studenti assegnando:

- delle borse di studio, assegni e dottorati di ricerca.
- borse di studio per il parziale rimborso delle spese sostenute nell’anno scolastico o accademico appena trascorso
- borse di studio per master a figli o orfani di iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici

E' possibile consultare tutti i bandi relativi alle borse di studio, selezionando la voce Bandi Attivi, dove si possono immediatamente visualizzare i bandi per cui è ancora possibile presentare la domanda di partecipazione, e i Bandi Scaduti, dove è possibile visualizzare i bandi per i quali sono scaduti i termini di presentazione della domanda, ma non è ancora conclusa la procedura di assegnazione del beneficio.

La partecipazione e selezione dei concorrenti è disciplinata dalle disposizioni contenute nei singoli bandi.

(torna ad inizio pagina)




Ministero degli Affari Esteri: è costantemente aggiornato circa le Borse di studio che Governi ed Istituzioni straniere mettono a disposizione per i cittadini italiani.

Attraverso il sito web del Ministero si può conoscere l’elenco dei paesi stranieri con le offerte di borse di studio.
(torna ad inizio pagina)



Banca d’Italia: mette annualmente a concorso Borse di studio intitolate a Bonaldo Stringher, Giorgio Mortara e Donato Menichella e destinate a neo-laureati che intendono perfezionare gli studi:

  • nel campo dell'economia politica e della politica economica;
  • nel campo delle metodologie matematiche, statistiche ed econometriche, principalmente finalizzate all’analisi delle istituzioni, dei mercati e degli strumenti finanziari e della loro regolamentazione;
  • sul contributo del quadro giuridico-istituzionale alla crescita economica e alla efficiente allocazione delle risorse.

I relativi bandi di concorso prevedono inoltre la facoltà per la Banca d’Italia di conferire - ai vincitori e ai particolarmente meritevoli, individuati dalle relative Commissioni - “borse di avviamento alla ricerca” della durata di tre mesi prorogabili fino a sei da fruire all’interno dell’Istituto per la partecipazione a progetti di ricerca presso l’Area Ricerca economica e relazioni internazionali.

I concorsi vengono indetti ogni anno nel periodo estivo. Le borse di studio vengono assegnate entro il mese di dicembre.
(torna ad inizio pagina)



Consiglio Narzione delle Ricerche (CNR): nell'ambito delle proprie disponibilità finanziare provenienti dalle collaborazioni/contratti/convenzioni, annualmente promuove delle selezioni per titoli, ed eventuale colloquio, per l'assegnazione di Borse di studio a giovani laureati.
La partecipazione alla selezione è libera senza limitazioni in ordine alla cittadinanza.
(torna ad inizio pagina)
 



Data ultimo aggiornamento: 17/05/2017

segnala una iniziativa

Compila il form online, dedicato agli Enti del territorio, per poter segnalare iniziative istituzionali rivolte ai cittadini del Veneto che saranno pubblicate e segnalate all'interno di queste pagine.



Data ultimo aggiornamento: 09/12/2015