MERCATINI DELL’ANTIQUARIATO E DEL COLLEZIONISMO - HOBBISTI


Ai mercatini dell'antiquariato e del collezionismo, che si svolgono nell'ambito della Regione del Veneto, possono partecipare operatori che esercitano l’attività commerciale in modo professionale, nonché operatori che non esercitano l'attività commerciale in modo professionale e che vendono beni ai consumatori in modo del tutto sporadico e occasionale.

Gli operatori non professionali (hobbisti) possono vendere esclusivamente antiquariato, cose vecchie, cose usate, oggettistica antica, fumetti, libri, stampe, oggetti da collezione.

La partecipazione ai mercatini è subordinata al possesso di un tesserino di riconoscimento rilasciato dal Comune di residenza ovvero, per i residenti fuori Regione, dal Comune di Venezia.

Il tesserino contiene le generalità e la fotografia dell’operatore nonché sei appositi spazi per la vidimazione. Il tesserino è personale, non cedibile e deve essere esposto in modo visibile durante le operazioni di vendita; è rilasciato, previa autocertificazione della propria condizione di operatore non professionale, per non più di una volta nell’anno solare.

Una volta ottenuto il tesserino dal Comune di residenza, occorre presentare richiesta di partecipazione ai Comuni i cui mercatini dell’antiquariato si intende frequentare. E’ possibile partecipare al massimo a 6 mercatini in un anno solare in tutto il territorio regionale. Al fine di assicurare il rispetto di tale limite il Comune in cui si svolge un mercatino annulla l’apposito spazio sul cartellino di ogni operatore non professionale apponendo la data di partecipazione e il timbro.

L’operatore non professionale quando partecipa ad un mercatino deve, inoltre, presentare di volta in volta, unitamente al cartellino, un elenco contenente l’indicazione dei beni, divisi per categorie e numero di oggetti, che si intendono porre in vendita (rientranti nella propria sfera personale o collezionati con valore non superiore a € 258,23 ciascuno); tale elenco deve essere timbrato dal Comune ove si tiene la manifestazione contestualmente all’apposizione del timbro di partecipazione sull’apposito cartellino.

Il Comune, nel regolamento di mercato, stabilisce le modalità e il termine entro il quale l’operatore non professionale, che intende partecipare al mercatino, deve presentare la domanda.
L’assegnazione del relativo posteggio avverrà seguendo l’ordine cronologico di presentazione nel rispetto del numero dei posteggi a disposizione. In caso di domande presentate nello stesso giorno, il posteggio verrà assegnato, nell’ordine, al richiedente con minor numero di presenze in quel mercatino avuto riguardo al medesimo anno in corso, oppure a quello precedente ove nell’anno in corso non si sia svolto alcun mercatino. In subordine, si procederà mediante sorteggio.
Nel regolamento comunale sono fissati i termini per la pubblicazione della graduatoria. I posteggi non occupati potranno essere assegnati direttamente, sempre secondo la graduatoria, lo stesso giorno del mercatino. La ripetuta partecipazione ad un mercatino dell’antiquariato e del collezionismo non crea in capo al c.d. hobbista alcun diritto di priorità.
L’operatore non professionale ammesso a partecipare al mercatino deve essere presente nel posteggio assegnatogli per tutta la durata della manifestazione e non può essere sostituito da altre persone, neppure se appartenenti al proprio nucleo familiare, salvo che per brevi periodi.

Disposizioni particolari:

- la vendita di cose antiche o usate di pregio, sia al minuto che all’ingrosso, è soggetta a preventiva segnalazione certificata di inizio di attività - SCIA (art. 126 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza) e obbliga la tenuta del registro dei beni usati oggetto di compravendita da vidimarsi presso il Comune (Ufficio Commercio);
- per il commercio di oggetti preziosi o metalli preziosi o recanti pietre preziose, anche usati è fatto obbligo di munirsi di licenza del Questore e richiederne la vidimazione del registro di compravendita


Normativa
:

Legge Regionale n.10 del 6 aprile 2001 
Delibera della Giunta Regionale n. 2956 del 9 novembre 2001- Disposizioni attuative in terma di mercatini dell'antiquariato e del collezionismo, a norma dell'art. 9, commi 8 e 9 della L.R.n. 10 del 6 aprile 2001 "Nuove norme in materia di commercio su aree pubbliche"
- Regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S. n. 773 del 18 giugno 1931, approvato con Regio Decreto n. 635 del 6 maggio 1940
Regolamenti comunali


Per informazioni in ordine al rilascio del tesserino di riconoscimento rivolgersi al Comune di residenza ovvero al Comune di Venezia per i residenti fuori Regione.

Per informazioni in merito alla partecipazione ai mercatini dell’antiquariato rivolgersi  Comune ove si svolge il mercatino.


 



Data ultimo aggiornamento: 27/11/2015

mercatini dell'antiquariato e del collezionismo-hobbisti: alcune iniziative a livello locale
segnala una iniziativa

Compila il form online, dedicato agli Enti del territorio, per poter segnalare iniziative istituzionali rivolte ai cittadini del Veneto che saranno pubblicate e segnalate all'interno di queste pagine.



Data ultimo aggiornamento: 09/12/2015