Programmazione integrata dei Fondi strutturali e di investimento europei


I Fondi strutturali e di investimento europei (Fondi SIE) intervengono, mediante programmi pluriennali, a complemento delle azioni nazionali, regionali e locali, per realizzare la strategia dell'Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e per rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale.

I Fondi SIE comprendono il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), il Fondo sociale europeo (FSE), il Fondo di coesione, il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP).

L’attuale ciclo di programmazione dei Fondi interessa il periodo dal 2014 al 2020 e si realizza in stretta cooperazione fra istituzioni europee, nazionali e regionali, in funzione delle rispettive competenze, conformemente al principio di sussidiarietà.

A livello europeo è definito un quadro strategico comune, contenente gli orientamenti strategici per agevolare il processo di programmazione e il coordinamento settoriale e territoriale degli interventi, e sono adottati i regolamenti che stabiliscono le disposizioni comuni e specifiche di ciascun Fondo.

A livello nazionale, viene stipulato l’Accordo di partenariato, un documento preparato con il coinvolgimento dei partner, in linea con l'approccio della governance a più livelli, che definisce la strategia e le priorità dello Stato membro, nonché le modalità di impiego efficace ed efficiente dei Fondi SIE. Per l’Italia l’Accordo di Partenariato è stato approvato con Decisione della Commissione europea il 29 ottobre 2014.
Sono inoltre definiti i Programmi Operativi Nazionali, ovvero gli strumenti programmatori dedicati a temi che richiedono un intervento a regia dello Stato membro, per affrontare in modo unitario le problematiche di interesse e competenza nazionale.

A valle del processo di programmazione si collocano gli strumenti programmatori regionali, che per il Veneto sono il Programma Operativo Regionale FESR, il Programma Operativo Regionale FSE, ed il Programma di Sviluppo Rurale. I Programmi regionali, partendo da una attenta analisi del contesto socio – economico territoriale, individuano i risultati attesi, le azioni da porre in essere per il conseguimento dei risultati ed i relativi strumenti attuativi.

Al fine di massimizzare l'impatto degli interventi, orientandoli verso una logica di risultato condiviso e concertato con il partenariato ed evitando sovrapposizioni o duplicazioni, è necessario garantire il coordinamento dei Programmi di tutti i Fondi SIE che interessano il Veneto.

La forte integrazione richiesta nell’intervento dei diversi Fondi SIE comporta a livello strategico una identificazione unitaria, condivisa e partecipata degli obiettivi di sviluppo, in linea con le scelte della programmazione regionale e, a livello operativo, una collaborazione ed un coordinamento tra i diversi settori coinvolti nell’attuazione dei programmi stessi.

Al fine di definire un quadro unitario delle strategie che la Regione intende assumere nel periodo di programmazione 2014/2020 e delle conseguenti azioni, è stato redatto il "Rapporto di sintesi della strategia regionale unitaria 2014/2020".

Il quadro delle risorse complessive di cui il Veneto potrà disporre nell’ambito dei Programmi Operativi Regionali e del Programma di Sviluppo Rurale per il periodo 2014-2020 ammonta a circa 2,55 miliardi di euro, comprensivi della quota UE e del cofinanziamento nazionale e regionale.



Data ultimo aggiornamento: 09/03/2015

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html