RIMBORSI COMPENSAZIONI E  VARIAZIONI

Qualora, dopo aver effettuato il pagamento della tassa automobilistica, ci si accorga di aver commesso un errore è possibile chiedere la rettifica dei dati errati di scadenza o targa, non è più possibile richiedere la correzione del versamento eseguito a favore di una errata regione beneficiaria, in questo caso è necessario chiedere il rimborso alla regione erroneamente indicata come beneficiaria ed effettuare un nuovo versamento a favore della regione beneficiaria corretta.

Se è stato effettuato un doppio pagamento o un versamento in eccesso rispetto al dovuto è possibile chiedere in alternativa :

  • il rimborso di uno dei due versamenti eseguito per il medesimo anno d'imposta o del maggior importo versato - Il rimborso non può essere corrisposto per somme inferiori ad € 30,00;
  • la compensazione del doppio pagamento, o del maggior importo versato, sul periodo d'imposta successivo a quello in cui si è verificata l'eccedenza o la duplicazione del pagamento.

Il diritto del contribuente alla modifica, al  rimborso od alla compensazione si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui è stato effettuato il pagamento. Ad esempio, se il bollo è stato pagato nel maggio del 2018, il termine ultimo per la richiesta di rimborso sarà il 31 dicembre 2021.

Per richiedere la modifica o il rimborso/compensazione  è necessario compilare l'apposito modulo e spedirlo alla Regione Veneto-Direzione Finanza e Tributi.

La spedizione va effettuata tramite mail all'indirizzo  risorsefinanziarie.tributi@pec.regione.veneto.it , si precisa che l'indirizzo pec indicato è abiliatato anche alla ricezione di mail provenienti da mail ordinarie (non pec) ; in caso di invio da mail ordinaria è indispensabile allegare copia di un documento di identità in corso di validità. Si raccomanda che gli allegati siano in uno dei formati ammessi di seguito elencati: .pdf , pdf/A .odf , .txt , .jpg , .tiff , .xml. Qui di seguito anche un link per magiori informazioni in merito all'invio di mail agli indirizzi regionali
Come comunicare con la Regione del Veneto attraverso PEC .

Qualora il soggetto non avesse la disponilità di una casella postale elettronica è possibile inviare la richiesta tramite raccomandata a.r. all'indirizzo :

Direzione Finanza e Tributi - Santa Croce 1187  - 30135 Venezia.

 

Gli errori che si verificano con maggiore frequenza durante un pagamento sono:

A: ERRATA INDICAZIONE DELLA TARGA. Ad esempio, si riportano delle cifre o delle lettere diverse rispetto a quelle della targa del mezzo di proprietà/in locazione/in uso a titolo di noleggio lungo ter mine - qui il relativo modulo;

B: ERRATA INDICAZIONE DELLA SCADENZA. Ad esempio, viene indicata come scadenza del bollo dicembre 2019, anziché agosto 2020, come sarebbe corretto - qui il relativo modulo;

C: ERRATA REGIONE. Le attività di compensazione della tassa automobilistica sono state concluse in via completa e definitiva dall'art. 1, comma 847 della L. 145/2018 , non è pertanto più consentita  la correzione dell'erratta indicazione ella regione beneficiaria. In caso di errore sarà quindi necessario chiedere il rimborso alla regione erroneamente indicata e eseguire nuovamente il versamento alla regione corretta - modulo non più previsto.

D: VERSAMENTO IN ECCESSO. Ad esempio, viene pagato un bollo per un importo di € 353, anziché di € 253, come sarebbe corretto - qui il modulo per il rimborso  --  qui il modulo per la compensazione;

E: DOPPIO VERSAMENTO. Ad esempio, in data 10.01.2010, viene versato il bollo con scadenza dicembre 2010. Per una dimenticanza, in data 30.01.2010, viene pagato nuovamente il medesimo bollo per lo stesso veicolo: il primo pagamento sarà da ritenere valido, il secondo non è dovuto - qui il modulo per il rimborso  --  qui il modulo per la compensazione

 



Data ultimo aggiornamento: 28 aprile 2021