Cooperative sociali

New - Schema tipo di bilancio sociale per le cooperative sociali e i loro consorzi.

Con la  deliberazione della  Giunta Regionale n. 815 del 23.06. 2020, in attuazione dell’art. 4 bis della legge regionale 3 novembre 2006 e s.m.i. “Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale”,  è stato  individuato uno schema tipo di bilancio sociale contenente gli elementi informativi minimi, alcune indicazioni utili alla redazione, nonché la tempistica per la redazione, il deposito e la pubblicazione del bilancio sociale, che può essere utilizzato dalle cooperative sociali e i loro consorzi  con sede legale nella regione  veneto.

Tutte  le cooperative sociali,  indipendentemente dal valore complessivo delle entrate, sono tenute alla redazione, deposito presso il registro delle imprese e pubblicazione nel proprio sito internet del bilancio sociale, secondo le  linee guida ministeriali per la redazione del bilancio sociale degli enti del terzo settore adottate dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali  il 4 luglio 2019.

Con il suddetto schema tipo di bilancio sociale,  

- si è inteso fornire alle cooperative sociali con sede legale nel territorio veneto un modello che vuole essere uno strumento utile al fine di  agevolare l’adempimento dell’obbligo normativo, ma anche  generale e flessibile, che tiene  conto della variegata realtà della cooperazione sociale veneta composta di enti di piccole, medie e grandi dimensioni;

- uno strumento che faciliti la  rendicontazione sociale nell’ottica della responsabilità e della trasparenza delle procedure e in linea con la normativa vigente;

-che dia rilevanza all’identità aziendale, al sistema di valori di riferimento assunti dalla Cooperativa sociale, che consenta di evidenziare  gli obiettivi programmatori e di miglioramento che l’azienda si impegna a perseguire.

Infatti il Bilancio sociale è  uno strumento di rendicontazione delle responsabilità, dei comportamenti e dei risultati sociali, ambientali ed economici delle attività svolte da un’organizzazione.  Serve a dare un’informativa strutturata e puntuale a tutti i soggetti interessati, non ottenibile a mezzo della sola informazione economica contenuta nel  bilancio di esercizio. Attraverso il bilancio sociale la cooperativa sociale  informa e “da’ conto” a tutte le persone che ne  hanno a che fare , o che sono interessate per altri motivi, sulle strategie ed i comportamenti adottati per raggiungere le finalità statutarie, sui risultati raggiunti e sulla  ricaduta nei confronti della  collettività per risolvere determinati bisogni.

In particolare, per quanto attiene la  TEMPISTICA:

Le cooperative sociali e i loro consorzi, indipendentemente dalla tipologia e dal valore complessivo delle entrate, sono tenuti a redigere e pubblicare il bilancio sociale secondo le linee guida ministeriali del Decreto Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 4 luglio 2019,  a partire dalla redazione del bilancio di esercizio 2020. (quindi dalla primavera  2021). Dovranno farlo strutturandolo secondo le linee guida ministeriali, provvedere al deposito presso il Registro delle Imprese e alla pubblicazione del documento sul proprio sito internet, o qualora ne siano sprovvisti, su quello della rete associativa cui aderiscono. Fino a quel momento le cooperative sociali  possono comunque adottare e pubblicare  il bilancio sociale.

Le cooperative sociali, che possono effettuare il deposito del bilancio di esercizio successivamente al 30 giugno, potranno depositare il bilancio sociale entro la medesima scadenza consentita dalla legge per il deposito del bilancio di esercizio, per ragioni di semplificazione procedimentale.

Con riferimento all ’ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI:

 le cooperative sociali con sede nella Regione del Veneto, a partire dall’anno 2021, successivamente all’approvazione del bilancio di esercizio,  dovranno far pervenire alla Regione anche il bilancio sociale, in fase di iscrizione all’Albo regionale, oltre agli altri documenti previsti dalla DGR n. 531 del 30/4/2019. Mentre in fase di revisione biennale dell’Albo regionale il bilancio sociale dovrà essere oggetto di autocertificazione attestante l’avvenuta  redazione,  deposito e  pubblicazione dello stesso. Fino a quel momento le cooperative sociali possono comunque presentare il bilancio sociale.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA REVISIONE BIENNALE DELL’ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI  – anno 2020.

Si informano  le cooperative sociali iscritte all’Albo regionale in anno pari  che il termine per  presentare la documentazione relativa alla Revisione biennale dell’Albo regionale,  previsto per il 30 giugno 2020, viene prorogato al  31 luglio 2020, in considerazione dello stato di emergenza sanitaria  da Covid-19

CODICE ETICO PER LE COOPERATIVE SOCIALI.

La Giunta Regionale ha approvato con DGR N. 1971 del 21/12/2018 uno schema tipo di Codice etico per le cooperative sociali come previsto dall’art. 4 della legge regionale di riforma della cooperazione sociale veneta n. 32 del 04/10/2018.

Le cooperative sociali potranno aderire al Codice Etico su base volontaria. Nel caso di cooperative sociali che abbiano già adottato precedentemente un codice etico avente analoghi contenuti, lo stesso sarà da considerarsi sostitutivo di quello qui proposto.
I principi cardine del nuovo Codice etico sono : il rispetto dei contratti di lavoro, la valorizzazione delle risorse umane, la trasparenza nella gestione, correttezza nei rapporti con la pubblica amministrazione, sicurezza nei luoghi di lavoro, e la gestione democratica e partecipata. Esso stabilisce norme generali di comportamento a partire dalla corretta applicazione delle norme contrattuali e all’impegno a ripudiare ogni forma di terrorismo, eversione ed attività criminale.
Per una cooperativa sociale dotarsi di un codice etico significa impegnarsi per una maggior trasparenza e pubblicità delle attività svolte, contrastare possibili episodi di falsa cooperazione e di concorrenza sleale e svolgere al meglio il proprio ruolo che ha una grande e irrinunciabile valenza sociale.
 
 

MODIFICHE INTRODOTTE DALLA LEGGE REGIONALE 4 OTTOBRE 2018 N. 32 “MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 3 NOVEMBRE 2006, N. 23 “ NORME PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE SOCIALE”. [Bur n. 101 del 09 ottobre 2018]


Si riportano di seguito le principali novità introdotte dalla legge regionale 04/10/2018, n. 32 , che modifica e integra la legge regionale 3 novembre 2006, n. 23 in materia di Cooperazione sociale, con l’obiettivo di favorire l’integrazione lavorativa delle persone svantaggiate e deboli e combattere la falsa cooperazione sociale a vantaggio di quelle cooperative sociali virtuose che invece sono impegnate sul territorio per inserire e aiutare le persone fragili.

Tali modifiche potenziano l’attività di controllo regionale sulle cooperative sociali iscritte all’Albo regionale, anche attraverso l’introduzione di requisisti di onorabilità degli amministratori e l’istituzione di un anagrafe informatizzata contenente i nominativi degli stessi, l’ampliamento dei casi di cancellazione, il rafforzamento delle verifiche a campione, l’intervento della struttura regionale per l’attività ispettiva e di vigilanza nei casi di gravi inadempienze e la valorizzazione dell’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati e deboli, anche mediante l’introduzione di premialità nell’affidamento dei servizi.

Viene introdotta per le cooperative la possibilità di dotarsi di un bilancio sociale, in attesa dell’ emanazione di linee guida ministeriali, e di un codice etico, per una maggior trasparenza e pubblicità delle attività svolte, con premialità incentivanti previste per quelle cooperative sociali che se ne doteranno.


Albo regionale delle cooperative sociali

Nuove modalità, termini, procedure e requisiti per l’iscrizione, la cancellazione e la revisione biennale dell’Albo regionale, nonché per l’effettuazione delle verifiche a campione.

ISCRIZIONE

Con l'iscrizione all'Albo regionale, le cooperative sociali e i loro consorzi possono accedere a contributi pubblici, ottenere l'affidamento di servizi e stipulare convenzioni ai sensi dell’art. 6 comma 2 della legge regionale 3 novembre 2006, n. 23 e s.m.i. , e accedere al 5 per mille delle imposte sui redditi delle persone fisiche.
Possono chiedere l’iscrizione all’Albo regionale le cooperative sociali e loro consorzi con sede legale nel territorio della Regione del Veneto e che risultino in possesso dei requisiti previsti dalla L.R. n. 23/2006 e s.m.i. e dalla D.G.R. n. 531 del 30.04.2019. La domanda di iscrizione va presentata alla U.O. DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITA’ E INCLUSIONE SOCIALE della Direzione Servizi Sociali, esclusivamente tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC : area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it e per conoscenza a : cooperative.sociali@regione.veneto.it compilando il seguente modello di domanda e di dichiarazione e allegando la documentazione di cui agli allegati A e B della D.G.R. n. 531 DEL 30.04.2019.
Allegato A Requisiti di iscrizione NEW!
Allegato B Domanda iscrizione e dichiarazione per le sezioni A-B-C e AB “scopo plurimo” NEW!

REVISIONE BIENNALE DELL’ALBO REGIONALE

Le cooperative sociali e i loro consorzi iscritti all’Albo regionale dovranno produrre, entro il 30 giugno, con cadenza biennale a partire dall’anno di iscrizione, a firma del legale rappresentante, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 attestante il mantenimento dei requisiti necessari all’iscrizione all’Albo, compilando il seguente modello e allegando la documentazione di cui all’ allegato D della D.G.R. n. 531 del 30.04.2019.
Allegato D) Revisione biennale dell’Albo regionale delle cooperative sociali. Sezioni A, B, C e AB “scopo plurimo”
La suddetta dichiarazione deve essere inviata alla U.O. DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITA’ E INCLUSIONE SOCIALE della Direzione Servizi Sociali, esclusivamente tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC : area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it e per conoscenza a : cooperative.sociali@regione.veneto.it

Le CAUSE DI CANCELLAZIONE DALL’ALBO sono elencate nell’allegato C) della DGR n. 531 del 30/04/2019

Le MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DELLE VERIFICHE A CAMPIONE sono indicate nell’allegato E) del medesimo provvedimento.

Consultazione dell'Albo Regionale delle Cooperative Sociali

L’Albo regionale si articola nelle sezioni A), B) e C). Nella sezione A-B) scopo Plurimo vi sono cooperative sociali iscritte in entrambe le sezioni A) e B) dell’Albo regionale, qualora risultino contemporaneamente in possesso dei requisiti previsti per entrambe le sezioni.
Le cooperative sociali e i loro consorzi iscritti all’Albo sono elencati in ordine alfabetico e suddivisi per provincia :
◾ sezione A: cooperative sociali che svolgono attività di cui all’art. 1 comma 1 lettera a) della legge 8 novembre 1991, n. 381 e s.m.i.;
◾ sezione B: cooperative sociali che svolgono attività agricole, industriali, commerciali o di servizi finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate di cui all’art. 4 della L. 8 novembre 1991, n, 381 e s.m.i.;
◾ sezione C: consorzi di cooperative di cui all’art. 8 della citata L. 381/1991;

Scarica l'Albo Regionale delle Cooperative Sociali aggiornato all'11/08/2020

Nel caso in cui i dati riportati siano inesatti è necessario comunicare le variazioni tramite PEC.
 

Normativa di riferimento


Legge 8 novembre 1991, n. 381
“Disciplina delle Cooperative sociali”
Legge regionale 3 novembre 2006, n. 23 modificata e integrata dalla Legge Regionale 32/2018
“Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale”
D.G.R. n. 1971 del 21/12/2018
"Codice etico per le cooperative sociali"
D.G.R. n. 531 del 30.04.2019
"Albo regionale delle cooperative sociali. Individuazione delle nuove modalità, termini, procedure e requisiti in ordine all'iscrizione e alla cancellazione dell'Albo, nonché all'effettuazione delle verifiche a campione. Art. 6, comma 10 della legge regionale 4 ottobre 2018, n. 32 recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 3 novembre 2006, n. 23 - Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale". Deliberazione della Giunta Regionale n. 31/CR del 26/03/2019"
D.G.R.  n. 4189 del 18 dicembre 2007 e allegati A, B, C, D, E e F [Bur n. 11 del 05 febbraio 2008]
“Individuazione delle modalità di affidamento dei servizi alle cooperative sociali e approvazione delle convenzioni tipo”
D.G.R. n. 4190 del 18 dicembre 2007 e allegato A [Bur n. 4 del 11 gennaio 2008]
“Individuazione delle modalità di intervento a sostegno della cooperazione sociale”
D.G.R. n. 1357 del 26 maggio 2008 e allegati A e B [Bur n. 56 del 08 luglio 2008]
“Identificazione delle persone svantaggiate e deboli"

Indirizzo di posta elettronica certificata


Le comunicazioni e le istanze inoltrate dalle Cooperative sociali e dai loro Consorzi dovranno essere inviate esclusivamente in formato PDF tramite la casella PEC regionale dedicata all’Area Sanità e Sociale: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it e per conoscenza a : cooperative.sociali@regione.veneto.it
Per facilitare tale comunicazione si chiede alle Cooperative Sociali iscritte all’Albo di comunicare ogni variazione riferita alla propria casella di posta elettronica certificata a: cooperative.sociali@regione.veneto.it
 

Recapiti

Direzione Servizi Sociali
U.O. Dipendenze, Terzo settore, Nuove marginalità e inclusione sociale
P.O. Cooperazione Sociale e Programmi Comunitari
Indirizzo : Dorsoduro, 3493 - Rio Novo 30123 Venezia
Tel : 041 2791440-1386
e-mail : cooperative.sociali@regione.veneto.it
 

FAQ

DOMANDE FREQUENTI sull’Albo Regionale delle cooperative sociali
1) D. Ho presentato la conferma di iscrizione nel mese di settembre 2018. Viste le novità devo presentare la documentazione per la revisione biennale dell’Albo entro il 30 giugno 2019?
R. No. La revisione dell’Albo è biennale. Dovrà presentare la documentazione, prevista dall’allegato D della DGR N. 531 del 30 aprile 2019, entro il 30 giungo 2020.
2) D. Secondo le precedenti regole l’iscrizione della cooperativa sarebbe “scaduta” a ottobre 2019. Cosa devo fare?
R. Dovrà inviare la documentazione prevista dall’allegato D della DGR n. 531 del 30 aprile 2019 entro il 30 giugno 2019. Infatti è stata individuata un’unica data per tutte le cooperative iscritte, il 30 giugno, entro la quale inviare, con cadenza biennale, la documentazione per la revisione dell’Albo:
• il 30 giugno 2019 per le cooperative iscritte in anno dispari;
• il 30 giugno 2020 per le cooperative iscritte in anno pari, e così via per i bienni successivi.
3) D. Ho presentato la conferma di iscrizione nel mese di aprile 2019. E’ necessario ripresentarla con la nuova modulistica?
R. Per l’anno 2019, tutti gli organismi iscritti all’Albo nei precedenti anni dispari, dovranno inviare la documentazione per la revisione biennale entro il 30 giugno, e così via per i bienni successivi.
Saranno considerate valide, ai fini della revisione biennale 2019, le dichiarazioni di conferma di iscrizione, redatte secondo le precedenti disposizioni, già pervenute al protocollo regionale entro il 30 aprile 2019 (data di adozione della DGR n. 531)
4) D. Ho presentato la conferma di iscrizione nel mese di aprile 2019, ma non ho ancora ricevuto il decreto di conferma di iscrizione.
R. Le nuove modalità prevedono il superamento della validità biennale dell’iscrizione. Conseguentemente l’ufficio competente non procederà più con il decreto di conferma di iscrizione bensì con una comunicazione in ordine all’esito della procedura di revisione dell’Albo e dell’effettuazione delle verifiche a campione.

 



Data ultimo aggiornamento: 31 agosto 2020