Navigazione Navigazione

Contatti Contatti

Informazioni utili Informazioni utili

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo 

 

Chi è

Il Direttore tecnico di agenzia di viaggio è la persona cui è affidata la responsabilità tecnica di un’agenzia di viaggio: a lui spetta il compito di sovrintendere alle attività aziendali, curarne l’organizzazione, la programmazione e la promozione gestendo le risorse umane e assolvendo alle funzioni di natura tecnico specialistica riguardanti la produzione, l’organizzazione e l’intermediazione di viaggi e altri prodotti turistici.  

 

 

Abilitazione professionale

Con Decreto del Ministro del Turismo. n. 1432 del 5 agosto 2021 sono stati stabiliti i requisiti soggettivi, formativi e linguistici che è necessario certificare per ottenere l’abilitazione all’esercizio dell’attività. 

 

Requisiti soggettivi 

- maggiore età;
- cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’UE, ovvero cittadinanza di un altro Stato congiuntamente alla posizione regolare con le disposizioni in materia di immigrazione e di lavoro;
- godimento dei diritti civili e politici;
- assenza di condanne per reati commessi con abuso di professione, arte, industria, commercio o mestiere o con violazione dei doveri ad essi inerenti, che comportino l’interdizione o la sospensione dagli stessi, ai sensi degli articoli 31 e 35 del codice penale;
- assenza di misure di prevenzione, ai sensi dell’articolo 67, c. 1, lett. a), del D. Lgs 6 settembre 2011, n. 159.

 

Requisiti formativi

- diploma di istruzione secondaria di secondo grado, rilasciato da una scuola statale o legalmente riconosciuta on parificata, conseguito anche all’estero purché ne sia valutata l’equivalenza da parte della competente autorità italiana;
- possesso di uno dei seguenti titoli:
   a) attestato di qualifica professionale di direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo ottenuto a seguito del positivo superamento di un corso di formazione riconosciuto dalle Regioni o dalle        Province autonome di Trento e Bolzano, della durata minima di 600 ore con esame finale abilitante;
    b) titolo di studio, post diploma di istruzione di secondo grado, rilasciato da un Istituto Tecnico Superiore (ITS) ad indirizzo turistico;
    c) diploma di laurea magistrale LM-49 rilasciato da un’università statale o legalmente riconosciuta o parificata in ambito turistico;
    d) master universitario in ambito turistico;
    e) dottorato di ricerca in ambito turistico presso università statali o legalmente riconosciute o parificate.

 

Requisiti linguistici

- possesso di due certificazioni di conoscenza delle lingue straniere, fra le quali inglese, almeno di livello B2 rilasciata da enti certificatori riconosciuti. 

I candidati madrelingua possono attestare la conoscenza della lingua presentando un titolo di studio conseguito nella lingua madre pari almeno al diploma di scuola secondaria di secondo grado di cui sia stata dichiarata l’equivalenza da parte della competente autorità italiana. 

In aggiunta, per i cittadini stranieri, è richiesta anche la certificazione di conoscenza della lingua italiana di livello B2, rilasciata da enti certificatori riconosciuti. 

 

Il certificato di abilitazione nella Regione del Veneto è rilasciato dalla competente Direzione Turismo, su istanza dell’interessato, ed è valido su tutto il territorio nazionale

 

 

Attestato di qualifica professionale

In ottemperanza al Decreto del Ministro del Turismo n. 1432 del 5 agosto 2021 e al conseguente Accordo fra le Regioni e le Province autonome n. 22/48/CR10/C16-C17 del 16 marzo 2022, la Regione del Veneto ha disciplinato i percorsi formativi necessari al conseguimento dell’attestato di qualifica professionale con Deliberazione della Giunta regionale n. 403 del 7 aprile 2023.  

I corsi sono articolati in 420 ore di teoria e 180 ore di tirocinio suddivise in tre moduli:
- assistenza e consulenza turistica (120 ore);
- gestione dell’agenzia di viaggi e turismo (180 ore);
- promozione dell’agenzia di viaggi e turismo e marketing turistico (120 ore). 

 La frequenza è obbligatoria per almeno l’80% del monte ore sia della parte teorica che pratica. 

Il riconoscimento di eventuali crediti formativi deve essere richiesto all’atto di iscrizione al corso. 

Il rilascio dell’attestato di qualifica professionale è subordinato al superamento delle prove d’esame finali. 

 

Requisiti

Per accedere ai corsi è necessario essere in possesso di:
- diploma di istruzione secondaria di secondo grado (per titoli di studio conseguiti all’estero, è necessario presentare l’attestato di comparabilità rilasciato a CIMEA o la Dichiarazione di Valore);
- certificazione di conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello B2;
- certificazione di conoscenza di una seconda straniera pari o superiore al livello B2.

Gli studenti madrelingua possono attestare la conoscenza della lingua madre esibendo un tiolo di studio conseguito nella lingua madre e corrispondente al diploma di scuola secondaria di secondo grado Italiano, purché ne sia stata certificata l’equivalenza da parte della competente autorità italiana.

Gli studenti stranieri devono inoltre essere in possesso del certificato di conoscenza della lingua italiana almeno di livello B2 rilasciato da enti certificatori riconosciuti (Società Dante Alighieri, Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università degli studi Roma Tre), oppure di un diploma di scuola secondaria di secondo grado, diploma tecnico superiore, di laurea o di dottorato di ricerca conseguiti in Italia.  

 

Per conoscere gli Organismi di Formazione accreditati alla Regione del Veneto e autorizzati all’organizzazione dei corsi clicca qui.

Per informazioni di carattere generale sui corsi di formazione contattare gli Uffici Relazioni con il Pubblico - URP.

 

 

Normativa

- Decreto Legislativo n. 79 del 23 maggio 2011 “Codice della normativa statale interna di ordinamento e mercato del turismo;
- Legge regionale 14 giugno 2013, n. 11;
- Decreto del Ministero del Turismo n. 1432 del 5 agosto 2021 “Requisiti professionali a livello nazionale dei direttori tecnici di agenzia di viaggio e turismo;
- Accordo fra le Regioni e le Province autonome sulle linee guida in materia di “Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo” del 16 marzo 2022, n. 22/48 CR10/C16-C17;
- Deliberazione della Giunta Regionale n. 403 del 7 aprile 2023.

 

 



Data ultimo aggiornamento: 13 giugno 2023