PIAO e Piano Triennale di Azioni Positive

Per assicurare la qualità e la trasparenza dell’attività amministrativa e migliorare la qualità dei servizi ai cittadini e alle imprese, nonchè procedere alla costante e progressiva semplificazione e reingegnerizzazione dei processi anche in materia di diritto di accesso, con l'articolo 6 del Decreto Legge n. 80 del 9 giugno 2021 (convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2021, n. 113) è stato disposto che le  pubbliche amministrazioni con più di cinquanta dipendenti, con esclusione delle scuole di ogni ordine e grado e delle istituzioni educative,  entro il 31 gennaio di  ogni anno, adottino il Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO).

Con successivo D.P.R. del 24 giugno 2022, n. 81 sono stati puntualmente indicati gli adempimenti soppressi in quanto assorbiti dal PIAO tra cui (art. 1 comma 1 lettera f)) il Piano Triennale delle Azioni Positive (PTAP) previsto dall’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 11 aprile 2006 n. 198. 

Pertanto, con DGR n. 761 del 29 giugno 2022 (il link invia alla DGR pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto) la Giunta regionale del Veneto ha deliberato l'adozione del PIAO.

In particolare, in conformità alla Direttiva n. 2/2019 del Ministro per la pubblica amministrazione e del Sottosegretario delegato alle pari opportunità, è stato predisposto uno specifico allegato (Allegato 1 - Piano delle Azioni Positive (PAP) della Giunta regionale della Regione del Veneto 2022-2024) contenente il PAP e un capitolo allo stesso dedicato, denominato: 2.2.3 Il Piano delle azioni positive e gli obiettivi in tema di equilibrio di genere e pari opportunità che, inserito all'interno del Piano della Performance, paragrafo 2.2. Performance, nella SEZIONE 2. VALORE PUBBLICO, PERFORMANCE E ANTICORRUZIONE riporta le iniziative di promozione, sensibilizzazione e diffusione di una cultura di pari opportunità, per il monitoraggio dell’equilibrio di genere, la valorizzazione delle differenze e per la conciliazione vita lavoro.

Tali azioni positive sono state individuate in coerenza con quanto emerso dai risultati dell’Indagine di clima sul benessere lavorativo, svolta a fine anno 2021 e dalle considerazioni del Gruppo di lavoro di monitoraggio e verifica del Piano di Azioni Positive 2021-2023 (Allegato A - DGR n. 58 del 26 gennaio 2021 "Piano della Performance 2021-2023" - il link invia alla DGR pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto), nonchè raccogliendo il parere preventivo della Consigliera regionale di parità, sentito il CUG, le OO.SS., gli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV) di Giunta e Consiglio e la Segreteria Generale del Consiglio regionale. 

Le iniziative sono raggruppate in 3 aree strategiche, rispettivamente:

  • Area strategica A – Pari opportunità ed equilibrio di genere nelle politiche di reclutamento e gestione del personale       

  • Area strategica B - Rafforzamento del CUG e promozione delle pari opportunità, del benessere lavorativo, della tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro

  • Area strategica C - Promozione delle pari opportunità e dell'equilibrio di genere nell’ organizzazione del lavoro, nello sviluppo di carriera e conciliazione dei tempi vita-lavoro

Per ciascuna area strategica sono individuati obiettivi generali e più iniziative con i relativi obiettivi specifici, singole azioni, attori coinvolti, misurazioni, indicatori e beneficiari delle azioni, in termini di incidenza percentuale di genere, nonché l’eventuale capitolo di spesa con le risorse impegnate, come previsto dal Format, allegato 1 – Sezione 2 e 3 della Direttiva n.2/2019 sopra citata.

Per quanto riguarda il Consiglio regionale del Veneto il PIAO è stato inizialmente adottato con Deliberazione dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale n. 39 del 28 giugno 2022 (il link invia alla deliberazione pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto) e successivamente aggiornato con Deliberazione dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale n. 55 del 27 settembre 2022 (il link invia alla deliberazione pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto). 

 



 



Data ultimo aggiornamento: 04 novembre 2022