aratura

Imprenditore agricolo professionale

 Il Decreto legislativo del 29 marzo 2004 n. 99 e successive modifiche introduce la figura dell'Imprenditore Agricolo Professionale (IAP), estendendo tale qualifica anche alle società agricole.
La qualifica di IAP riguarda gli imprenditori che risultano in possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali e che dedicano alle attività agricole di cui all’art. 2135 del codice civile, almeno il 50% del proprio tempo di lavoro e che ricavano, da tali attività almeno il 50% del proprio reddito da lavoro complessivo. Nel caso di attività svolte in zone svantaggiate tali requisiti sono ridotti al 25%.

L’introduzione di indici parametrici ordinari convenzionali di tempo e reddito, da applicare al piano colturale del fascicolo aziendale tramite procedura informatizzata, consente di stabilire , in condizioni di ordinarietà, una qualifica di IAP in tempi ridottissimi.
L’istanza di qualifica, previa verifica dell’avvenuta costituzione/aggiornamento del fascicolo aziendale, può quindi essere presentata direttamente, ovvero mediante soggetto delegato (CAA) tramite apposito applicativo informatico messo a disposizione dall’Agenzia veneta per i pagamenti AVEPA.
La procedura interessa domande riferite a situazioni di ordinarietà in cui possono trovare applicazione i valori ordinari di tempo e reddito convenzionali appositamente determinati, oppure situazioni non ordinarie (extraordinarietà) che, per particolari organizzazioni aziendali non si identificano negli indici ordinari di tempo di lavoro e reddito.
La deliberazione della Giunta regionale 8 ottobre 2019, n. 1450, pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione n. 122 del 25 ottobre 2019, indica un aggiornamento della procedura, per il riconoscimento delle qualifiche professionali in agricoltura.

 

Procedura

La procedura per la qualifica dell’Imprenditore Agricolo Professionale prevede il coinvolgimento dei seguenti soggetti:

  • Regione del Veneto, Direzione agroalimentare in qualità di soggetto responsabile delle attività di programmazione e di definizione dei criteri di gestione della procedura;
  • Agenzia Veneta per i pagamenti (AVEPA) istituita con legge regionale 31/2001, quale organismo pagatore e delegata dalla Regione del Veneto, a partire dall’1° aprile 2011 alle gestione delle funzioni svolte dai Servizi degli Ispettorati regionali per l’agricoltura;
  • Centri autorizzati di assistenza agricola (CAA), riconosciuti dalla Regione del Veneto e convenzionati con AVEPA per la gestione ordinaria con parametri di tempo e reddito convenzionali.
Maggiori dettagli sulla procedura e la modulistica sono scaricabili dal sito di AVEPA

 

Normativa statale ed altre disposizioni regionali

A chi rivolgersi:

Compila il questionario di gradimento

______________________________

Per informazioni:
Settore Supporto alle Imprese - Direzione Agroalimentare -
Giuliano Nicolin
(tel. 041-2795553)



Data ultimo aggiornamento: 01 aprile 2022