Finanziamenti

Di seguito vengono evidenziate le fonti normative (europea, nazionale e regionale), le attività ammissibili a contributo ed i beneficiari dei principali provvedimenti adottati dalla Giunta regionale per l’attuazione di azioni di finanziamento per il settore apistico.

Normativa europea 

Attraverso le risorse finanziarie messe a disposizione dall’Unione Europea, con il Regolamento (CE) n. 1308 del 31 dicembre 2013 che ha abrogato il precedente Regolamento (CE) n. 1234/2007, e dallo Stato, la Regione del Veneto sostiene l’apicoltura attraverso azioni dirette a migliorare la produzione e la commercializzazione del miele.
Per il periodo 2019-2020, con DGR n. 1158 del 6 agosto 2019, pubblicata sul BUR n. 90 del 9 agosto 2019, la Giunta regionale ha approvato il “Programma 2019/2020”. Il termine per la presentazione delle domande di finanziamento ad AVEPA è il 08 ottobre 2019

  • Il bando
  • La modulistica è predisposta da AVEPA cui si rinvia anche per ulteriori informazioni e disposizioni applicative

_____________________________________

Normativa nazionale

Legge 24 dicembre 2004 n. 313
Con tale legge viene riconosciuto all’apicoltura il ruolo di attività di interesse nazionale, utile per la conservazione dell’ambiente naturale, dell’ecosistema e dell’agricoltura in generale, finalizzata a garantire l’impollinazione naturale e la biodiversità di specie apistiche, con particolare riferimento alla razza di ape Italiana (Apis mellifera ligustica Spinola) e delle popolazioni di api autoctone tipiche o delle zone di confine.

Con DGR n. 2036 del 29 novembre 2011 la Giunta ha approvato l'"Apertura termini per la presentazione delle domande di contributo per l'ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione dei prodotti apistici" i cui termini per la consegna delle domande di finanziamento sono scaduti il 14 marzo 2012.

Attualmente non vi sono bandi aperti

_____________________________________

Normativa regionale

Legge 18 aprile 1994 n. 23
La Regione del Veneto attraverso la suddetta legge promuove lo sviluppo e la valorizzazione dell'apicoltura, intesa anche come strumento per il miglioramento qualitativo e quantitativo delle produzioni agricole e la valorizzazione degli ecosistemi naturali, al fine della tutela del patrimonio apistico e della profilassi delle malattie delle api.

Attualmente non vi sono bandi aperti. 



Data ultimo aggiornamento: 23 marzo 2020