Piano regionale per la Banda Larga e Ultralarga

Superare il digital divide veneto

Regione del Veneto, coerentemente con le linee guida indicate dall'Agenda Digitale del Veneto e riferite all'infrastrutturazione del territorio con reti a Banda Larga, ha avviato iniziative territoriali volte all'azzeramento del digital divide. Nello specifico, gli Interventi   in atto riguardano:
  • Modello A: la diffusione di reti in fibra ottica (infrastrutture di backhaul) di proprietà pubblica, disponibili per l'attivazione del servizio da parte degli operatori privati di telecomunicazione;
     
  • Modello B: l'upgrade delle infrastrutture presenti nelle centrali di connettività per l'attivazione del servizio all'utenza finale, business e consumer.

[dati aggiornati ad agosto 2015]


Modello A - Realizzazione di reti pubbliche in fibra ottica

Nell’agosto del 2009 è stato siglato tra Regione del Veneto e Ministero per lo Sviluppo Economico un Accordo di Programma per lo Sviluppo della Banda Larga sul Territorio della Regione del Veneto (DGR n. 2414 del 4 agosto 2009) con il fine di attuare anche nel Veneto il Piano Nazionale per lo Sviluppo della Banda Larga creando le premesse del “Piano di Sviluppo della Banda Larga in Veneto”.

In particolare l’Accordo di Programma prevede l’implementazione di infrastrutture di rete pubbliche, denominate “Backhaul pubblico”, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per le Comunicazioni, attraverso la propria società di scopo Invitalia-Infratel (legge nr 80/2005).

Il Piano Regionale, coerentemente con il Piano Nazionale, ha l’obiettivo finale di superare il digital divide nella Regione del Veneto (portando almeno 2 mega a tutti) e creare le premesse per la rete di nuova generazione (NGN). 


Modello B - Upgrade delle centrali per l'attivazione del servizio a Banda Larga

Con la DGR 2328 del 16 dicembre 2013 la Regione del Veneto ha approvato l’ultima fase del Piano di Sviluppo della Banda Larga, che prevede l’attivazione dei servizi di connettività nelle Località ancora scoperte (aree a fallimento di mercato) attraverso la concessione di un contributo agli operatori di telecomunicazioni per l'adeguamento tecnologico delle Centrali di Connettività.

Scarica i file degli interventi in corso, divisi per Modello A e B e con i dettagli di ciascun intervento e le mappe delle distribuzione degli interventi sul territorio regionale.                                         



Data ultimo aggiornamento: 16/11/2015

Social Media


Data ultimo aggiornamento: 29/03/2019