vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 271 del 19/02/2019

VENETO IN GINOCCHIO. OPERATIVO A ROCCA PIETORE IL PRIMO PRESIDIO A SUPPORTO DELLE COMUNITA’ COLPITE DAL MALTEMPO

19/feb/2019 | Inaugurazione a Rocca Pietore (Belluno) il primo presidio operativo a supporto diretto dei territori e delle popolazioni colpite dalla tempesta “Vaia”

Notizia n. 270 del 19/02/2019

VINO: ASSESSORE PAN, “DALL’ISTITUTO SARTOR DI CASTELFRANCO OTTIMI RISULTATI SUI VITIGNI RESISTENTI – ORA EQUIPARARE LE SCUOLE AGRARIE AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI”

19/feb/2019 | VINO: ASSESSORE PAN, “DALL’ISTITUTO SARTOR DI CASTELFRANCO OTTIMI RISULTATI SUI VITIGNI RESISTENTI – ORA EQUIPARARE LE SCUOLE AGRARIE AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI”

Notizia n. 269 del 19/02/2019

L'Aquila del Carnevale di Venezia 2019 sarà Arianna Fontana. Brugnaro: “Un riconoscimento al mondo dello sport e un messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026”

19/feb/2019 | L'Aquila del Carnevale di Venezia 2019 sarà Arianna Fontana. Brugnaro: “Un riconoscimento al mondo dello sport e un messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026”

Notizia n. 268 del 19/02/2019

SANITA’. PFAS. STUDIO REGIONE VENETO SU ESITI MATERNI E NEONATALI

19/feb/2019 | SANITA’. PFAS. STUDIO REGIONE VENETO SU ESITI MATERNI E NEONATALI

Notizia n. 267 del 19/02/2019

SANITA’. OK CONSIGLIO VENETO A RIPARTO FONDI 2019-2020. LANZARIN, “FATTO LAVORO BUONO E TEMPESTIVO. 16,4 MILIARDI IN UN BIENNIO”

19/feb/2019 | SANITA’. OK CONSIGLIO VENETO A RIPARTO FONDI 2019-2020. LANZARIN, “FATTO LAVORO BUONO E TEMPESTIVO. 16,4 MILIARDI IN UN BIENNIO”

FRANA DELLA BUSA DEL CRISTO. LA REGIONE PRECISA

Comunicato stampa N° 1845 del 20/11/2018
(AVN) – Venezia, 20 novembre 2018

In relazione all’evacuazione dalle loro case di alcuni cittadini del comune di Perarolo (Belluno) a seguito del movimento franoso sulla Busa del Cristo, differentemente da alcune dichiarazioni apparse sulla stampa da parte del sindaco, le strutture tecniche della Protezione Civile e della Difesa del Suolo della Regione del Veneto precisano che non spetta alla Regione la decisione sull’eventuale rientro dei cittadini nelle proprie abitazioni.

Il monitoraggio finanziato e posto in essere dalla Regione evidenzia infatti i livelli di soglia che portano all’indicazione, in caso di allerta rossa, di evacuazione, ma tali livelli sono stati determinati dal CNR e dal professor Casagli del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, tra i massimi esperti in materia, e non dalla Regione.

Purtroppo, come tutti gli esperti hanno da sempre confermato, il movimento franoso sulla Busa del Cristo, pur posto sotto controllo e limitabile negli effetti, appare irreversibile e strettamente connesso con criticità di ordine idraulico relative alla possibile concomitanza con una piena del Boite, sostenendo altresì che l’unica soluzione, alternativa al monitoraggio con il rischio di evacuazione in caso di superamento dei livelli di soglia (disposta dal sindaco in quanto autorità di protezione civile), possa essere delocalizzare in altra area il nucleo abitato ai piedi della frana.


Data ultimo aggiornamento: 20/11/2018

difesa del suolo frana protezione civile