vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1963 del 10/12/2018

VENETO LEADER NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. ASSESSORE BOTTACIN: “ULTERIORE SEGNALE DI QUANTO LA NOSTRA REGIONE MERITI L'AUTONOMIA”

10/dic/2018 | “Il Veneto, usando un termine ciclistico, ancora una volta si conferma leader a livello nazionale per la gestione dei rifiuti urbani, vincendo tappa e giro con ampio distacco”. Lo afferma l’assessore regionale all’ambiente, Gianpaolo Bottacin, commentando i dati forniti da Ispra sulla raccolta differenziata.

Notizia n. 1961 del 10/12/2018

AUTONOMIA. RIUNITA CONFERENZA PERMANENTE AUTONOMIE LOCALI VENETO. ZAIA “LAVORI IN UN BEL CLIMA”

10/dic/2018 | AUTONOMIA. RIUNITA CONFERENZA PERMANENTE AUTONOMIE LOCALI VENETO. ZAIA “LAVORI IN UN BEL CLIMA”

Notizia n. 1960 del 10/12/2018

IL PUNTO SUL POR FESR NEL VENETO. ASSESSORE CANER: “DAL 2016 UNA SPESA DI 333,5 MILIONI DI EURO”

10/dic/2018 | assessore Federico Caner Si è svolto stamane a Venezia l’evento annuale 2018 dedicato al Programma Operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale, Por Fesr 2014-2020, intitolato “L’Europa che vale: esperienze e prospettive”.

Notizia n. 1958 del 10/12/2018

TRENTA MILIONI DI EURO PER LA SOPPRESSIONE DI 50 PASSAGGI A LIVELLO NEL VENETO: FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE E RFI

10/dic/2018 | Elisa De Berti assessore trasporti Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la soppressione di 50 passaggi a livello attraverso la realizzazione di interventi di carattere meramente viabilistico, senza alcuna opera sostitutiva

Notizia n. 1955 del 10/12/2018

MALTEMPO: PRESIDENTE ZAIA, “28 MILA ETTARI DI BOSCO RASI AL SUOLO, ISTANT BOOK ‘IL VENETO IN GINOCCHIO' AIUTA A NON DIMENTICARE, GIÀ 2 MLN DI DONAZIONI RACCOLTI CON CONTO CORRENTE SOLIDALE”

10/dic/2018 | MALTEMPO: PRESIDENTE ZAIA, “28 MILA ETTARI DI BOSCO RASI AL SUOLO, ISTANT BOOK ‘IL VENETO IN GINOCCHIO' AIUTA A NON DIMENTICARE, GIÀ 2 MLN DI DONAZIONI RACCOLTI CON CONTO CORRENTE SOLIDALE”

FRANA DELLA BUSA DEL CRISTO. LA REGIONE PRECISA

Comunicato stampa N° 1845 del 20/11/2018
(AVN) – Venezia, 20 novembre 2018

In relazione all’evacuazione dalle loro case di alcuni cittadini del comune di Perarolo (Belluno) a seguito del movimento franoso sulla Busa del Cristo, differentemente da alcune dichiarazioni apparse sulla stampa da parte del sindaco, le strutture tecniche della Protezione Civile e della Difesa del Suolo della Regione del Veneto precisano che non spetta alla Regione la decisione sull’eventuale rientro dei cittadini nelle proprie abitazioni.

Il monitoraggio finanziato e posto in essere dalla Regione evidenzia infatti i livelli di soglia che portano all’indicazione, in caso di allerta rossa, di evacuazione, ma tali livelli sono stati determinati dal CNR e dal professor Casagli del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, tra i massimi esperti in materia, e non dalla Regione.

Purtroppo, come tutti gli esperti hanno da sempre confermato, il movimento franoso sulla Busa del Cristo, pur posto sotto controllo e limitabile negli effetti, appare irreversibile e strettamente connesso con criticità di ordine idraulico relative alla possibile concomitanza con una piena del Boite, sostenendo altresì che l’unica soluzione, alternativa al monitoraggio con il rischio di evacuazione in caso di superamento dei livelli di soglia (disposta dal sindaco in quanto autorità di protezione civile), possa essere delocalizzare in altra area il nucleo abitato ai piedi della frana.


Data ultimo aggiornamento: 20/11/2018

difesa del suolo frana protezione civile