vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1814 del 16/11/2018

IL RISTORANTE “LE CALANDRE” DI RUBANO (PD) DELLA FAMIGLIA ALAJMO CONFERMA LE TRE STELLE MICHELIN: I COMPLIMENTI DEL PRESIDENTE ZAIA

16/nov/2018 | il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, saluta l’ennesima conquista delle tre stelle nella nuova edizione della Guida Michelin Italia da parte del ristorante “Le Calandre” dello chef Massimiliano Alajmo, unico veneto dei dieci “tristellati” del 2019.

Notizia n. 1816 del 16/11/2018

IMPIANTISTICA E PROMOZIONE DELLA PRATICA SPORTIVA: NEL 2018 LA REGIONE DEL VENETO HA INVESTITO CIRCA 3,8 MILIONI DI EURO

16/nov/2018 | La Giunta Regionale del Veneto, in attuazione del Piano esecutivo annuale per lo sport 2018, ha adottato una serie di provvedimenti, tutti proposti dall’assessore allo sport, Cristiano Corazzari, finalizzati all’attivazione delle linee di spesa relativi all’impiantistica e alla promozione della pratica motoria e sportiva tra i cittadini, per complessivi 3 milioni 793 mila euro.

Notizia n. 1815 del 16/11/2018

DALLA REGIONE 45 MILA EURO AL POLO “VERONA ACCADEMIA PER L’OPERA ITALIANA”

16/nov/2018 | Su proposta dell’assessore alla cultura, Cristiano Corazzari, la Giunta regionale ha approvato una deliberazione con la quale prende atto del bilancio consuntivo 2017 e del preventivo 2018 del Polo Nazionale Artistico di Alta Specializzazione sul Teatro Musicale e Coreutico – Verona Accademia per l’Opera Italiana, assegnando allo stesso, in qualità di ente sostenitore, una quota di partecipazione per l’anno in corso di 45 mila euro.

Notizia n. 1817 del 16/11/2018

AGRICOLTURA: PRESIDENTE ZAIA, “VENETO PRIMO PER OTTIMA CAPACITÀ DI PROGRAMMAZIONE E GESTIONE”

16/nov/2018 | AGRICOLTURA: PRESIDENTE ZAIA, “VENETO PRIMO nel PSR PER OTTIMA CAPACITÀ DI PROGRAMMAZIONE E GESTIONE”

Notizia n. 1813 del 16/11/2018

SANITA’ VENETA ATTIVA PER LA GIORNATA EUROPEA PER L’USO CONSAPEVOLE DEGLI ANTIBIOTICI. COLETTO, “ATTENZIONE, LA CURA PUO’ ESSERE PEGGIORE DEL MALE”. DALL’1 GENNAIO 2019 TRACCIATI ANCHE GLI ANTIBIOTICI NEGLI ANIMALI

16/nov/2018 | SANITA’ VENETA ATTIVA PER LA GIORNATA EUROPEA PER L’USO CONSAPEVOLE DEGLI ANTIBIOTICI. COLETTO, “ATTENZIONE, LA CURA PUO’ ESSERE PEGGIORE DEL MALE”. DALL’1 GENNAIO 2019 TRACCIATI ANCHE GLI ANTIBIOTICI NEGLI ANIMALI

DROGA, BLITZ DELLA POLIZIA A MESTRE. ZAIA: “E’ LA RISCOSSA DELLA LEGALITA’”

Comunicato stampa N° 970 del 12/07/2018
 (AVN) – Venezia, 12 luglio 2018
 
“La Polizia ha fatto finalmente pulizia! Non è un facile gioco di parole ma, per fortuna, la riscossa della legalità e la “liberazione” per migliaia di cittadini che ora possono riprendersi le loro strade e ricominciare a vivere senza i venditori di morte di fronte al portone di casa. Per questo lavoro di pulizia mi congratulo e ringrazio la Procura di Venezia, la Direzione Distrettuale Antimafia, i magistrati, che hanno coordinato le indagini e le forze dell’ordine che hanno portato a termine questo blitz”. 
 
Lo afferma il presidente della Regione Luca Zaia in merito alla maxi operazione di polizia che ha colpito al cuore in maniera esemplare una delle maggiori aree di spaccio della droga a Mestre.
 
“Spacciatori liberi di agire e vendere morte ai nostri giovani, delinquenti indisturbati nelle strade di Mestre, droga nascosta nel centro di accoglienza della caserma Serena, un’organizzazione verticale con caratteristiche mafiose, profitti inviati in Nigeria, utilizzo di finti profughi per lo spaccio.... Questa – sottolinea Zaia - la drammatica realtà che attanagliava i quartieri di Mestre. Un andazzo colpevolmente sopportato per anni, all’insegna del malinteso buonismo e di una tolleranza divenuta complicità. Per fortuna ora la Polizia ha liberato quelle zone. Bisognava tuttavia attendere così tanto tempo per agire? Lasciare che sedicenti profughi si organizzassero in modo mafioso diventando padroni di intere zone della nostra città? In quante altre città venete sta accadendo la stessa cosa? Per fortuna l’aria è cambiata...  Speriamo soltanto che questa gente venga rispedita a casa sua o resti in galera per sempre”.
 
“Nessuno – conclude Zaia - è contro l’immigrazione di chi vuole lavorare e rifarsi una vita nell’onestà. Questa non la definisco neppure immigrazione: è delinquenza della peggior specie e basta. Adesso bisogna ripulire tutte le zone di clandestinità esistenti nelle nostre città venete. Sappiamo tutti dove sono e chi le compone. Per le forze dell’ordine un compito duro ma che sono certo sapranno portare a termine con la consueta professionalità”.
 


Data ultimo aggiornamento: 12/07/2018

luca zaia presidente