ABBONAMENTI INTERMODALI PER LE TRATTE TREVISO-CASTELFRANCO-VICENZA, CASTELFRANCO-PADOVA E TREVISO-MONTEBELLUNA: IL TITOLO DI VIAGGIO MOM VALE ANCHE PER I SERVIZI FERROVIARI

Comunicato stampa N° 114 del 01/02/2018
(AVN) Venezia, 1 febbraio 2018 
 
Dopo il progetto pilota avviato con successo nel 2017 dalla Regione attraverso l’istituzione della smart card nominativa e personale denominata “Unica Veneto” in provincia di Belluno, l’intermodalità dei servizi di trasporto pubblico segna un’ulteriore passo avanti nel Veneto: da oggi, infatti, anche su alcune linee di trasporto pubblico locale del territorio trevigiano è possibile, in via sperimentale, grazie a un accordo tra Mobilità di Marca e Trenitalia, viaggiare in treno o in bus con il medesimo titolo di viaggio.
 
“L’integrazione e l’intermodalità dei diversi servizi di mobilità pubblica è uno dei principali obiettivi di questa legislatura – ha detto l’assessore ai trasporti della Regione del Veneto, nel corso della presentazione dell’accordo, avvenuta oggi a Mestre nel corso di una conferenza stampa – e grazie alla collaborazione tra MOM e Trenitalia si è aggiunto un nuovo tassello nell’attuazione di tale piano: sulle tratte Treviso-Castelfranco-Vicenza, Castelfranco-Padova e Treviso-Montebelluna, interessate da un forte traffico pendolare di studenti e lavoratori, è possibile decidere se utilizzare treno o bus in base ai propri vantaggi e necessità, esibendo un unico titolo di viaggio. Insomma, un nuovo modo di concepire il trasporto pubblico, più semplice e vantaggioso per i cittadini, puntando gradualmente all’obiettivo finale del biglietto unico, che rappresenta una grande sfida che il Veneto è sicuramente pronto a raccogliere e a vincere”.
 
Due i traguardi indicati dall’assessore: entro la fine del 2018 l’istituzione della tariffa unica per il trasporto pubblico locale ed entro la metà del 2020 la creazione del biglietto unico per l’intero territorio veneto. “La Regione – ha precisato – sta attuando e sostenendo una vera e propria rivoluzione del trasporto pubblico locale. Se vogliamo favorire l’uso dei mezzi pubblici e l’abbandono di quelli privati, è necessario incentivare gli investimenti in questo settore e implementare i servizi. Auspichiamo, quindi, che esperienze come quelle presentate oggi si moltiplichino in futuro e per farlo abbiamo bisogno anche dell’aiuto e dei suggerimenti di chi per lavoro o per studio viaggia quotidianamente con treni, bus e altri mezzi. Più riusciremo a integrare questi tra loro, più facile, vantaggioso e comodo sarà spostarsi nel nostro territorio, migliorando sensibilmente la qualità della nostra vita, anche dal punto di vista ambientale”. 
  
Tornando all’accordo tra MOM e Trenitalia, l’agevolazione vale, per il momento, solo per i titolari di abbonamento mensile extraurbano emesso da Mobilità di Marca. Ai clienti MOM sarà consentito l’utilizzo delle tratte coincidenti con il servizio ferroviario (ovvero gli abbonamenti dovranno avere origine e destino corrispondenti alle località di fermata del servizio Trenitalia). Non è invece possibile, per ragioni tecniche, consentire l’utilizzo degli abbonamenti Trenitalia sui mezzi MOM. 
 
In pratica, chi è titolare di un abbonamento mensile MOM e viaggia tra Treviso e Vicenza utilizzando le linee bus extraurbane 106, 107 e 150, ora potrà utilizzare anche tutti i treni disponibili sulla stessa tratta. Ugualmente gli abbonati mensili che viaggiano tra Padova e Castelfranco utilizzando la linea 208 ora potranno salire anche su tutti i treni della Padova-Calalzo (naturalmente fino a Castelfranco). Infine, i pendolari con abbonamento mensile che utilizzano le linee 110, 112, 113, 114 e 181 potranno utilizzare anche i treni sulla Treviso-Montebelluna. Questo consentirà un notevole ampliamento della frequenza dei collegamenti e una estensione anche nell’orario serale e nelle giornate festive.
 
Le biglietterie MOM stanno emettendo da questa settimana gli abbonamenti mensili extraurbani che, per le tratte indicate, avranno quindi validità sia su bus che su treno dal primo giorno di validità dell’abbonamento stesso: 1 febbraio 2018.
 
La novità si aggiunge a quella già avviata il 10 dicembre 2017, ovvero la portabilità del biglietto ferroviario Trenitalia su alcune corse feriali e su tutte le corse festive del servizio extraurbano MOM sulle linee: Castelfranco-Treviso e Padova-Castelfranco. Dal 20 Gennaio 2018, la portabilità dei biglietti e abbonamenti Trenitalia si estende anche alla linea extraurbana MOM Treviso-Montebelluna, limitatamente ai giorni festivi. 
Per ulteriori informazioni consultare i siti mobilitadimarca.it e trenitalia.com.
 


Data ultimo aggiornamento: 01/02/2018

treni elisa de berti trasporti
Archivio Comunicati
Notizia n. 187 del 19/02/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE ILLUSTRA AL CONSIGLIO REGIONALE LO STATO DEL NEGOZIATO PER L’AUTONOMIA DEL VENETO (ORE 14.30)

19/feb/2018 | presidente Luca Zaia annuncia suo intervento in Consiglio alle commissioni riunite su percorso bozza di autonomia

Notizia n. 186 del 19/02/2018

IMPRESE: ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO, “VICENZA È LA REALTÀ PIÙ DINAMICA DEL VENETO PER CAPITALE UMANO, FORMAZIONE E SOLIDA FILIERA”

19/feb/2018 | assessore Elena Donazzan al Cuoa di Altavilla, alla presentazione della ricerca Top 500 su pregi e difetti dell'imprenditoria berica e veneta

Notizia n. 185 del 19/02/2018

ANZIANI: ASSESSORE VENETO, “NON SOLO PROBLEMA MA ANCHE RISORSA. REGIONE INVESTE 1 MLN EURO PER INVECCHIAMENTO ATTIVO”

19/feb/2018 | assessore Manuela Lanzarin a convegno regionale Cupla su invecchiamento attivo

Notizia n. 184 del 19/02/2018

FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL VENETO E LA REGIONE ARMENA DI ARMAVIR

19/feb/2018 | Luca Zaia Un protocollo d’intesa tra le Regioni del Veneto e di Armavir (Repubblica di Armenia) è stata firmata oggi a Palazzo Balbi a Venezia dai due rispettivi Governatori per rafforzare gli scambi in campo economico e produttivo, per consolidare le relazioni culturali e turistiche, per promuovere progetti di cooperazione internazionale.

Notizia n. 183 del 19/02/2018

DISABILI: PER ULTRA 65ENNI REGIONE VENETO SPERIMENTA PERCORSI DIVERSIFICATI, NEL RISPETTO DELL’AUTONOMIA INDIVIDUALE E DELL’OSPITALITÀ PIÙ RAGIONEVOLE

19/feb/2018 | assessore Manuela Lanzarin su nuove regole per presa in carico disabili over 65