ASSESSORE ALLA SICUREZZA DELLA REGIONE DEL VENETO SOLIDALE CON I MAGISTRATI ONORARI CHE PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO

Comunicato stampa N° 110 del 31/01/2018
 (AVN) Venezia, 31 gennaio 2018 
 
“Con quale coraggio i rappresentanti del governo italiano si indignano per l’ignobile pratica del caporalato, ancora purtroppo in voga in alcune aree del nostro Paese se poi sono i primi a mettere in atto un sistema basato proprio sullo sfruttamento e per di più in un settore delicato e vitale per la nostra democrazia, come quello della giustizia?”
 
L’assessore al territorio e alla sicurezza della Regione del Veneto esprime così il suo sostegno alla protesta dei magistrati onorari, sfociata nello sciopero dei giudici di pace che dura ormai da settimane e di quello dei vice procuratori onorari (Vpo) e dei giudici onorari di tribunale (Got), indetto da alcuni giorni.
 
“La riforma voluta dal Governo e dal Ministro della Giustizia – prosegue l’assessore – annichilisce e dileggia l’intera magistratura di pace e onoraria, ma soprattutto arreca un gravissimo danno al Paese e ai cittadini, che, con l’affossamento degli uffici giudiziari di primo grado, subiranno ulteriori gravi penalizzazioni e ritardi nella gestione della giustizia. Guardando in particolare al Veneto, una realtà produttiva come la nostra ha bisogno più che mai di una giustizia che funzioni e che sia amministrata con efficienza e tempi certi: ne va della competitività della nostra stessa economia e delle nostre imprese, perché nessuno è disposto a investire energie e risorse dove le sentenze sono chimere”. 
 
“Stiamo assistendo non solo a una pesantissima regressione del sistema giudiziario italiano nel suo complesso – aggiunge l’assessore – ma a una vera e propria violazione della Costituzione, essendo messa in discussione con questa assurda riforma  l’indipendenza del giudice nell’esercizio dei suoi poteri e doveri. A questi servitori dello Stato, che si occupano di grandissima parte dei procedimenti penali e civili in ambiti particolarmente ‘sentiti’ dai cittadini come quelli dell’immigrazione e della microcriminalità, non solo si negano adeguate tutele economiche e previdenziali ma si impongono limitazioni nell’orario di lavoro, prevedendo addirittura di impedire ai giudici di pace di lavorare a tempo pieno, nonostante il continuo aumento delle competenze civili. Forse il Ministro pensa di risolvere i problemi della giustizia attraverso la sua privatizzazione e le inaccettabili e sommarie depenalizzazioni”.
 
“Intendo scrivere al Ministro – conclude l’assessore – stigmatizzando l’insostenibilità di questa situazione e chiedendogli di intervenire al più presto con opportune modifiche alla riforma”. 


Data ultimo aggiornamento: 31/01/2018

sicurezza cristiano corazzari
Archivio Comunicati
Notizia n. 1207 del 20/08/2018

LA REGIONE VENETO STUDIA LA VENICE MARATHON 2019 PER GARANTIRE L’“IMPATTO ZERO” DEI GRANDI EVENTI SPORTIVI

20/ago/2018 | Impatto zero negli eventi sportivi esperienza ambientale è la Regione del Veneto progetto “Zero Waste Blue sport events for territorial development”, finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia assessore regionale al turismo e ai fondi UE, Federico Caner ridurre impatto ambientale benefici sociali ed economici grandi eventi sportivi Venice Marathon 2019

Notizia n. 1208 del 20/08/2018

SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

20/ago/2018 | SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

Notizia n. 1206 del 19/08/2018

SDEGNO E SOLIDARIETÀ DEL PRESIDENTE ZAIA PER GLI ATTI VANDALICI CONTRO LA SEDE DELLA LEGA DI BERGAMO

19/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, manifesta la sua vicinanza alla Lega lombarda e a quella provinciale di Bergamo, la cui sede è stata, la scorsa notte, presa di mira e imbrattata con scritte offensive e intimidatorie.

Notizia n. 1205 del 18/08/2018

CROLLO DEL PONTE. IL SALUTO DI ZAIA ALLA SQUADRA VENETA DEI VIGILI DEL FUOCO IN PARTENZA PER GENOVA

18/ago/2018 | Genova crollo ponte Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, vuole salutare la partenza per la Liguria dei 34 componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto, provenienti da quasi tutti i comandi della regione, che daranno il cambio ai colleghi della Lombardia.

Notizia n. 1204 del 18/08/2018

CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLE DIFESE SPONDALI DEL FIUME SOLIGO (TV). ASSESSORE BOTTACIN: “INVESTITI CIRCA 250 MILA EURO PER RAFFORZARE LA SICUREZZA DEL TERRITORIO”

18/ago/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore difesa suolo Regione Veneto Si sono recentemente conclusi i lavori di pronto intervento per la riparazione dei danni alle difese idrauliche del fiume Soligo e relativi affluenti, conseguenti alle avverse condizioni meteo verificatesi nei primi mesi del 2018 nei territori rivieraschi di Cison di Valmarino, Follina, Farra di Soligo e Pieve di Soligo.