SPECIFICITÀ DI BELLUNO. ASSESSORE REGIONALE: "BELLUNO PIU’ FORTE SOLO IN UN VENETO PIU’ FORTE"

Comunicato stampa N° 96 del 26/01/2018
 (AVN) – Venezia, 26 gennaio 2018
 
“Erodoto scriveva: «Poiché, se si proponesse a tutti gli uomini di fare una scelta fra le varie tradizioni e li si invitasse a scegliersi le più belle, ciascuno, dopo opportuna riflessione, preferirebbe quelle del suo paese: tanto a ciascuno sembrano di gran lunga migliori le proprie costumanze». Ricalcando le parole del grande storico, potremmo dire che la Legge regionale 25/2014, su cui si sono spesi negli ultimi anni fiumi di inchiostro, rappresenta certamente un nobile tentativo di dare forza al territorio bellunese, anche se i termini in cui è stata scritta hanno mancato di colpire nel segno per il quale la medesima era stata concepita”.
 
A sostenerlo è l’assessore regionale alla specificità di Belluno aggiungendo che “purtroppo tale legge, seppur per certi aspetti valida, in realtà non solo non risolve il problema dell’autonomia del territorio bellunese e montano ma paradossalmente per altri aspetti ne limita l’attuazione. Dalla sua approvazione, senza che particolari benefici potessero essere riconosciuti al territorio (e sottolineo il termine potessero perché la legge non lo prevede), si è pure creata una confusione, forse strumentalmente voluta da taluni o forse semplicemente non presa in considerazione al momento di scrivere i contenuti della 25, sul significato di autonomia e sulle diverse declinazioni in cui essa si può esplicitare”.
 
“La confusione, che spesso è stata fatta e che tuttora si fa, sta – dice l’assessore - nel valore che possono avere i termini autonomia amministrativa e autonomia fiscale, cose ben diverse tra loro: mentre la prima, che stiamo attuando come previsto dalla legge 25, significa semplicemente trasferire la gestione di alcune materie assieme alle stesse risorse umane ed economiche che già venivano impiegate per il funzionamento delle materie medesime dal precedente gestore della funzione (nel nostro caso la Regione), quella fiscale implica introitare direttamente le risorse e gestirle con maggior discrezionalità, come avviene per le province autonome di Trento e Bolzano, ma si tratta di un'autonomia che può essere riconosciuta solo dallo stato. Uno stato che peraltro negli ultimi anni non solo non ha dimostrato di essere interessato a concedere maggiori autonomie agli enti territoriali ma addirittura ha tentato di abolirli, come indicato nella sciagurata legge Delrio, che ha fra l'altro anche reso inattuabile pure l'autonomia amministrativa per Belluno, avendo legiferato l'impossibilità per le province di assumere nuove risorse umane”.
 
“Chiedere attenzione per la nostra montagna è doveroso – conclude l’assessore veneto - ma per sperare di ottenerla esiste un solo percorso, che si concretizza in una maggior autonomia regionale. Solo un Veneto forte, che possa gestire una consistente quota parte delle risorse che vengono prodotte sul territorio senza doverle integralmente trasferire allo stato centrale (come abbiamo chiesto con il percorso referendario), potrà a caduta rendere più forte anche Belluno. Differenti e fantasiose disquisizioni sui massimi sistemi, pur lecite, rappresentano solo un futile chiacchiericcio da bar a cui volentieri ci sottraiamo”.
 


Data ultimo aggiornamento: 26/01/2018

specificità belluno gianpaolo bottacin
Archivio Comunicati
Notizia n. 1200 del 16/08/2018

ORDIGNO SEDE LEGA TREVISO. ZAIA: “ATTO GRAVISSIMO, CHI ATTENTA ALLA DEMOCRAZIA TROVERÀ SEMPRE UNA FORTE OPPOSIZIONE DEMOCRATICA”

16/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta il grave atto compiuto la notte scorsa al K3, sede della Lega a Treviso.

Notizia n. 1199 del 16/08/2018

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZAIA PER LA SCOMPARSA DI UN CAMIONISTA DI VICENZA NELLA TRAGEDIA DI GENOVA

16/ago/2018 | Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ricorda Vincenzo Licata, il camionista siciliano che viveva da anni a Vicenza, morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova.

Notizia n. 1198 del 16/08/2018

SCOMPARSA DI RITA BORSELLINO: IL RICORDO DEL PRESIDENTE ZAIA

16/ago/2018 | Ricordo Luca Zaia presidente di Rita Borsellino

Notizia n. 1197 del 16/08/2018

CENTO MILA EURO ALL’AREA DEL LITORALE VENETO. FORCOLIN: “DIAMO CONCRETEZZA A UN GRANDE PROGETTO DI SVILUPPO”

16/ago/2018 | La Giunta Regionale ha approvato nell’ultima seduta i criteri e le modalità per la concessione di contributi a sostegno di iniziative che interessano l’area litoranea veneta Cristiano Corazzari stanziato 100 mila euro – spiega il vicepresidente Gianluca Forcolin

Notizia n. 1196 del 16/08/2018

LA REGIONE RISPARMIA 2,6 MILIONI DI EURO GRAZIE AGLI INCENTIVI AL PERSONALE PER REALIZZARE ECONOMIE DI GESTIONE

16/ago/2018 | Ammonta a ben 2,6 milioni di euro il risparmio certificato che la Regione del Veneto ha ottenuto nell’esercizio 2017 attraverso gli incentivi ai dipendenti la cui attività ha prodotto delle economie di gestione Gianluca Forcolin vicepresidente personale bilancio