RIFORMA SANITÀ: ASSESSORE LANZARIN, “RIQUALIFICA IL MODELLO SOCIO-SANITARIO, PIÙ OMOGENEITÀ NEI SERVIZI TERRITORIALI”

Comunicato stampa N° 1427 del 20/10/2016
(AVN) Venezia, 20 ottobre 2016

“La riforma della sanità veneta, che riorganizza e riduce le Ulss, valorizza l’integrazione tra sociale e sanità difendendo la territorialità dei servizi. Dopo tante, troppe, sedute d’aula, diamo ai veneti una doverosa revisione del modello aziendale che consentirà di risparmiare sulle spese amministrative e gestionali e  di concentrare le risorse sui servizi sanitari e sull’integrazione tra sociale e sanità” . L’assessore al asociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, saluta con soddisfazione la conclusione dell’iter in Consiglio della riforma della sanità, approvata nel cuore della notte a palazzo Ferro-Fini con i voti della maggioranza.

“Il modello sociosanitario veneto continuerà a vivere con nove Ulss e con l’istituzione dell’Azienda zero – sottolinea l’assessore -  Il confronto tra maggioranza e opposizione in materia di programmazione dei servizi sociali ha consentito di conservare e valorizzare la caratteristica specifica del nostro modello di cura che prevede la territorialità dei servizi sociali e la partecipazione diretta dei sindaci alla programmazione. Le attuali conferenze dei sindaci continueranno ad esercitare la loro funzione di programmare la dotazione e l’organizzazione dei servizi sociali nel territorio, in collaborazione con l’azienda sanitaria di competenza e i medici di medicina generale, nel rispetto delle caratteristiche e delle esigenze delle diverse comunità locali”.

“Con i risparmi portati dalla riorganizzazione e razionalizzazione delle Ulss – prosegue l’assessore – ci saranno  più risorse anche per i servizi territoriali per infanzia, adolescenza, famiglia, consultori, disabilità, non autosufficienza, e sarà più facile armonizzare e omogeneizzare servizi, prestazioni e costi, promuovendo i modelli organizzativi e le esperienze socio-sanitarie più efficaci”.


Data ultimo aggiornamento: 20/10/2016

manuela lanzarin sociale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1203 del 17/08/2018

ASSESSORE LANZARIN VISITA A LAMON (BL) “CASA CHARITAS” E IL CENTRO DI RIABILITAZIONE DELL’ULSS N. 1

17/ago/2018 | L’assessore regionale alle politiche sociali, Manuela Lanzarin, accompagnata dal consigliere della zona, Franco Gidoni, ha visitato stamane due strutture socio-sanitarie a Lamon, in provincia di Belluno: il Centro di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda Ulss n. 1 e la casa di riposo “Casa Charitas”.

Notizia n. 1202 del 17/08/2018

WEST NILE. ASSESSORE COLETTO: “DA CERTA STAMPA TEUTONICA GROSSOLANE FALSITÀ”

17/ago/2018 | Con queste parole l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, respinge al mittente, bollandole come "grossolane falsità" le notizie allarmistiche sulla questione della West Nile, pubblicate da alcune testate austriache.

Notizia n. 1201 del 17/08/2018

LAVORI DI RIPRISTINO IN CORRISPONDENZA DEL PONTE DEI CAVALLI A DOLO (VE). BOTTACIN: “INTERVENTO TEMPESTIVO PER LA SICUREZZA IDRAULICA”

17/ago/2018 | Assessore difesa suolo Gianpaolo Bottacin È stato avviato nei giorni scorsi e si concluderà entro l’autunno l’intervento di somma urgenza a seguito del cedimento strutturale del manufatto idraulico in corrispondenza del Ponte dei Cavalli sullo scaricatore di Dolo, in provincia di Venezia.

Notizia n. 1200 del 16/08/2018

ORDIGNO SEDE LEGA TREVISO. ZAIA: “ATTO GRAVISSIMO, CHI ATTENTA ALLA DEMOCRAZIA TROVERÀ SEMPRE UNA FORTE OPPOSIZIONE DEMOCRATICA”

16/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta il grave atto compiuto la notte scorsa al K3, sede della Lega a Treviso.

Notizia n. 1199 del 16/08/2018

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZAIA PER LA SCOMPARSA DI UN CAMIONISTA DI VICENZA NELLA TRAGEDIA DI GENOVA

16/ago/2018 | Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ricorda Vincenzo Licata, il camionista siciliano che viveva da anni a Vicenza, morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova.