vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 82 del 21/01/2019

METEO: STATO DI ATTENZIONE PER NEVICATE IN VENETO

21/gen/2019 | METEO: STATO DI ATTENZIONE PER NEVICATE IN VENETO

Notizia n. 76 del 20/01/2019

PRESENTATO BANDO POR FESR PER CONTRIBUTI ALLA PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA. CORAZZARI: “PROMUOVIAMO E SOSTENIAMO LA CULTURA, L’IMPRESA E IL TERRITORIO”

20/gen/2019 | Così l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari, ha presentato a Padova, nel corso di un affollato incontro a Villa Italia, il bando Por Fesr 2014-2020 per la concessione di contributi a favore della produzione cinematografica e audiovisiva nel Veneto.

CONSULTAZIONE PER FUSIONE COMUNI ALPAGO E VAL ZOLDANA. FORCOLIN: ‘’L’INTEGRAZIONE E’ ORMAI UN OBIETTIVO STRATEGICO’’

Comunicato stampa N° 68 del 18/01/2016
(AVN) – Venezia, 18 gennaio 2016

“I risultati dei due referendum consultivi regionali per la fusione tenutesi ieri in provincia di Belluno sono più che eloquenti: nei comuni di Farra, Pieve e Puos d’Alpago il sì ha prevalso con il 79,59% dei voti validi; nei comuni di Forno di Zoldo e Zoldo Alto i voti favorevoli sono stati l’84,24%”.

Il vicepresidente della Regione Gianluca Forcolin, che ha la delega anche agli enti locali, nell’esprimere la sua soddisfazione per l’esito della tornata referendaria sottolinea come la Regione del Veneto abbia avviato un percorso di riordino territoriale che pone al centro proprio la promozione e l’incentivazione delle gestioni associate dei comuni e in particolare delle fusioni.

“E’ diventato un nostro obiettivo strategico - aggiunge - sostenere sul territorio le iniziative, come le fusioni, che hanno come obiettivo lo sviluppo integrato e l’ottimizzazione dell’organizzazione istituzionale, in un contesto nazionale sempre più caratterizzato da tagli dei trasferimenti erariali e riduzione della spesa pubblica. Da tempo la Regione è impegnata a mettere in luce quanto possano essere convenienti le forme di aggregazione tra Comuni, non solo nel segno del risparmio, ma anche dell’efficienza”.

Forcolin ricorda inoltre che, dando attuazione alle norme regionali in materia, un particolare rilievo è stato dato all’incentivazione finanziaria a favore delle gestioni associate, con priorità per le fusioni dei Comuni. In particolare sono stati previsti a partire dal 2016, contributi straordinari triennali per accompagnare la fase di riorganizzazione strutturale di avvio dei nuovi comuni nati dalle fusioni. Un ulteriore impulso è venuto anche dalla recente semplificazione del procedimento referendario per la fusione, attraverso le norme che hanno modificato la specifica disciplina risalente a una legge regionale del 1992.


Data ultimo aggiornamento: 18/01/2016

amministrazione regionale gianluca forcolin referendum enti locali