Fondo immobiliare etico "Veneto Casa"  

L'iniziativa ha come obiettivo mettere a disposizione alloggi in locazione a canone concordato per le famiglie il cui reddito non è così basso da poter accedere ai benefici per l'edilizia residenziale pubblica, ma non così alto da consentire l'accesso al libero mercato: la stessa si è concretizzata avviando una collaborazione di settore con il mondo delle Fondazioni bancarie, tramite il ricorso al credito fondiario ed utilizzando prodotti finanziari agevolati rispetto alle normali offerte creditizie proposte dalle Banche.
La Giunta regionale, con deliberazioni n. 3303 del 4 novembre 2008 e n. 4220 del 29 dicembre 2009, ha stanziato la somma complessiva di euro 9.500.000,00 per l'adesione alla costituzione del Fondo "Veneto Casa".
L'intervento è rivolto alla realizzazione, al recupero e/o all'acquisto  di immobili da destinare alla locazione per un periodo non inferiore a venti anni, a canone concertato ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 (sulla base di accordi definiti in sede locale fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative).
Le iniziative attualmente attivate dal Fondo immobiliare etico sono:

COMUNE INTERVENTONR. ALLOGGI
Marcon (VE)acquisto42
Mogliano Veneto (TV)acquisto30
Padovaacquisto44
Veronanuova costruzione77
Villafranca Padovana (PD)nuova costruzione60
 Totale alloggi253

Con deliberazione n. 2128 del 10 novembre 2014 pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto n. 114 del 28 novembre 2014, la Giunta regionale ha approvato l'avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse, rivolto alla possibile cessione di immobili o interventi di edilizia residenziale libera e sociale convenzionata. 

Destinatari dell'iniziativa: Amministrazioni pubbliche locali, Società commerciali, Imprese anche di costruzione e loro Consorzi, Società cooperative di abitazione e loro Consorzi, Fondazioni ONLUS statutariamente dedicate a contrastare il disagio abitativo e soggetti o enti privati o pubblici, titolari di iniziative rientranti nelle categorie sopra descritte.

Finalità: individuare, nel territorio regionale, un complesso di iniziative immobiliari da destinare a finalità di housing sociale, relative a programmi costruttivi già realizzati, interventi di ristrutturazione urbanistica ed ambiti territoriali di sviluppo edilizio, aventi caratteristiche idonee di mix sociale ed abitativo nonchè di sostenibilità economica-finanziaria.

Il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse, fissato in 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso nel Bollettio Ufficiale della Regione, è scaduto il 27/01/2015.

Visualizza la deliberazione  2128/2014 [file pdf 252 Kb]
Visualizza l'Avviso pubblico [file pdf 415 Kb]

Con deliberazione n. 144 del 10 febbraio 2015 la Giunta regionale ha nominato la Commissione preposta alla verifica dei criteri di ammissibilità delle proposte pervenute.  
Visualizza la deliberazione 144/2015 [file pdf  24 Kb]

Con decreto del Direttore della Sezione Edilizia Abitativa n. 21 del 30 marzo 2015 sono stati approvati gli elenchi delle proposte ammissibili e di quelle non ammissibili per la possibile cessione di interventi o immobili.
Visualizza il decreto n. 21/2015 [file pdf  36 Kb]
Visualizza l'allegato "A" al decreto n. 21/2015 [file pdf 76 Kb] 
Visualizza l'allegato "B" al decreto n. 21/2015 [file pdf 60 Kb]


Per informazioni
Unità Organizzativa Edilizia
Posizione Organizzativa programmi di edilizia agevolata e sovvenzionata
Tel. 041/279.2409


 



Data ultimo aggiornamento: 16/12/2016

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html