OPERATORE SOCIO-SANITARIO CON FORMAZIONE COMPLEMENTARE IN ASSISTENZA SANITARIA (OSS-FC)

DGR n. 305 del 16 marzo 2021 – CORSI DI FORMAZIONE

La Deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 305 del 16 marzo 2021 ad oggetto: "Approvazione del percorso di "Formazione complementare in assistenza sanitaria dell'Operatore Socio-Sanitario" e modalità organizzative di carattere generale. L.R. 20/2001 - Accordo stipulato il 16 gennaio 2003 tra il Ministro della salute, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano" ha approvato le modalità organizzative di carattere generale e i contenuti formativi dei corsi di formazione complementare in assistenza sanitaria.
Le modalità organizzative, le procedure di iscrizione e di selezione, il percorso di tirocinio verranno stabiliti con successivi provvedimenti.
Sulla base di quanto stabilito dalla DGR 305/2021 i corsi saranno destinati prioritariamente agli Operatori Socio Sanitari in attività presso le strutture extraospedaliere residenziali e semiresidenziali per anziani, pubbliche e private accreditate.

ATTUALMENTE NON SONO STATI ANCORA ATTIVATI I CORSI DI FORMAZIONE Informazioni al riguardo verranno riportate sulla presente pagina

Chi è l'Operatore Socio Sanitario con Formazione Complementare in Assistenza sanitaria

L’OSS-FC è l’operatore che ha acquisito e sviluppato competenze che gli consentono di svolgere ulteriori attività in aggiunta a quelle previste dal profilo di base.
L’OSS-FC è un componente dell’équipe assistenziale:

  • - collabora con i professionisti sanitari e socio-sanitari secondo l’organizzazione del contesto in cui è inserito
  • - svolge le attività assistenziali proprie, attenendosi alla pianificazione individuale definita dai professionisti sanitari di riferimento, in particolare dall’infermiere o dall’ostetrica
  • - svolge le attività dirette alla persona assegnate dall’infermiere o dall’ostetrica e con la loro supervisione
  • - verifica i risultati delle proprie azioni e riferisce gli esiti al professionista sanitario di riferimento
  • - adotta comportamenti di sicurezza per sé e per la persona assistita, e risponde per la non corretta esecuzione delle prestazioni affidategli.

Quali sono le abilità dell’Operatore Socio Sanitario con Formazione Complementare in Assistenza sanitaria

Le abilità, riferibili alle competenze previste nell’Accordo Stato-Regioni del 2003, sono state aggiornate considerando quanto già oggi è oggetto di apprendimento da parte di pazienti e caregiver (ad es. i familiari e congiunti che prestano assistenza) che svolgono attività di autocura in situazioni in cui l’assistenza infermieristica risulta non continuativa. 
L’acquisizione di abilità è definita nell’ambito di situazioni di bassa discrezionalità decisionale ed elevata standardizzazione, svolte in applicazione di specifici protocolli/procedure operative predisposte dalle strutture sanitarie e sociosanitarie al fine di assicurare adeguati livelli di integrazione con il personale infermieristico e sanitario e garantire la sicurezza degli assistiti.

Come si diventa Operatore Socio-Sanitario con Formazione Complementare in Assistenza sanitaria

È necessario frequentare un corso di 400 ore autorizzato dalla Regione del Veneto (oppure dalle altre Regioni e Province autonome) al termine del quale, superato positivamente l’esame finale, viene rilasciato un attestato.
Solamente l'attestato conseguito presso gli enti autorizzati dalla Regione del Veneto (o dalle altre Regioni o Province autonome) è valido in tutta Italia, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 16 marzo 2003.
È opportuno pertanto, prima dell’iscrizione, accertarsi che il corso di formazione sia stato validamente autorizzato.

Il percorso formativo dell’Operatore Socio-Sanitario con Formazione complementare in assistenza sanitaria

Per l’ammissione al corso è richiesto il possesso della qualifica di Operatore socio sanitario o titolo equipollente secondo quanto previsto dalle disposizioni regionali (vedere paragrafo seguente).
Il percorso formativo nella sua interezza consta di 400 ore complessive, di cui 150 ore di attività didattica teorica e 250 ore di tirocinio da effettuarsi presso le strutture sanitarie e socio sanitarie degli Enti del Servizio Sanitario Regionale. 
L’attività didattica teorica si volge in modalità FAD (Formazione a Distanza) asincrona, ovvero mediante l’utilizzo di lezioni registrate. 
Le attività formative in FAD asincrona sono costitute da videolezioni, approfondimenti individuali, esercitazioni e materiali di studio la cui visione, comprensione e applicazione favoriscono lo sviluppo delle conoscenze richieste. Sono previste prove di verifica dell’apprendimento intermedie e finali.  

Titoli equipollenti al titolo di Operatore Socio-Sanitario

La Regione del Veneto ha determinato quali sono i titoli considerati equipollenti a quello di Operatore Socio Sanitario con le DGR 2230/02 e 3973/2002 disponibili ai seguenti link:
DGR n. 2230 del 09 agosto 2002 (pdf 300KB)
DGR n. 3973 del 30 dicembre 2002 (pdf 550KB)

Ulteriori informazioni verranno rese note non appena disponibili.



Data ultimo aggiornamento: 15 aprile 2021