Assistenza Farmaceutica

 

Direzione Farmaceutico, protesica, dispositivi medici

DIRETTORE
Giovanna Scroccaro

 

COMPETENZE

Le competenze della Direzione, sinteticamente, riguardano la programmazione, il monitoraggio e le verifiche concernenti le seguenti principali Linee di attività, anche attraverso il coordinamento di specifici Gruppi/Tavoli multidisciplinari di lavoro regionali e/o la partecipazione a Tavoli istituzionali nazionali anche in relazione a specifico incarico:

Farmacie di comunità 
Accordi nazionali Farmacie di comunità e Accordi integrativi regionali; gestione dei concorsi pubblici per assegnazione sedi farmaceutiche per il privato esercizio e predisposizione atti istitutivi dispensari farmaceutici – farmacie succursali – farmacie aggiuntive ex art. 1-bis, L. n. 475/1968 e s.m.i.; concorsi per decentramento farmacie; programmazione. 
Gli accordi inerenti l'erogazione di servizi presso le farmacie di comunità sono rinvenibili al seguente link 

Spesa dei beni sanitari
Predisposizione atti inerenti i limiti di costo annuale dei beni sanitari. monitoraggio e controllo dei consumi e della spesa;    Monitoraggio payback

Governance e appropriatezza 
Coordinamento Commissioni Regionali.

Definizione di indirizzi e raccomandazioni nell’ambito della assistenza farmaceutica, dell’assistenza integrativa e dell’assistenza protesica; indirizzi e vigilanza sulle attività di approvvigionamento centralizzate regionali inerenti farmaci e dispositivi medici; predisposizioni di atti per il rilascio delle autorizzazioni alla prescrizione di farmaci soggetti a Registro AIFA o Piano Terapeutico o nota AIFA, all’uso di dispositivi medici ad alta tecnologia e dei dispositivi per diabetici e alla certificazione della celiachia;

Vigilanza e rischio clinico  
Definizione di requisiti minimi per attività di Galenica Clinica e Unità di Manipolazione Antiblastici; farmacovigilanza e dispositivo vigilanza;  rischio errori farmacologici.

Sperimentazione clinica
Sperimentazione clinica e Comitati Etici per la sperimentazione 

Informazione medico scientifica  
Rilascio tesserini vidimati IMS e gestione banca dati

 

 

RECAPITI
Rio Novo - Dorsoduro 3493
30125 Venezia
Tel. 041 279.3412-3415-3406

e-mail: assistenza.farmaceutica@regione.veneto.it
PEC: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

 

 

Emergenza sanitaria COVID-19.

 

Gestione della terapia farmacologica nei pazienti con COVID-19 a domicilio.

 

La Regione Veneto, con Decreto del Direttore Generale Area Sanità e Sociale n. 36 del 26 marzo 2021, ha aggiornato il Decreto del Direttore Generale Area Sanità e Sociale n. 3 del 12 gennaio 2021 di approvazione del documento "Gestione della terapia farmacologica nei pazienti con COVID-19 a domicilio".

 

Anticorpi monoclonali per il trattamento di COVID-19

La Regione Veneto ha predisposto, quale strumento di supporto per la gestione della segnalazione del paziente candidabile alla terapia con anticorpi monoclonali per il trattamento di COVID-19, una scheda di sintesi rivolta in particolare ai pazienti ed ai Medici operanti nel territorio, quali Medici di Medicina Generale (MMG), Pediatri di Libera Scelta (PLS) e Medici delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA).

La "Scheda breve informativa" si pone come strumento utile al fine di garantire tempestiva ed uniforme attuazione di quanto previsto per il trattamento di COVID-19 con anticorpi monoclonali. La stessa verrà aggiornata in relazione all'evoluzione delle conoscenze scientifiche e ad eventuali nuove disposizioni normative.

 

Elenco e riferimenti Centri di Riferimento per la prescrizione di Anticorpi monoclonali per il trattamento di COVID-19

 

Emergenza sanitaria COVID-19. Consegna a domicilio di farmaci e dispositivi medici

Con riferimento ai farmaci ad esclusiva  distribuzione ospedaliera o comunque non inclusi nell'Accordo unico regionale DPC/Farmacup, distribuiti ai sensi della L. 405/2001, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono state fornite disposizioni alle Aziende Sanitarie affinchè prevedessero una riorganizzazione dell'erogazione diretta tale da riscontrare le esigenze dei pazienti, ovvero garantire una programmazione degli accessi dei pazienti presso i punti di distribuzione, favorendo quanto più possibile, il ritiro in prossimità del domicilio del paziente, sempre assicurando tutte le misure di sicurezza necessarie, o attivare percorsi di consegne a domicilio.

A riguardo, la Regione del Veneto con DGR N. 425 del 7 aprile 2020 ha altresì approvato uono schema di convenzione con l'Associazione della Croce Rossa Italiana - Organizzazione di Volontariato, Comitato regionale del Veneto per la consegna di farmaci o dispositivi medici/ausili al domicilio della popolazione con patologie correlate al virus Covid-19 o con patologie pregresse o comunque impossibilitata al ritiro dei farmaci o dispositivi medici/ausili oggetto di "distribuzione diretta".

In virtù della convenzione sottoscritta, i servizi ospedalieri e distrettuali di ciascuna Azienda Sanitaria, laddove ritenuto necessario, possono attivare il servizio di consegna a domicilio da parte degli operatori volontari della Croce Rossa Italiana - Comitato Regionale del Veneto concordandone le modalità con uno tra i 26 comitati territoriali che compongono la rete veneta della CRI.

Laddove una riorganizzazione interna e gli strumenti già resi disponibili dalla Regione non siano sufficienti a riscontrare la esigenze del territorio, le Aziende Sanitarie hanno facoltà di attivare per singoli pazienti e limitatamente al periodo dell'emergenza sanitaria, ulteriori convenzioni/accordi con l'Azienda Farmaceutica proponente. Tali convenzioni, riferite a singoli pazienti e limitate esclusivamente al periodo dell'emergenza sanitaria:

  • devono prevedere la consegna esclusivamente attraverso un distributore terzo che opera assicurando la riservatezza dei dati dei pazienti stessi;
  • NON possono riguardare pazienti per cui sono già attivi percorsi di assistenza domiciliare integrata;
  • NON devono includere farmaci erogati in DPC e nel canale convenzionale delle farmacie pubbliche e private convenzionate.

Contatti

Direzione Farmaceutico - Protesica - Dispositivi medici
Regione del Veneto

dott.ssa Paola Deambrosis - tel. 041 279 1380

e-mail: paola.deambrosis@regione.veneto.it

dott.ssa Rita Mottola- tel. 041 2793515

e-mail: rita.mottola@regione.veneto.it

 

Somministrazione domiciliare di farmaci per malattie rare

La Regione del Veneto con Decreto del Direttore Generale Area Sanità e Sociale n. 15 del 1 marzo 2016 ha definito un percorso condiviso per la somministrazione domiciliare per infusione di medicinali ad alto costo per le malattie rare, nei casi consentiti dalle determine di autorizzazione AIFA o dall'RCP.

In considerazione dell'emergenza sanitaria e limitatatmente al periodo emergenziale, nel rispetto delle disposizioni contenute nel citato decreto, il Distretto Socio Sanitario, analizzati preventivamente i bisogni e le risorse ad oggi disponibili, ha facoltà di valutare eventuali offerte riguardanti l'attivazione di un servizio di somministrazione domiciliare finanziato da Aziende Farmaceutiche, che dovrà essere gestito esclusivamente da un soggetto terzo che opera assicurando la riservatezza dei dati dei pazienti stessi.

Nel caso, l'Azienda sanitaria dovrà stipulare le necessarie convenzioni, specificando altresì tutte le misure necessarie da adottare da parte del personale sanitario incaricato di effettuare la somministrazione domiciliare, così come definito dalle Aziende Ulss territorialmente competenti, per prevenire e contrastrare i rischi sanitari derivanti dalla diffusione del COVID-19.

Tali convenzioni NON possono riguardare pazienti per cui sono già attivi percorsi di assistenza domiciliare integrata.

 

Contatti

Direzione Farmaceutico - Protesica - Dispositivi medici
Regione del Veneto

dott.ssa Paola Deambrosis - tel. 041 279 1380

e-mail: paola.deambrosis@regione.veneto.it

 

 



Data ultimo aggiornamento: 25 novembre 2022

Navigazione Navigazione

Innovazione in Sanità Innovazione in Sanità

 Arsenal.it - Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale

Consorzio volontario delle Aziende Sanitarie della Regione del Veneto



Data ultimo aggiornamento: 06 novembre 2012