Contratti di formazione specialistica (D.lgs 368/99 smi)


La Regione del Veneto, ai sensi della L.R. 14 maggio 2013 n. 9, finanzia annualmente un certo numero di posti per la formazione specialistica dei medici, in aggiunta, dunque, ai contratti di formazione specialistica finanziati dallo Stato.

A decorrere dall’anno accademico 2017/2018 per l’attribuzione di contratti di formazione specialistica aggiuntivi finanziati dalla Regione a seguito dell’espletamento del concorso pubblico nazionale, il medico deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) deve essere residente nella regione del Veneto da almeno tre anni consecutivi a decorrere dalla data di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso nazionale per l’anno accademico di riferimento; 
b) deve essere iscritto ad un Ordine provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri del Veneto entro la data di inizio delle attività didattiche prevista al Miur.

Inoltre, nello schema del contratto di formazione specialistica, come definito dal DPCM 6 luglio 2007, da sottoscriversi dallo specializzando, sono aggiunte le seguenti clausole:

Art. 5-bis: “Il medico in formazione specialistica si impegna a prestare la propria attività lavorativa per un periodo di due anni entro i cinque anni successivi dal conseguimento del diploma di specializzazione, nelle strutture e negli enti del servizio sanitario veneto nonché presso università o istituzioni di livello internazionale";
Co. 3, art. 3: “Il medico in formazione specialistica si impegna a prestare la propria attività presso le sedi individuate congiuntamente dalla Regione del Veneto e dalle Università degli Studi, e precisate negli appositi protocolli d’intesa annuali”.

NOTA BENE: si evidenzia che per l’accesso alle Scuole di specializzazione di area sanitaria i medici devono partecipare all’apposito concorso pubblico nazionale indetto annualmente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca (Miur). Pertanto, ogni informazione al riguardo dovrà essere richiesta al Miur o agli Atenei, atteso che la Regione del Veneto si limita a porre a disposizione le risorse per il finanziamento dei contratti.







Data ultimo aggiornamento: 12 luglio 2019