DOMANDE DI RINNOVO DELL'ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE PER LE STRUTTURE SANITARIE.
Termine unico per la presentazione delle domande 30 settembre 2021

DGR n. 1060 del 03 agosto 2021 (pdf 220KB)

AVVISO: PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA DI RINNOVO DELL’ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE PER LE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE E SANITARIE E DI RILASCIO DELL’ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE PER LE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE

Le strutture titolari di accreditamento istituzionale socio-sanitario e sanitario in scadenza nel corrente anno

(2021) dovranno trasmettere l’istanza di rinnovo entro il 30 settembre 2021.

Parimenti, le strutture socio-sanitarie che sono interessate al rilascio dell’accreditamento istituzionale relativamente alle nuove unità di offerta socio-sanitarie, all’ampliamento della capacità ricettiva già accreditata con aumento di posti letto, alla variazione di livello assistenziale dovranno trasmettere la domanda entro il 30 settembre 2021

Qualora l’istanza sia già stata trasmessa ai competenti uffici non vi è necessità di reiterazione integrale della domanda stessa, fatta salva l’eventualità di procedere a specifiche integrazioni in caso di modifiche sostanziali che siano intervenute successivamente rispetto a quanto già dichiarato.

L’invio della domanda deve avvenire esclusivamente via posta elettronica certificata (Pec - ID)

Non potranno essere utilizzati altri mezzi per l’invio della domanda.

La domanda di rinnovo dovrà essere indirizzata a:

1. Al Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

2. Al Direttore Generale dell’Azienda U.l.s.s. ove insistono le sedi operative che erogano le funzioni oggetto di richiesta di accreditamento.*

Per le sole strutture sanitarie anche a
3. Al Direttore Generale dell’Azienda Zero: protocollo.azero@pecveneto.it

La domanda dovrà essere sottoscritta in forma autografa ovvero digitale dal legale rappresentante, pena l’irricevibilità, e inviata, completa in ogni suo elemento e allegato.

La domanda dovrà essere corredata dei documenti, redatti secondo il format scaricabile dalla pagina web della Regione Veneto ai seguenti link:

https://www.regione.veneto.it/web/sanita/accreditamento (questa pagina)

https://www.regione.veneto.it/web/sociale/autorizzazione-e-accreditamento

Elenco documenti

domanda di accreditamento istituzionale (docx 45KB)

dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa all’assenza di incompatibilità dei titolari, deisoci e del personale dipendente (docx 18KB)

autocertificazione comunicazione antimafia (docx 18KB)

dichiarazione sostitutiva del certificato del casellario giudiziale (docx 16KB)

- organigramma della struttura

elenco dotazione organica del personale operante e dei soci con l’indicazione esatta delle generalità, del ruolo, del codice fiscale (excel 18KB)

- copia documento d’identità in corso di validità;

- relazione sintetica di presentazione della struttura (ad esempio: carta dei servizi che espliciti: missione, popolazione/bacino d’utenza, tipologia delle prestazioni);

- indicatori di attività e di risultato;

- autorizzazione all’esercizio in corso di validità (qualora sia in fase di rilascio, allegare la richiesta);

- liste di verifica dei requisiti generali di accreditamento compilate nella colonna riservata all’autovalutazione, timbrate, datate e siglate in ciascuna pagina (se previste) le liste di verifica dei requisiti specifici per l’accreditamento timbrate, datate e siglate in ciascuna pagina;

- copia attestazione avvenuto versamento degli oneri;

Circolare interpretativa oneri (pdf)

La trasmissione della domanda e degli allegati sarà considerata completa se corredata di tutti i documenti richiesti in formato PDF (si ricorda che la capacità di ricezione della casella di posta elettronica certificata è di 50 MB per ciascuna e-mail).
Non sono ammessi formati compressi (es.: *.zip)

Imposta di bollo
La domanda - fatte salve le esenzioni di legge - andrà presentata in conformità con la vigente normativa sull’imposta di bollo; a seguito dell’entrata in vigore della legge 24 giugno 2013, n. 71 (in G.U. 25 giugno 2013, n. 147) di conversione del Decreto Legge 26 aprile 2013, n. 43, le misure dell'imposta fissa di bollo sono rideterminate in € 16,00. (riferimento art. 7-bis, comma 3 del del Decreto Legge n. 43 del 2013).

Oneri di accreditamento
Gli oneri di accreditamento dovranno essere versati esclusivamente secondo le modalità indicati al seguente: Link MyPay

Incompatibilità
Si ricorda che l’art. 1, comma 19, della Legge n. 662/1996 dispone che l’esistenza di situazioni di incompatibilità preclude il rinnovo dell’accreditamento.

Avvio del procedimento
Il procedimento prenderà avvio per tutte le istanze risultanti conformi alle presenti disposizioni dal 1° ottobre 2021.

Controlli della veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà
Si procederà, come disposto con DGR 1266 del 3 settembre 2019, al controllo della veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà rese ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 .

Tutela della privacy
Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione venga in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento saranno trattati nel rispetto della normativa vigente e del Regolamento 2016/679/UE (General Data Protection Regulation – GDPR) ed ai sensi dell’informativa generale privacy consultabile al seguente link Informativa Privacy.

Determinazioni relative all'accreditamento istituzionale in materia di "trasporto con ambulanza" e "soccorso e trasporto con ambulanza" in rapporto al rafforzamento del sistema sanitario per superare l'emergenza da COVID-19 - Delibera della Giunta regionale n. 105/2021

Si evidenzia che la Deliberazione n. 105/2021 dispone fra l'altro "di prorogare di un anno la durata dell’accreditamento istituzionale per l'attività di “trasporto con ambulanza” e “soccorso e trasporto con ambulanza” per tutte le strutture per le quali l'accreditamento vigente è in scadenza nell'anno 2021, ivi comprese quelle strutture per le quali la scadenza prevista al 31 dicembre 2020 è stata prorogata al 31 dicembre 2021 con la DGR n. 1363/2020"

Si rappresenta che, sempre per effetto della fase pandemica in corso, è in corso di elaborazione un provvedimento, da sottoporre al parere della commissione consiliare competente ai sensi del comma 1- sexsies dell’art. 19 della l.r. 22/2002, con il quale la Giunta Regionale stabilirà il termine, entro il corrente anno, per la presentazione delle domande di accreditamento da parte di altri soggetti interessati ed in
possesso dell'autorizzazione all'esercizio per l'attività di “trasporto con ambulanza” e “soccorso e trasporto con ambulanza”.

Domande di rilascio e rinnovo dell'accreditamento istituzionale presentate nel corso del 2020

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1363 del 16/09/2020 (BUR n. 145 del 29/09/2020)

Procedimenti di rilascio e rinnovo dell'accreditamento istituzionale: determinazioni attuative della L.R. n. 22 del 16 agosto 2002 e previsioni per l'anno 2020 sui procedimenti riferiti a soggetti privati che erogano prestazioni sanitarie e sociosanitarie. L.R. n. 22 del 16 agosto 2002.

In relazione alle domande di rilascio e rinnovo dell'accreditamento istituzionale presentate nel corso del 2020 si invita a prendere visione delle determinazioni assunte dalla Giunta Regionale con la deliberazione n. 1363/2020.



Data ultimo aggiornamento: 31 agosto 2021