DOMANDE DI RILASCIO E RINNOVO DELL'ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE DI STRUTTURE SANITARIE PRIVATE A VALERE DAL 1° GENNAIO 2023.
Termine unico per la presentazione delle domande 31 MARZO 2022

 

Qualora l’istanza sia già stata trasmessa ai competenti uffici non vi è necessità di reiterazione integrale della domanda stessa, tuttavia è 
RICHIESTA LA CONFERMA TRAMITE PEC DELLA DOMANDA GIÀ INOLTRATA, fatta salva l’eventualità di procedere a specifiche integrazioni in caso di modifiche sostanziali che siano intervenute successivamente rispetto a quanto già dichiarato. 
Il presente AVVISO NON riguarda le strutture di trasporto e trasporto e soccorso con ambulanza ai sensi della DGR 96/2022.
Il presente AVVISO NON riguarda le strutture pubbliche (Aziende ULSS).
Si precisa che le strutture sanitarie di residenzialità extraospedaliera dell’ambito della Salute Mentale, accreditate con DGR 522/2020 non rientrano nella scadenza di cui al presente avviso.
La domanda dovrà essere corredata dai documenti, redatti secondo il format scaricabile ai seguenti link:
 
Quadro normativo di riferimento dei requisiti di accreditamento
 
- organigramma della struttura
- copia documento d’identità in corso di validità;
- relazione sintetica di presentazione della struttura (ad esempio: carta dei servizi che espliciti: missione, popolazione/bacino d’utenza, tipologia delle prestazioni);
- autorizzazione all’esercizio in corso di validità (qualora sia in fase di rilascio, allegare la richiesta);
- copia attestazione avvenuto versamento degli oneri;
 
La trasmissione della domanda e degli allegati sarà considerata completa se corredata di tutti i documenti richiesti in formato PDF (si ricorda che la capacità di ricezione della casella di posta elettronica certificata è di 50 MB per ciascuna e-mail).
Non sono ammessi formati compressi (es.: *.zip) eventualmente frazionare la domanda in più invii (specificando “invio 1/3, 2/3”).
 
Imposta di bollo
La domanda - fatte salve le esenzioni di legge - andrà presentata in conformità con la vigente normativa sull’imposta di bollo; a seguito dell’entrata in vigore della legge 24 giugno 2013, n. 71 (in G.U. 25 giugno 2013, n. 147) di conversione del Decreto Legge 26 aprile 2013, n. 43, le misure dell'imposta fissa di bollo sono rideterminate in € 16,00. (riferimento art. 7-bis, comma 3 del del Decreto Legge n. 43 del 2013).
 
Oneri di accreditamento
Gli oneri di accreditamento dovranno essere versati esclusivamente secondo le modalità indicate al seguente: Link MyPay (Portale dei Pagamenti della Regione del Veneto).
 
Incompatibilità
Si ricorda che l’art. 1, comma 19, della Legge n. 662/1996 dispone che l’esistenza di situazioni di incompatibilità preclude il rilascio dell’accreditamento istituzionale.
 
Avvio del procedimento
Il procedimento prenderà avvio per tutte le istanze risultanti conformi alle presenti disposizioni dal 1° APRILE 2022.
 
Controlli della veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà
Si procederà, come disposto con DGR 1266 del 3 settembre 2019, al controllo della veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà rese ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 .
 
Tutela della privacy
Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione venga in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento saranno trattati nel rispetto della normativa vigente e del Regolamento 2016/679/UE (General Data Protection Regulation – GDPR) ed ai sensi dell’informativa generale privacy consultabile al seguente   link Informativa Privacy.

Contatti:
U.O. Legislazione Sanitaria e Accreditamento
tel. 041/279.1614 - 1588 - 1473
mail: accreditamento@regione.veneto.it



Data ultimo aggiornamento: 10 marzo 2022