Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Per esercitare la pesca dilettantistico-sportiva nelle acque interne della regione Veneto, è necessario, essere muniti di licenza di pesca, rilasciata dalla provincia di residenza in conformità a quanto stabilito dalle leggi statali e nel rispetto delle norme sulla disciplina delle tasse sulle concessioni regionali.

Per i residenti in Veneto la licenza di pesca dilettantistico-sportiva (tipo B) è costituita dall’attestazione del versamento della tassa di concessione regionale di € 34,00, in cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore nonché la causale del versamento “Licenza di pesca dilettantistico-sportiva Legge regionale 28 aprile 1998, n. 19”.


Tutte le licenze di tipo B hanno validità dalla data di effettuazione del versamento fino alle ore ventiquattro dello stesso giorno dell'anno successivo (art.9, comma 3 L.R. n.19/1998).
“La licenza di pesca rilasciata nelle altre regioni e nelle province autonome di Trento e Bolzano ha validità sul territorio regionale del Veneto” (art.9, comma 2 L.R. n.19/1998).
Tale versamento costituisce licenza di pesca in tutto il territorio nazionale. In Veneto la Licenza di pesca di tipo B consente di pescare liberamente in tutto il territorio non soggetto a concessioni, diritti esclusivi di pesca e a zone bandite alla pesca.


Il testo che segue mira a fornire delle indicazioni utili a chi intende approcciarsi a questa attività.


Licenza di pesca tipo B per minori di anni 18 e ultrasettantenni

Per i minori di anni 18 e ultrasettantenni, residenti in Veneto, non è previsto alcun versamento. La pesca viene esercitata con il solo documento di riconoscimento. Art.10 comma 2 L.R. n.19/1998 (minori di anni 18 e ultrasettantenni) come modificato dall'art.11, comma 2 della L.R. n.9/2015.
Non sono tenuti all'obbligo della licenza i soggetti di cui all'art. 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).


Licenza di pesca tipo B per i cittadini italiani residenti all'estero

I cittadini italiani residenti all’estero possono esercitare la pesca con le modalità previste per i residenti in Veneto (art.9 comma 1 - muniti del versamento di € 34,00 unitamente ad un documento d’identità valido). Art. 11 comma 1 L.R. n.19/1998 (cittadini italiani residenti all’estero).
 
Licenza di pesca tipo D "Per Stranieri"
I pescatori stranieri residenti all'estero possono esercitare la pesca dilettantistico-sportiva se in possesso dell'attestazione di versamento della tassa di concessione di € 13,00 per la licenza di pesca di tipo D. Il versamento ha una validità di tre mesi e deve essere esibito insieme ad un documento di identità. 


Permessi di pesca giornaliero/settimanale
Ai sensi dell'art. 11 bis della LR n.19/1998 e dell'art. 7 del Regolamento regionale n. 6/2018 è consentito il rilascio di permessi temporanei di pesca dilettantistico-sportiva anche a scopo turistico per la durata di una giornata o di una settimana, destinati a cittadini italiani e stranieri. Il rilascio di detti permessi è a titolo oneroso e il costo è pari a Euro 8 per una giornata singola o Euro 20 per una settimana.

 Paga la tua licenza on-line tramite il portale  MyPay  di Regione Veneto

FAQ pesca ricreativa

 

PER I PAGAMENTI DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO E IRROGAZIONE IMMEDIATA DELLA SANZIONE IN MATERIA DI PESCA

Al fine di assolvere all'obbligazione di pagamento dell'importo indicato nell'Avviso di Accertamento recapitatoLe, in relazione a sopravvenute disposizioni di legge di carattere nazionale, è fatto obbligo adempiere ad ogni pagamento rivolto a qualsiasi Pubblica Amministrazione mediante PagoPA, ovvero tramite la piattaforma informatica MyPay valida per i contribuenti della Regione del Veneto, alle quali si rinvia per ogni informazione del caso e tramite le quali è possibile pagare unicamente con carta di credito, bonifico o altro sistema elettronico di pagamento.

Nello specifico si informa che il servizio regionale di pagamento MyPay è già attivo, pertanto è sufficiente inserire il codice IUV e i dati dell'intestatario del pagamento al seguente link:

https://mypay.regione.veneto.it/pa/changeEnte.html?enteToChange=R_VENETO&redirectUrl=home.html

Qualora si volesse usare una modalità di pagamento diversa dal portale MyPay della Regione del Veneto sussiste la possibilità di effettuare il pagamento anche tramite:

proprio home banking con il circuito CBILL (Codice interbancario CBILL/SIA della Regione del Veneto è il 38136);

tabaccai e sportelli bancari o postali che accettano pagamenti PagoPA.

 Si rammenta in ogni caso che:

il beneficiario del pagamento è la Regione del Veneto (codice fiscale n. 80007580279)

qualora alcuni circuiti di pagamento (ad esempio alcune banche o Lottomatica) riscontrassero errori sul codice IUV a 17 cifre, si suggerisce di inserire come prima cifra il numero 3, in modo da comporre un nuovo codice a 18 cifre.


Per eventuali problemi tecnici in sede di pagamento si invita a contattare il seguente numero: 800 914708 operativo dal lunedì al venerdì 8.00 - 18.30 e il sabato 8.00 - 14.00.

 

PER LA RICHIESTA DI RIMBORSO PER L'ERRATO PAGAMENTO DELLA LICENZA DI PESCA SPORTIVA

per richiedere il rimborso dell’errato versamento della licenza di pesca è necessario inviare all'indirizzo agroambientecacciapesca@pec.regione.veneto.it la seguente documentazione debitamente compilata e firmata in originale:  

  1. domanda di rimborso
  2. copie delle ricevute del versamento effettuato,
  3. copia della carta di identità,
  4. scheda dati anagrafici, si ricorda che:
    • richiedente e intestatario del conto corrente devono coincidere,
    • va inserito nella sezione DATI DEL BENEFICIARIO la "categoria/natura giuridica" come da tabella allegata alla scheda,
    • va riportato con chiarezza il numero di c/c bancario o postale ove si intende far accreditare l'importo, 
    • vanno apposte la data e la firma nella sezione SOTTOSCRIZIONE.

Tuttta la documentazione va inviata in formato PDF, é può essere inviata anche da mail non PEC.

 



Data ultimo aggiornamento: 15 giugno 2021