Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

 

Per esercitare la pesca dilettantistico-sportiva nelle acque interne della regione Veneto, è necessario, essere muniti di licenza di pesca, rilasciata dalla provincia di residenza in conformità a quanto stabilito dalle leggi statali e nel rispetto delle norme sulla disciplina delle tasse sulle concessioni regionali.

Per i residenti in Veneto la licenza di pesca dilettantistico-sportiva (tipo B) è costituita dall’attestazione del versamento della tassa di concessione regionale di € 34,00, in cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore nonché la causale del versamento “Licenza di pesca dilettantistico-sportiva Legge regionale 28 aprile 1998, n. 19”, e dal documento di riconoscimento in corso di validità. 


Tutte le licenze di tipo B hanno validità dalla data di effettuazione del versamento fino alle ore ventiquattro dello stesso giorno dell'anno successivo (art.9, comma 3 L.R. n.19/1998).

“La licenza di pesca rilasciata nelle altre regioni e nelle province autonome di Trento e Bolzano ha validità sul territorio regionale del Veneto” (art.9, comma 2 L.R. n.19/1998).

Tale versamento costituisce licenza di pesca in tutto il territorio nazionale.

In Veneto la Licenza di pesca di tipo B consente di pescare liberamente in tutto il territorio non soggetto a concessioni, diritti esclusivi di pesca e a zone bandite alla pesca.


Il testo che segue mira a fornire delle indicazioni utili a chi intende approcciarsi a questa attività

Licenza di pesca tipo B per minori di anni 18 e ultrasettantenni

Per i minori di anni 18 e ultrasettantenni, residenti in Veneto, non è previsto alcun versamento. La pesca viene esercitata con il solo documento di riconoscimento. Ai sensi dell'art.10 comma 2 L.R. n.19/1998 (minori di anni 18 e ultrasettantenni) come modificato dall'art.11, comma 2 della L.R. n.9/2015.

Esenzione dalla licenza per i soggetti di cui all'art. 3 della Legge 104/1992

Ai sensi dell'art. 9 comma 9  lettera d bis) della L.R. n. 19/1998, non sono tenuti all'obbligo della licenza i soggetti di cui all'art. 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate), identificati mediante idonea attestazione.

Licenza di pesca tipo B per i cittadini italiani residenti all'estero

I cittadini italiani residenti all’estero possono esercitare la pesca con le modalità previste per i residenti in Veneto (art.9 comma 1 - muniti del versamento di € 34,00 unitamente ad un documento d’identità valido). Ai sensi dell'art. 11 comma 1 L.R. n.19/1998 (cittadini italiani residenti all’estero).

Licenza di pesca tipo D "Per Stranieri"

I pescatori stranieri residenti all'estero possono esercitare la pesca dilettantistico-sportiva se in possesso dell'attestazione di versamento della tassa di concessione di € 13,00 per la licenza di pesca di tipo D. Il versamento ha una validità di tre mesi e deve essere esibito insieme ad un documento di identità. 

Permessi di pesca giornaliero/settimanale
Ai sensi dell'articolo 11 bis della Legge Regionale n.19/1998dell'articolo 25 del Regolamento regionale n. 1/2023 è consentito il rilascio di permessi temporanei di pesca dilettantistico-sportiva anche a scopo turistico per la durata di una giornata o di una settimana, destinati a cittadini italiani e stranieri. Il rilascio di detti permessi è a titolo oneroso e il costo è pari a Euro 8,00 per una giornata singola o Euro 20,00 per una settimana.

 

Paga la tua licenza on-line tramite il portale  MyPay  di Regione Veneto    

Clicca qui per le istruzioni per il pagamento della licenza online

 

FAQ pesca ricreativa

 

PER I PAGAMENTI DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO E IRROGAZIONE IMMEDIATA DELLA SANZIONE IN MATERIA DI PESCA

Al fine di assolvere all'obbligazione di pagamento dell'importo indicato nell'Avviso di Accertamento recapitatoLe, in relazione a sopravvenute disposizioni di legge di carattere nazionale, è fatto obbligo adempiere ad ogni pagamento rivolto a qualsiasi Pubblica Amministrazione mediante PagoPA, ovvero tramite la piattaforma informatica MyPay valida per i contribuenti della Regione del Veneto, alle quali si rinvia per ogni informazione del caso e tramite le quali è possibile pagare unicamente con carta di credito, bonifico o altro sistema elettronico di pagamento.

Nello specifico si informa che il servizio regionale di pagamento MyPay è già attivo, pertanto è sufficiente inserire il codice IUV e i dati dell'intestatario del pagamento al seguente link:

https://mypay.regione.veneto.it/pa/changeEnte.html?enteToChange=R_VENETO&redirectUrl=home.html

Qualora si volesse usare una modalità di pagamento diversa dal portale MyPay della Regione del Veneto sussiste la possibilità di effettuare il pagamento anche tramite:

  •  home banking con il circuito CBILL (Codice interbancario CBILL/SIA della Regione del Veneto è il 38136);
  • tabaccai abilitati;
  • sportelli bancari o postali che accettano pagamenti PagoPA.

 

Si rammenta in ogni caso che:

  • il beneficiario del pagamento è la Regione del Veneto (codice fiscale n. 80007580279);
  • qualora alcuni circuiti di pagamento (ad esempio alcune banche o Lottomatica) riscontrassero errori sul codice IUV a 17 cifre, si suggerisce di inserire come prima cifra il numero 3, in modo da comporre un nuovo codice a 18 cifre.


Per eventuali problemi tecnici in sede di pagamento si invita a contattare il  numero 800 914708

operativo dal lunedì al venerdì  dalle 8.00 alle 18.30 e il sabato dalle 8.00  alle 14.00.

 

COSA FARE  PER PRESENTARE DOMANDA DI RIMBORSO  DEL PAGAMENTO DELLA LICENZA DI PESCA

Per richiedere il rimborso dell’errato versamento della licenza di pesca è necessario inviare all'indirizzo PEC agroambientecacciapesca@pec.regione.veneto.it (anche da indirizzo mail non certificato) la seguente documentazione debitamente compilata e firmata in originale:  

 

  1. copia della carta di identità in corso di validità
  2. domanda di rimborso
  3. copie delle ricevute di pagamento della licenza che attestino l'errato versamento effettuato
  4. scheda dati anagrafici, scarica qui le istruzioni di compilazione

 

 

 

 

 



Data ultimo aggiornamento: 22 marzo 2023