Valutazione

Con DGR n. 543 del 11 marzo 2008 è stato approvato il Piano di Valutazione (PdV) della Programmazione Regionale Unitaria (PRU) della Regione del Veneto 2007/2013 che, oltre a programmare la valutazione, individuava anche il modello organizzativo per il governo della PRU.
Il contesto nel quale si stavano muovendo le Amministrazioni faceva intravedere un immediato avvio della programmazione unitaria, con il FAS che affiancava la componente comunitaria della programmazione per la coesione territoriale individuando particolari sinergie tra l’azione del FESR e del FAS. Anche per questa ragione è stata fatta la scelta di individuare un unico valutatore per il POR parte FESR e il PAR FSC.
La Regione del Veneto ha scelto di ricorrere ad un valutatore esterno, per rispondere alle esigenze di terzietà e indipendenza necessarie per la conduzione delle valutazioni ed è in linea con quanto richiesto dal QSN.
Come è noto, l’avvio dei PAR, e di quello veneto in particolare, è stato differito di molto, rendendo difficile la sinergia nell’utilizzo dei diversi fondi con conseguenze anche nelle attività di governo e valutazione. Pure l’attività del Valutatore è iniziata in parallelo con l’avvio del PAR.
Ad oggi sono stati predisposti il “Disegno di valutazione”, il primo “Rapporto di valutazione 2014” e il secondo "Rapporto di valutazione 2015".

il “Disegno di valutazione”, predisposto in completa sinergia con l’AdG, che definisce puntualmente i temi e le domande verso le quali si focalizzerà la valutazione nonché i metodi utilizzati e i tempi di consegna dei prodotti.
Allo scopo di coinvolgere il partenariato nel processo di valutazione, il Disegno è stato presentato al Comitato di Sorveglianza il 26 novembre 2013, che vede tra i suoi componenti anche una rappresentanza delle parti economiche e sociali.

Con l’effettivo avvio delle attività realizzative del PAR è stato possibile avviare anche il percorso valutativo degli interventi FSC, consentendo la stesura del primo "Rapporto di valutazione 2014", riferito al 31/12/2013.
Un secondo rapporto, "Rapporto di valutazione 2015", riferito al 31/12/2014 è stato fornito ad aprile 2015 ed un ulteriore rapporto verrà stilato ad aprile 2016.
 
 

Valutazione ex Ante

In sede di presa d’atto del PAR del Veneto, il CIPE con propria delibera n. 9/2012 ha subordinato l’avvio del PAR stesso alla presentazione al DPS della valutazione ex ante del programma e delle Azioni cardine.
Tale documento di valutazione, "Rapporto di Valutazione ex ante",  è stato redatto dal valutatore esterno e presentato al DPS il 5 luglio 2012.



Data ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2020